il-rapimento-di-eitan-pianificato-con-molti-viaggi-in-svizzera
Keystone
ULTIME NOTIZIE Estero
medio oriente
2 ore

Tregua tra israeliani e palestinesi

Accordo raggiunto con la mediazione decisiva dell’Egitto. Stop alle armi dalle 22.30
pacifico
4 ore

Taiwan risponde a Pechino, esercitazioni con artiglieria

La Cina insiste, ci saranno manovre ‘regolari’ oltre linea mediana
Estero
4 ore

Ancora razzi vicino alla centrale di Zaporizhzhia

Allarme dell’Aiea: russi e ucraini si accusano a vicenda. Le navi del grano finalmente si muovono
Estero
8 ore

Due copie Bronzi di Riace ‘immerse’ nel mare in Versilia

La particolare esposizione per celebrare il cinquantesimo anniversario della scoperta delle due celebri sculture
Estero
8 ore

Armadi e bauli, Pompei svela la casa del ‘ceto medio’ romano

In una casa che si riteneva abitata da persone ricche gli scavi rivelano ambienti che raccontano la vita di persone ai margini delle classi benestanti
Estero
8 ore

Amnesty: il rapporto su Kiev non giustifica le violenze russe

L’organizzazione si dice ‘profondamente rammaricata’ per l’indignazione ucraina sul rapporto sui pericoli per i civili, ma ne sostiene i risultati
Confine
9 ore

Como: clochard stuprata in centro, fermata una persona

Una donna di 56 anni, senza fissa dimora, è stata picchiata con estrema violenza, presa a bottigliate e stuprata questa notte in piazza Vittoria
Confine
9 ore

Porlezza, salvata turista in pedalò in balìa del temporale

Il Bacino lacuale Ceresio Piano e Ghirla: serve un servizio di pattugliamento da parte delle unità nautiche per rafforzare la sicurezza
Galapagos
15 ore

Sull’isola di Santiago riecco le iguane terrestri

L’ultima popolazione sana di questi animali rosa era stata censita addirittura nel 1835 da Charles Darwin
Estero
15 ore

Gaza, Israele uccide due capi della Jihad. 29 morti fra i civili

Si tratta dei due comandanti militari Tayassir al-Jabari e Khaled Mansour. Oltre 250 i feriti. La Jihad ha lanciato 580 razzi verso Israele
Estero
18 ore

Rifiuti alimentari umani: ‘Una minaccia per gli orsi polari’

Con la riduzione dei ghiacciai questi animali cercano cibo sempre più vicino alle zone abitate
Estero
1 gior

Esercito Usa lavora a un reggiseno tattico per donne soldato

Se approvato, sarà il primo mai offerto e diventerà così parte integrante dell’uniforme.
Estero
1 gior

Staccate le macchine, morto il 12enne Archie Battersbee

I genitori del ragazzo britannico avevano intrapreso una battaglia legale per poterlo tenere in vita.
10.11.2021 - 10:34
Aggiornamento: 15:25
Ats, a cura de laRegione

Il rapimento di Eitan pianificato con molti viaggi in Svizzera

La Procura di Pavia ha accertato i movimenti analizzando il traffico telefonico del nonno e del complice. Spunta anche un tentativo di corruzione

“A ulteriore conferma della pianificazione del sequestro, vi sono inoltre i numerosi viaggi in Svizzera effettuati nelle giornate immediatamente precedenti l’11 settembre”, giorno del rapimento. Viaggi accertati “grazie all’analisi del traffico telefonico, dove sia il Peleg”, nonno materno di Eitan, “sia l’Alon Abutbul”, autista “verosimilmente appartenente alla compagnia militare privata denominata ‘Blackwater’”, avevano “definito le fasi finali del progetto criminoso”.

Lo scrive la Procura di Pavia a proposito dei mandati di cattura internazionale emessi a carico del nonno e dell’autista israeliano, che portò Shmuel e il bimbo da Pavia fino a Lugano, dove partirono in aereo per Tel Aviv con un volo privato.

Tentativo di corruzione nei confronti di una cittadina israeliana

La Procura spiega anche che “la condotta degli ex coniugi Peleg”, ossia il nonno Shmuel e la nonna Esther (anche lei indagata ma non destinataria del mandato d’arresto) “è stata contrassegnata anche da alcuni tentativi di corruzione al fine di agevolare il loro intento criminoso, come testimoniato da una cittadina israeliana, ormai da parecchi anni residente in Italia, la quale nel mese di luglio scorso era stata contattata telefonicamente per conto della Esther Athen Cohen”, ossia la nonna materna, “con la proposta di aiutare la donna a portare il bambino in Israele in cambio di una cospicua ricompensa in denaro”.

“Si è accertato, in particolare – scrive ancora la Procura di Pavia – come Shmuel Peleg e la ex moglie Esther Athen Cohen” avessero “maturato nel tempo un sentimento di ostilità nei confronti della zia paterna tutore del minore, Aya Biran Nirko, in quanto contrariati dalla decisione assunta dal Giudice Tutelare di affidare a quest’ultima il nipote”.

Un disegno criminoso premeditato e organizzato meticolosamente

“Proprio in questa profonda convinzione che il nipote dovesse essere affidato alla famiglia materna e trasferito definitivamente nel suo paese di origine in Israele – spiega la Procura – trova origine il disegno criminoso messo in atto con lucida premeditazione e meticolosa organizzazione dagli indagati”.

E sempre “in tale ricostruzione si inserisce il coinvolgimento del connazionale” Gabriel Alon Abutbul, l’autista, “verosimilmente appartenente alla compagnia militare privata denominata ‘Blackwater’ e ‘assunto’ dai nonni materni per assisterli e aiutarli nel loro progetto di trasferimento del piccolo Eitan in Israele”.

Eitan, ricorda la Procura, “a seguito di una visita concordata tra la zia” e il nonno l’11 settembre “è stato condotto in Israele da quest’ultimo e da un terzo soggetto, poi identificato per il connazionale residente a Cipro”, ossia Abutbul. I tre hanno varcato “il confine elvetico a bordo di un’autovettura presa a noleggio dallo stesso Peleg per giungere presso l’aeroporto di Lugano-Agno, da dove si sono poi imbarcati su un volo privato, noleggiato da una compagnia tedesca di noleggio charter al costo di 42mila euro” da Abutbul “con destinazione Tel Aviv”.

Gli investigatori, si legge ancora, “sviluppando e analizzando scrupolosamente i dati relativi al traffico telefonico e ogni altra informazione acquisita nel corso dell’attività di indagine, hanno ricostruito in dettaglio la pianificazione del reato da parte degli indagati, ricostruzione, peraltro, resa ardua attesi i presunti trascorsi di appartenenza militare degli indagati”.

Il nonno del piccolo è un ex militare in pensione. Lui e Abutbul si sono mossi, spiegano i pm italiani, in “modo ‘ombroso’ sul territorio italiano con l’utilizzo anche di più autovetture a noleggio e comunicando tra loro con utenze telefoniche estere”.

A Shmuel, oltre ai pericoli di inquinamento probatorio e reiterazione del reato, non viene contestato quello di fuga perché ovviamente è noto che si trovi a Tel Aviv. Per domani, tra l’altro, è fissata l’udienza davanti alla Corte distrettuale di Tel Aviv per discutere il ricorso presentato dal nonno contro la sentenza della giudice Iris Ilotovic-Segal che, nell’ambito della Convenzione dell’Aja sulla sottrazione internazionale di minori, aveva dato ragione alla zia. Fino alla decisione di secondo grado, però, il bimbo non può tornare in Italia dato che il ricorso blocca la decisione favorevole al rientro a Pavia.

Leggi anche:

Caso Eitan, mandato di arresto internazionale per il nonno

Mottarone, il nonno ha riportato Eitan in Israele da Lugano

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
eitan pavia svizzera
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved