governo-i-liberali-trattano-con-la-cdu
Christian Lindner, leader dell'Fdp (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
9 min

La Bielorussia mette al bando ‘1984’ di Orwell

Vietato possedere copie del romanzo. Arrestato alcuni giorni fa l’editore Andrey Yanushkevich che nel 2020 ha pubblicato la versione in lingua bielorussa
Confine
2 ore

San Bartolomeo Val Cavargna, Lady Demonique candidata

Il 12 giugno la performer erotica Doha Zaghi contenderà la poltrona di sindaco a Eleonora Bari
Confine
2 ore

Alla stazione di Chiasso con 206mila euro in valigia

Le banconote da 200 e 500 euro sono state trovate nelle valigie di una coppia bulgara proveniente dalla Germania e diretta in Italia
Confine
6 ore

Caro-benzina anche in Italia. Ma sotto i livelli ticinesi

Malgrado il rincaro, fare il pieno nella Penisola resta un’opzione sempre attrattiva: oltre 20 centesimi in meno al litro
Speciale Ucraina
LIVE

Kiev ordina ai combattenti di Azovstal di cessare il fuoco

Il giallo di Palamar: ‘Non mi sono arreso. Sono ad Azovstal’; ergastolo per il soldato Vadim. Segui il live de laRegione
Confine
7 ore

Como, sopralluogo del prefetto nei boschi della droga

La stessa problematica è stata segnalata anche alla Prefettura di Varese. L’impegno sul confine è di intensificare i controlli
Estero
7 ore

Quattro persone accoltellate in Norvegia: fermato l’autore

Secondo le autorità, l’uomo avrebbe preso di mira le sue vittime (ferite in modo grave) in modo ‘casuale’
Confine
8 ore

Vigezzina e statale 337 chiuse per almeno una settimana

All’esame dei tecnici Anas il calendario degli interventi per la messa in sicurezza del tratto tra Re e il confine di Ponte Ribellasca
Confine
8 ore

Ubriaco, forza un posto di blocco. Ripreso dopo 6 km

Movimentato fermo nella notte su ieri nel Comasco. Per eludere il controllo, l’uomo ha anche urtato un carabiniere
Estero
9 ore

Kirill, più oligarca che patriarca

Il reazionario omofobo, al quale si attribuiscono enormi ricchezze, benedice l’invasione dell’Ucraina. Ma è sempre più isolato, e rischia sanzioni
regno unito
20 ore

Niente più multe per BoJo, ma il Partygate non finisce qui

Chiusa l’indagine della polizia. Il Labour chiede le dimissioni di Johnson, che non molla
Estero
20 ore

Preoccupa il vaiolo delle scimmie, primo caso in Italia

L’Oms vigila. Altri contagiati erano stati segnalati in Svezia, Spagna, Portogallo e Regno Unito. ‘Sintomi lievi e basso pericolo di trasmissione’
germania
29.09.2021 - 21:04
Aggiornamento : 22:19

Governo, i liberali trattano con la Cdu

L’Fdp alza il prezzo e fa capire a Scholz che un cancellierato con l’Spd non è l’unica strada

Ansa, a cura de laRegione

La prima novità dell’era che dovrebbe portare una svolta in Germania è un selfie postato nella notte su Instagram: Volker, Annalena, Christian e Robert, i 4 leader dei Verdi e dei liberali, mescolati fra loro come un mazzo di carte. L’immagine è l’unico messaggio (armonico) che trapela dalle prime esplorazioni per il futuro governo. Ma dopo qualche ora le preferenze (diverse) dei due partiti decisivi vengono fuori: l’Fdp annuncia di volersi confrontare domenica prima con l’Unione, in via bilaterale, e solo dopo con l’Spd.

Gli ecologisti faranno il contrario: “Ci vedremo prima con i socialdemocratici”. Anche se la porta ai conservatori non è affatto chiusa, li incontreranno la settimana prossima. Resta ferma comunque l’intenzione dei due partiti più piccoli, e particolarmente premiati dal voto dei giovani perché entrambi innovatori, di volersi annusare innanzitutto fra di loro: il nuovo appuntamento è infatti per venerdì, quando Verdi e Fdp esploreranno le vie di una collaborazione di nuovo da soli. Un richiamo all’ordine in una partita che al suo esordio sembra un po’ anarchica e che potrebbe anche sfuggire di mano ai vincitori è arrivato dal capogruppo parlamentare dei socialdemocratici Rolf Muetzenich, rieletto oggi nel suo incarico a stragrande maggioranza: ha preso il 97% dei voti di 206 parlamentari, ottenendo un mandato di due anni. “Al Paese non serve una foto ma un governo in grado di affrontare in modo fattivo le sfide che ci sono”, la stoccata allo sprint di questa generazione di politici più giovani che sta per ora escludendo il vincitore delle urne, Olaf Scholz.

La fretta dei socialisti

I socialdemocratici premono per aprire al più presto il tavolo della coalizione cosiddetta ‘semaforo’, aggiungendo fra l’altro di non avere alcun piano B. “Il nostro scopo è quello di forgiare un governo dei vincitori", ha insistito anche il segretario generale Lars Klingbeil. A Scholz intanto, seppur tardivamente, sono finalmente arrivate le congratulazioni di Armin Laschet, il rivale in estrema difficoltà che sta disperatamente tentando di vendere il risultato emerso domenica dalle urne come un punto di partenza uguale per la sua Cdu - che ha perso nove punti (al 24,1%) - e per l’Spd, che invece ne ha guadagnati oltre 5 (25,7%). Si è saputo anche che pure Angela Merkel ha rivolto gli auguri al suo vicecancelliere, già lunedì, "per il successo elettorale”. A farlo sapere è stata proprio la cancelleria dopo una risposta un po’ impacciata del portavoce Steffen Seibert in conferenza stampa, indicativa del clima interno.


Olaf Scholz ha vinto le elezioni a capo dell’Spd (Keystone)

L’Unione cerca, come evidente, di restare in partita: e ad aiutare il debolissimo Laschet, pronto a enormi concessioni - in gioco c’è la sua carriera politica - sono i liberali, che oggi hanno appunto annunciato di voler sentire prima cosa abbiano da proporre gli alleati naturali, i conservatori. Sono in pochi però a ritenere che il governatore della Vestfalia possa davvero arrivare a costruire un governo dai colori Giamaica: il malcontento interno è troppo e cresce anche una certa irritazione per l’atteggiamento assunto da domenica sera in poi.

A quanto ha riferito alla stampa il segretario generale dell’Fdp Volker Wissing, uno dei protagonisti del selfie che ha aperto la giornata politica di oggi, i prossimi contatti fra Verdi e liberali saranno sempre accompagnati da un’immagine, mentre non si diffonderanno i contenuti dello scambio, che dovrà rimanere strettamente riservato. Tornando allo scatto, è davvero inedito: Annalena Baerbock al centro fra i liberali Volker Wissing e Christian Lindner, mentre chiude la cornice Robert Habeck, sulla destra. Si sono incontrati in serata, ieri, e hanno parlato fino a tarda notte, “alla ricerca di punti comuni e ponti, oltre quel che ci divide. E ne abbiamo anche trovati! Tempi interessanti”, hanno scritto ciascuno sul proprio profilo sotto il selfie. (ANSA).

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cdu elezioni fdp germania olaf scholz spd verdi
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved