italia-verso-il-super-green-pass-gia-in-zona-bianca
Keystone
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
LIVE

Kiev: ‘Azovstal ha impedito la conquista di altre zone’

Ieri sera 264 militari hanno potuto lasciare l’acciaieria a bordo di una dozzina di autobus. Segui il live de laRegione
Confine
1 ora

Violenta rissa con coltellata a Ponte Chiasso

Lo scontro è avvenuto ieri sera alle 21 in una pizzeria a ridosso della dogana. I sanitari hanno medicato sul posto una mezza dozzina di persone
Confine
2 ore

Corpo trovato a Como, accanto i documenti di un 66enne svizzero

Gli inquirenti ipotizzano che si tratti di un senzatetto. Per il momento non ci sarebbero elementi che possano far pensare a una morte violenta.
Estero
3 ore

Buffalo, il killer aveva postato online il piano dettagliato

Nel documento il giovane descrive non solo il supermarket preso di mira, ma anche altri due posti dove ‘uccidere tutti gli afroamericani’
Estero
16 ore

Gli hacker russi ‘dichiarano guerra’ a dieci Paesi ‘russofobi’

Il collettivo filorusso Killnet ha iniziato con l’attacco al sito della polizia italiana. Nel mirino anche Usa, Germania, Regno Unito e gli Stati baltici
Francia
17 ore

Francia, Elisabeth Borne è la prima donna premier dopo 30 anni

La ministra del Lavoro è stata nominata oggi dal presidente Macron. Succede a Jean Castex appena dimessosi
Stati Uniti
17 ore

Il killer di Buffalo ha risparmiato un cliente bianco scusandosi

La scena è stata immortalata nel video pubblicato su Twitch (poi rimosso) da Payton Gendron, il 18enne suprematista autore della strage a sfondo razziale
Confine
17 ore

Como, investimenti per 44 milioni nel teleriscaldamento

L’investimento verrà effettuato da Varese Risorse. I consumi energetici verranno ridotti del 38,7% e le emissioni di anidride carbonica del 32,5%
Estero
18 ore

Francia, si è dimesso il premier Castex, pronta Elisabeth Borne

Pochi dubbi sull’imminente nomina a primo ministro dell’attuale ministra del Lavoro, che sarebbe la prima donna in carica dopo 30 anni
Estero
18 ore

Crisi Covid in Corea del Nord, Kim Jong-Un mobilita l’Esercito

Il leader nordcoreano ha contestato la reazione del suo gabinetto e ordinato la mobilitazione di medici ed attrezzature sanitarie dell’Esercito popolare
Estero
19 ore

Abusi in coppia su 13enne, condannata attrice di Doctor Strange

Zara Phythian e il marito Vitkor Marke sono stati condannati a 8 e 14 anni di carcere per aver abusato di una ragazza adolescente
Estero
20 ore

La Svezia farà richiesta di adesione alla Nato

Lo ha comunicato la premier Magdalena Andersson. Quasi tutti i partiti svedesi hanno dato il loro appoggio. Contrari Sinistra e Verdi
24.11.2021 - 11:56
Aggiornamento : 14:37

Italia verso il ‘super Green Pass’ già in zona bianca

Il governo Draghi varerà oggi la nuova stretta nei confronti dei non vaccinati. Si parla di obbligo vaccinale per forze dell’ordine e personale scolastico

Anche l’Italia, dopo l’Austria, è orientata all’adozione del cosiddetto ‘modello 2G’ (dal tedesco “geimpft”, vaccinato, e “genesen”, guarito) per pianificare le nuove restrizioni anti-Covid. La stretta del governo Draghi prevede infatti che l’accesso a bar, ristoranti, palestre, e in generale alle attività ricreative e culturali sia riservato solo a persone vaccinate o guarite dal Covid, escludendo dunque la possibilità di ricorrere al test: un “super Green Pass”, insomma, come è stato definito dalla stampa italiana. Viene dunque messo in atto il principio che eventuali, nuovi divieti debbano essere imposti solo ai no-vax e non a chi ha scelto di vaccinarsi: per recarsi al lavoro, invece, basterà il Green Pass “standard”, ovvero anche con un test-Covid negativo.

Sul tavolo di Palazzo Chigi anche la controversa questione dell’obbligo vaccinale, del quale è con tutta probabilità da escludere, al momento, l’estensione a tutta la popolazione, anche per le differenti opinioni sul tema nella composita maggioranza che sostiene il governo Draghi e per dubbi di costituzionalità. La proposta in campo è quella di imporre l’obbligo di vaccinazione ai membri delle forze dell’ordine e al personale scolastico, con il ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta che vorrebbe estenderlo anche ai dipendenti della pubblica amministrazione che lavorano in sportelli a contatto con il pubblico. Quanto alla terza dose, verrà valutato di effettuarla dopo 5 mesi anziché 6 dall’ultima dose, di estenderla eventualmente a tutta la popolazione e di renderla obbligatoria per i lavoratori in campo sanitario e nelle residenze per anziani. È in corso la “cabina di regia politica” per definire gli ultimi dettagli, poi alle 13 si riunirà il Comitato tecnico scientifico del governo italiano per esprimere un parere sulle nuove misure. All’ordine del giorno del Comitato c’è, fra l’altro, la richiesta dell’esecutivo di valutare la riduzione da 12 a 9 mesi della durata del Green Pass, e di quella dei tamponi antigenici rapidi a solo 24 ore.

Il provvedimento, su cui c’è la pressoché totale unanimità dei governatori delle Regioni, dovrebbe scattare lunedì prossimo, 29 novembre, o il successivo, il 6 dicembre, comunque prima della festività dell’Immacolata Concezione che cade l’8 dicembre: l’obiettivo è quello di evitare chiusure natalizie che avrebbero un impatto devastante sull’economia. Il tema principale della discussione è il quando applicare il “super Green Pass”: alcune Regioni, insieme all’ala “rigorista” del governo capeggiata dal ministro della Salute Roberto Speranza, premono affinché le restrizioni ai no-vax siano in vigore già nella cosiddetta “zona bianca”, ovvero la fascia che non prevede restrizioni, mentre i governatori della Lombardia Fontana, del Veneto Zaia e del Friuli Venezia-Giulia Fedriga, tutti e tre appartenenti alla Lega, chiedono che esse scattino, invece, solo al peggiorare della situazione con conseguente cambio di “colore”, al crescere dell’incidenza dei casi e dell’occupazione ospedaliera nei reparti ordinari e in cure intense. Dalla cabina di regia in corso a Palazzo Chigi, secondo quanto riferiscono le agenzie di stampa italiane Adnkronos e Ansa, emerge l’orientamento per la prima soluzione. Stando a fonti presenti alla cabina di regia tra il premier Mario Draghi e i capi delegazione delle forze di maggioranza, nel corso della riunione sarebbe prevalsa la decisione di una stretta sui “no-vax” già in zona bianca, “aprendo” le attività ricreative solo a coloro in possesso del cosiddetto “super” Green Pass, ovvero per chi è vaccinato o guarito. La stretta dunque non dovrebbe arrivare solo dove salgono i contagi e le situazioni negli ospedali sono più critiche – ovvero dall’area gialla a salire – ma dappertutto e senza distinzioni di sorta. Non cambieranno le regole in zona rossa, quindi le limitazioni agli spostamenti e le chiusure scatteranno per tutti, anche se vaccinati.

Saranno inoltre intensificati i controlli sul “normale” Green Pass. Alla stretta per i non vaccinati o guariti, corrisponderà quindi un più generale irrigidimento dei controlli.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
2g governo draghi green pass obbligo vaccinale super green pass
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved