Ambrì
5
Langnau
6
fine
(2-1 : 0-5 : 3-0)
Lakers
6
Zurigo
5
fine
(2-1 : 3-1 : 1-3)
La Chaux de Fonds
7
Ticino Rockets
0
fine
(1-0 : 5-0 : 1-0)
Kloten
6
GCK Lions
2
fine
(2-0 : 2-1 : 2-1)
Visp
2
Zugo Academy
4
fine
(1-2 : 1-0 : 0-2)
Turgovia
0
Sierre
3
fine
(0-1 : 0-0 : 0-2)
l-iran-annuncia-il-ritorno-ai-negoziati-sul-nucleare
Keystone
Il presidente iraniano Ebrahin Raisi
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
8 ore

Zaki sarà scarcerato, ‘ma non è stato assolto’

Lo studente egiziano dell’Università di Bologna era stato arrestato in Egitto con l’accusa di propaganda sovversiva
Francia
11 ore

Esplosione: crolla un edificio, un morto accertato

Una donna e il suo bebè sono invece stati estratti vivi dalle macerie
Estero
1 gior

Gli Usa vogliono boicottare le Olimpiadi di Pechino

Nessun rappresentante del governo statunitense sarà presente ai Giochi invernali di Pechino. La replica: ‘Offesa al popolo cinese’
Confine
1 gior

Vigezzo: ubriaco aggredisce Carabinieri, arrestato

L’episodio si è verificato sabato notte; ubriaco, un 64enne si è scagliato sugli agenti intervenuti per calmarlo
Estero
1 gior

A New York vaccino obbligatorio per i lavoratori privati

Misura voluta dal sindaco uscente Bill De Blasio. Nel 2020 la maggiore città Usa era stata molto colpita dal coronavirus, con almeno 34mila morti
Confine
1 gior

Cabiate, ergastolo per il 26enne che picchiò a morte una bimba

Un cittadino rumeno uccise la figlia della compagna lo scorso gennaio, dopo averla violentata. La difesa ricorrerà in Appello
Estero
1 gior

Francia: giovedì si decide sul nuovo allestimento di Notre-Dame

L’ambizione è dare alla cattedrale una nuova giovinezza in vista della riapertura prevista per il 2024. Ma non mancano le polemiche
Estero
1 gior

Power Index: gli Usa i più influenti anche in Asia

È la prima volta che gli Stati Uniti rafforzano il loro potere nella regione, superando di 2 punti percentuali la Cina
Estero
1 gior

Myanmar: Aung San Suu Kyi condannata a quattro anni di carcere

Il premio Nobel per la pace è stato condannato per incitamento a disordini pubblici e per la violazione delle misure anti-Covid
Francia
2 gior

La riconquista di Zemmour parte tra proclami e scontri

Tafferugli e sedie lanciate in aria tra attivisti antirazzisti ed alcuni militanti di estrema destra. Il candidato: ‘Obiettivo, immigrazione zero’
Estero
27.10.2021 - 21:440
Aggiornamento : 22:17

L’Iran annuncia il ritorno ai negoziati sul nucleare

Erano bloccati da giugno, dopo l’elezione del falco Raisi. Ancora nessuna conferma ufficiale da parte dell’Ue.

a cura de laRegione

Istanbul – La data precisa dovrebbe essere resa nota solo la prossima settimana, ma l’Iran ha annunciato che tornerà al tavolo delle trattative sul nucleare a Vienna dopo uno stallo durato dal giugno scorso, quando alla presidenza iraniana è stato eletto il falco Ebrahim Raisi. “Abbiamo trovato un accordo per riprendere il negoziato entro la fine di novembre" ha scritto su Twitter il vice ministro degli Esteri e capo negoziatore di Teheran Ali Bagheri, dopo aver incontrato a Bruxelles il segretario generale del servizio di azione estera dell’Ue Enrique Mora.

Nessuna conferma ufficiale, per ora, dalla Ue. Un portavoce della Commissione, interpellato dall’ANSA, ha detto che l’Unione "come sempre annuncia ogni imminente riunione a Vienna quando è appropriato farlo. Non c’è nulla da annunciare per ora”. Fonti europee spiegano come qualsiasi summit può essere annunciato solo se tutti i partecipanti sono informati e hanno concordato una data. E ciò non è ancora avvenuto.

Il contesto

Il tweet del capo negoziatore iraniano apre comunque uno squarcio di luce nel clima cupo dei rapporti tra la Repubblica islamica e l’Occidente che sembra regnare da quando Raisi ha preso le redini del governo a Teheran. Dallo scorso aprile, l’Iran aveva partecipato alle trattative per riportare gli Usa all’interno dell’accordo siglato nel 2015 con Russia, Francia, Cina, Regno Unito, Germania e Unione Europea. Ma i colloqui si erano interrotti proprio a giugno dopo l’elezione del nuovo presidente ultraconservatore.

L’accordo trovato nel 2015 prevede un impegno da parte dell’Iran a limitare l’arricchimento dell’uranio e permettere ispezioni sul suo programma nucleare in cambio della rimozione delle sanzioni da parte di Unione Europea e Usa. Ma nel 2018 l’allora presidente americano Donald Trump scelse di ritirare gli Stati Uniti e di imporre nuovamente sanzioni economiche all’Iran, sostenendo che l’accordo non era riuscito a limitare realmente il potere nucleare di Teheran e la sua influenza nella regione. Per reazione, la Repubblica Islamica, allora guidata dall’ex presidente Hassan Rohani, annunciò la ripresa dell’arricchimento dell’uranio l’anno successivo mentre l’economia iraniana veniva duramente colpita dalle sanzioni introdotte da Trump.

Una strada irta di ostacoli

Per rimarcare una netta differenza con il predecessore, il nuovo presidente americano Joe Biden ha manifestato subito dopo la sua elezione la volontà degli Usa di tornare all’accordo, ma la strada si è rivelata più difficile del previsto. L’inviato Usa per l’Iran, Robert Malley, ha parlato solo lunedì di una “fase critica” negli sforzi per tornare alle trattative, mentre l’Iran chiede a Biden, senza per ora ottenere risposte, che gli Usa scongelino fondi per 10 miliardi di dollari derivanti dall’esportazione di petrolio iraniano ma bloccati in varie banche straniere a causa delle sanzioni.

Da settimane il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea), Rafael Mariano Grossi, ha espresso l’intenzione di voler visitare Teheran per aprire un dialogo con la nuova amministrazione ma per ora non è ancora stata confermata alcuna data. Grossi ha anche lamentato persistenti problemi relativi al monitoraggio dell’attività nucleare iraniana. La prossima riunione del consiglio dell’Aiea è in programma a Vienna tra il 22 e il 26 novembre.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved