ULTIME NOTIZIE Estero
Stati Uniti
2 ore

Colpo partito sul set di Rust, incriminato formalmente Baldwin

L’attore sparò con una pistola di scena convinto che fosse caricata a salve e colpì la direttrice della fotografia.
Estero
2 ore

Il Senato italiano approva l’accordo fiscale sui frontalieri

Unanimità quasi totale, con un solo astenuto e nessun voto contrario: passa ora alla Camera dove il sì appare scontato. Discusso anche il nodo telelavoro
Oceania
4 ore

Australia, ritrovata la capsula radioattiva

Le ricerche della capsula erano cominciare a metà gennaio, quando era stata smarrita durante il trasporto su un camion da una miniera
reportage dal myanmar
8 ore

La guerra nascosta a due anni dal golpe

Le vittime degli scontri tra i ribelli e i soldati curate in centri clandestini. Non si può nemmeno studiare, le scuole sono prese di mira dai militari
Estero
15 ore

Trovati morti in Spagna un uomo e una donna, forse svizzera

Possibile femminicidio-suicidio in un’abitazione nella località di La Línea de la Concepción (Cadice)
Estero
17 ore

Il Papa a Kinshasa: ‘Giù le mani dall’Africa’

‘In Congo c’è stato un genocidio’. Folla oceanica per le strade. ‘Basta con lo sfruttamento delle risorse naturali’
Estero
17 ore

Francia ancora in piazza contro la pensione a 64 anni

Di nuovo in strada 12 giorno dopo la prima grande mobilitazione. Guerra di cifre: 500mila per gli organizzatori, 87mila per la prefettura
economia
17 ore

Brexit, tre anni dopo il Regno Unito annaspa nella delusione

Unico Paese del G7 in recessione. Ma Sunak sfida le proteste: ‘Ce la faremo’
la guerra in ucraina
17 ore

Biden chiude agli F16, ma Kiev insiste: ‘Ne servono 200’

Dopo la Germania e gli Usa si accoda anche Londra. Mattarella: ‘Gli aiuti militari servono a far cessare la guerra’
russia
18 ore

L’ex speechwriter di Putin: ‘Ci sarà il golpe entro un anno’

Abbas Gallyamov: ‘La guerra è persa, per i russi diventa un dittatore di serie B’
Confine
20 ore

Ponte di Ribellasca, in arrivo nuove barriere

Il manufatto, di riconosciuto pregio storico, non può essere munito di guardrail tradizionali. L’Anas studia l’alternativa
Estero
22 ore

L’incendio di auto della Polizia locale rivendicato da anarchici

Su alcuni siti dell’area è stata pubblicata un’e-mail anonima, che esprime solidarietà ad Alfredo Cospito, in sciopero della fame al 41bis a Milano
italia
12.10.2021 - 20:53
Aggiornamento: 21:10

Altri 4 indagati di Forza Nuova. Ora il leader è un ex ultrà

Giovedì gli interrogatori degli arrestati per i disordini di sabato scorso a Roma. Meloni (FdI): ‘Se Draghi vuole scioglierla lo faccia’

Ansa, a cura de laRegione
altri-4-indagati-di-forza-nuova-ora-il-leader-e-un-ex-ultra
Militanti di Forza Nuova (Keystone)

Ancora un colpo al movimento dell’ultradestra di Forza Nuova, con altri quattro esponenti indagati, dopo gli arresti per i disordini al corteo No Pass di sabato scorso a Roma (di questi, sette sono militanti di Fn tra cui i leader del movimento di ultradestra). Giuseppe Provenzale, Luca Castellini, Davide Cirillo e Stefano Saija, sono iscritti nel filone di inchiesta della Procura di Roma che ieri ha portato all’oscuramento del sito web dell’organizzazione.

Nel loro confronti i pm contestano l’avere istigato “pubblicamente a commettere una pluralità di delitti e contravvenzioni" in un comunicato nel quale - riferendosi agli scontri di piazza- si sosteneva che “la rivolta non si ferma” e che il popolo "ha deciso di alzare il livello dello scontro”.

Altri provvedimenti giudiziari però pesano sui militanti: Stefano Saija è anche indagato per apologia di fascismo dalla procura di Torino per uno striscione comparso nel 2019 nel capoluogo piemontese con la scritta “spezza le catene dell’usura, vota fascista, vota Forza Nuova”. Assieme a lui, figura inoltre il coordinatore regionale, Luigi Cortese. Con i vertici del movimento decapitati, spuntano nuovi generali neri.

‘Pinuccio La Rana’

Il comando dell‘organizzazione è stato adesso affidato al responsabile romano e dirigente nazionale di Fn, Pino Meloni, chiamato ’Pinuccio La Rana’, storico esponente di spicco della destra romana ed ex-ultrà della Roma. Meloni fu coinvolto e finì in carcere per la vicenda dell’accoltellamento del vicequestore Giovanni Selmin allo stadio di Brescia nel ’94. Oggi è tra i camerati che il 6 settembre scorso furono fermati dalla Digos nella Capitale e poi rilasciati, assieme allo stesso Giuliano Castellino, in vista di una manifestazione No Green Pass, annunciata per quel giorno davanti a Montecitorio. E dopo l’oscuramento del sito, l’organizzazione pensa ora a un luogo virtuale alternativo: oltre ai già esistenti social come Vk, chat di Telegram e varie riviste della galassia neofascista, potrebbero provvedere - almeno nei loro intenti - allo spostamento della piattaforma sui domini web in Russia, come propongono diversi militanti.


Gli scontri di sabato a Roma (Keystone)

Prima però potrebbe arrivare lo scioglimento di Forza Nuova stessa, invocato da più parti e che ha portato a diverse mozioni che saranno discusse al Senato il 20 ottobre. La possibilità che l’organizzazione venga messa al bando, è concreta anche per Maurizio Boccacci, altro storico esponente della destra neofascista e fondatore del ’Movimento Politico’ (nel ’94 con Pino Meloni coinvolto nella vicenda del tentato omicidio del vicequestore) che fu sciolto nel ’93 con un decreto che diede poi vita alla cosiddetta legge Mancino. “All’epoca ‘Mp’ aveva avuto fatto eclatanti e molto più dure di fronte alle prime ondate di migranti, oggi invece la situazione di Fn è diversa", dice Boccacci manifestando solidarietà agli arrestati, che giovedì prossimo saranno sottoposti all’interrogatorio di garanzia. "Punteremo a dimostrare, attraverso analisi dei filmati, l’esatta dinamica di quanto è realmente accaduto”, spiega Carlo Taormina, legale dei militanti neri e del leader di #ioapro, Biagio Passaro, finiti in manette.

Guai giudiziari

Sul filone delle dure contestazioni di queste settimane da parte dei No Vax e No Pass, nella bufera giudiziaria non è finita solo l’ultradestra. A Vicenza 13 persone sono indagate, due delle quali per istigazione a delinquere e per minacce al presidente della Repubblica, al premier Draghi o sostenitori dei provvedimenti contro il Covid. E in queste ultime ore l’ennesimo episodio di minacce arriva nei confronti di un altro sindacato dopo l’assalto alla sede della Cgil: una busta con un proiettile e una lettera anonima di minacce al segretario della Fim-Cisl Toscana, Alessandro Beccastrini, è stata recapitata nella sede della Cisl Firenze-Prato.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved