germania-la-spd-prima-al-fotofinish-cdu-al-minimo-storico
(Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
4 ore

Trump supera la prova delle primarie

I verdetti dell’ultima tornata in Pennsylvania, North Carolina, Kentucky, Idaho e Oregon in vista delle elezioni di Midterm a novembre
Confine
6 ore

‘I cinghiali vanno sterilizzati’. E parte la raccolta firme

Oltrefrontiera i cittadini del Parco Pineta lanciano una petizione. La misura, motivano, potrebbe sostituire la campagna di abbattimenti
Estero
8 ore

Houston abbiamo un problema. Con le tute spaziali

Niente più uscite extraveicolari con i modelli Emu, fino al termine dell’indagine sull’incidente capitato al tedesco Matthias Maurer
Estero
10 ore

La Russia potrebbe ‘chiudere il gas’ alla Finlandia entro sabato

La principale azienda finlandese del gas, Gasum, ha rifiutato di passare al pagamento del gas in rubli
Estero
10 ore

L’Azerbaigian si dichiara pronto a firmare la pace con l’Armenia

Lo ha dichiarato il presidente azero Ilham Aliyev nel corso di un incontro con il presidente lituano Gitanas Naueda a Baku
Confine
11 ore

La messa in sicurezza causa un crollo sulla statale 337

Re-Camedo, sia la strada, sia la sottostante linea ferroviaria sono bloccate da stamane a causa della caduta di materiale roccioso lungo i binari
Estero
12 ore

Erdogan insiste sul ‘no’ a Svezia e Finlandia nella Nato

Il presidente turco persiste nelle accuse ai due Paesi scandinavi candidati di ospitare membri del Pkk considerati terroristi da Ankara
Confine
16 ore

Menaggio, chiude il reparto di psichiatria dell’ospedale

Le dimissioni di tre medici e il depotenziamento del servizio a Porlezza portano alla luce la carenza di personale sanitario nelle zone di frontiera
Speciale Ucraina
17 ore

Il soldato russo si dichiara colpevole di crimini di guerra

Il 21enne è accusato di omicidio premeditato di un 62enne avvenuto nel nord-est dell’Ucraina. Segui il live de laRegione
Estero
1 gior

In Spagna lo Stato pagherà i congedi mestruali

Primo Paese in Europa a fare una legge. Permessi speciali di durata variabile. ‘Basta andare al lavoro imbottite di pillole’
libano
1 gior

Hezbollah perde la maggioranza, ma non il potere

Entusiasmo per i 13 seggi del fronte del ‘cambiamento’, ma si teme un nuovo stallo politico, che potrebbe essere fatale con la crisi economica e sociale
Estero
1 gior

‘Il Boeing cinese è stato fatto precipitare intenzionalmente’

Qualcuno nella cabina di pilotaggio ha fatto schiantare al suolo l’aereo della China Eastern, scrive il Wall Street Journal. Erano morte 132 persone.
Confine
1 gior

‘Big’ della logistica, infiltrazioni di ’ndrangheta dal Comasco

Un affiliato ai clan residente nel Comasco si sarebbe infiltrato nei subappalti della filiale italiana della tedesca Schenker, ora commissariata
27.09.2021 - 07:16

Germania, la Spd prima al fotofinish, Cdu al minimo storico

Si complica la strada verso la formazione della maggioranza di governo poichè nessun partito si è imposto chiaramente sugli altri.

Ats, a cura de laRegione

Il partito socialdemocratico Spd ha vinto le elezioni parlamentari in Germania, segnando la fine dell’era Merkel, con il 25,7% dei voti, leggermente davanti ai conservatori, secondo un conteggio ufficiale provvisorio annunciato stamattina dalla Commissione elettorale federale.

Il campo conservatore Cdu-Csu ha ottenuto il 24,1% dei voti, il peggior risultato della sua storia, mentre i Verdi sono arrivati al terzo posto con il 14,8%, seguiti dal partito liberale Fdp con l’11,5%.

La Germania è entrata dunque in una fase imprevedibile con difficili negoziati per formare il prossimo governo. I socialdemocratici e i cristiano-democratici sono entrambi in lizza per la leadership. I conservatori non erano mai scesi sotto la soglia del 30%. Questa è un’amara battuta d’arresto per lo schieramento della cancelliera Angela Merkel, che giunge nel momento in cui dovrebbe ritirarsi dalla politica.

Al di là di questo, nel Paese tutto è ancora da decidere. Non sono gli elettori che eleggono direttamente il capo del governo in Germania, ma i deputati, una volta che si è formata una maggioranza.

Una situazione inedita dal 1950

Questa volta, sarà particolarmente complicato formare la maggioranza,che dovrà in teoria riunire tre partiti - la prima volta che accade dagli anni ’50 - a causa della frammentazione del voto.

“La partita di poker a iniziando”, nota la rivista Der Spiegel, perché "dopo il voto, le domande essenziali rimangono aperte: chi sarà cancelliere? Quale coalizione governerà il paese in futuro?

Per i socialdemocratici, le cose sono chiare: “Quello che è certo è che molti cittadini“ hanno votato SPD. "Vogliono un cambio di governo e [...] vogliono che il prossimo cancelliere sia Olaf Scholz”, ha detto il 63enne. Ma il suo rivale di centro-destra, nonostante un risultato "deludente”, non è disposto a unirsi ai banchi dell’opposizione: “Faremo tutto il possibile per costruire un governo guidato dall’Unione” CDU-CSU, ha assicurato Armin Laschet.

In Germania, le discussioni per formare un nuovo esecutivo sono di esclusiva competenza dei partiti politici. Dopo le precedenti elezioni del 2017, l’attuale grande coalizione non ha potuto essere formata fino a più di sei mesi dopo, portando alla paralisi politica in Germania, in particolare sulle questioni europee.

Prima di Natale

Ma sia la SPD che il centro-destra hanno detto che puntano a una conclusione prima di Natale. “La Germania assumerà la presidenza del G7 nel 2022", ha detto Laschet. Ecco perché un nuovo governo deve "arrivare molto rapidamente”. Nella configurazione attuale, sono possibili diverse soluzioni per una maggioranza nel Bundestag. La SPD, con 206 seggi, potrebbe formare un’alleanza con i Verdi, che sono arrivati terzi alle elezioni con il 14,8% (118 seggi), e i liberali della FDP, un partito di destra che ha ottenuto l’11,5% (92 seggi). In alternativa, i conservatori (196 seggi) potrebbero governare con i Verdi e l’FDP.

Secondo un sondaggio Yougov pubblicato domenica sera, la maggioranza degli elettori è a favore della prima opzione. E il 43% di loro crede che Olaf Scholz dovrebbe diventare il prossimo cancelliere della più grande economia europea.

Liberali e Verdi "Kingmakers”

Tutto dipenderà dalla buona volontà di due piccoli partiti, descritti lunedì dal quotidiano Bild come “kingmakers”. Il leader della FDP Christian Lindner ha detto domenica che sarebbe “auspicabile” che il suo partito e gli ecologisti “discutano prima tra di loro” prima di decidere se allearsi con i conservatori o i socialdemocratici.

Per il più antico partito tedesco, le prossime settimane saranno un test. Durante tutta la campagna, i socialdemocratici hanno messo fine ai loro leggendari battibecchi di sinistra e di centro per dare al loro leader, l’attuale ministro delle finanze della cancelliera Angela Merkel, il loro pieno sostegno. “Ma come reagirà se il suo nuovo “eroe Olaf” dovrà rinunciare a metà del suo programma per placare la destra liberale?”, chiede il quotidiano Süddeutsche Zeitung. L’FDP non accetterà mai un aumento delle tasse per i ricchi, cosa che vogliono l’SPD e i Verdi.

E alla fine, sottolinea il giornale, la formazione di una coalizione sarà soggetta al voto dei membri della SPD, che nel 2018, tuttavia, hanno preferito nominare un duo di sconosciuti dell’ala sinistra del partito.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
armin laschet cdu fdp germania olaf scholz spd verdi
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved