ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
8 ore

La protesta cinese è un foglio bianco

Migliaia di persone in piazza in diverse città per protestare contro le misure anti-Covid, tra esasperazione e censura. Resta da capire se c’è dell’altro
Estero
9 ore

Guerra: il Papa rilancia il negoziato, ma condanna la Russia

Critiche da Mosca: ‘Questa non è più russofobia, ma una perversione della verità’
ITALIA
9 ore

A Ischia si scava nel fango, ora è allarme maltempo

I soccorritori sono alla ricerca di quattro persone, disperse dopo la frana di sabato
Ciad
10 ore

Mega processo con 400 imputati, avvocati in sciopero

Negli scontri tra i manifestanti anti-governativi e la polizia erano morte una cinquantina di persone
Estero
15 ore

Riesumato il corpo di Saman, integro e con gli stessi abiti

Esame autoptico della 18enne pachistana che si ritiene sia stata uccisa a Novellara dai familiari per contrastare una relazione amorosa
Cina
18 ore

In Cina la polizia picchia e arresta un reporter della Bbc

Ed Lawrence è stato preso a calci e trattenuto per diverse ore per poi essere rilasciato. Il portavoce di Pechino: ‘Non si è qualificato come giornalista’
Estero
20 ore

C’è un’ottava vittima nella frana ad Ischia

Individuato il corpo di un uomo nella zona di Casamicciola Terme devastata dall’alluvione di sabato mattina
italia
1 gior

Sette morti a Ischia, tra loro un bimbo di 22 giorni

Ancora cinque dispersi dopo la colata di fango che ha travolto Casamicciola. Tra le vittime anche due bambini di 6 e 11 anni
Estero
1 gior

Proteste anti-Covid in Cina: ‘Via Xi e il Pcc’

Rabbia e cortei in diverse città contro la politica della ‘tolleranza zero’, il potere trema. Intanto la tv di Stato filtra i Mondiali di calcio
la guerra in ucraina
1 gior

‘I russi stanno per lasciare la centrale di Zaporizhzhia’

Kiev sicura della ritirata dei soldati di Putin. Intanto due terzi dei Paesi della Nato sarebbero a corto di armi da inviare all’Ucraina
Canada
1 gior

Paramedica cerca di rianimare vittima di incidente, è la figlia

‘Si è realizzato il mio peggior incubo’, ha scritto su Twitter la donna accorsa per prima dopo lo scontro fra un’auto e un camion
Confine
1 gior

Fiscalità dei frontalieri, l’accelerazione fa sperare per luglio

Il governo italiano ha approvato il disegno di Legge che porta alla ratifica, ora tocca al parlamento. Mattarella domani in visita nella Confederazione
Video
Messico
1 gior

Sale ballando una scala sacra, turista linciata dalla folla

Una donna cammina lungo la piramide di Kukulkán ‘El Castillo’ nella penisola messicana dello Yucatán. Sarà multata
27.09.2021 - 07:16

Germania, la Spd prima al fotofinish, Cdu al minimo storico

Si complica la strada verso la formazione della maggioranza di governo poichè nessun partito si è imposto chiaramente sugli altri.

Ats, a cura de laRegione
germania-la-spd-prima-al-fotofinish-cdu-al-minimo-storico
(Keystone)

Il partito socialdemocratico Spd ha vinto le elezioni parlamentari in Germania, segnando la fine dell’era Merkel, con il 25,7% dei voti, leggermente davanti ai conservatori, secondo un conteggio ufficiale provvisorio annunciato stamattina dalla Commissione elettorale federale.

Il campo conservatore Cdu-Csu ha ottenuto il 24,1% dei voti, il peggior risultato della sua storia, mentre i Verdi sono arrivati al terzo posto con il 14,8%, seguiti dal partito liberale Fdp con l’11,5%.

La Germania è entrata dunque in una fase imprevedibile con difficili negoziati per formare il prossimo governo. I socialdemocratici e i cristiano-democratici sono entrambi in lizza per la leadership. I conservatori non erano mai scesi sotto la soglia del 30%. Questa è un’amara battuta d’arresto per lo schieramento della cancelliera Angela Merkel, che giunge nel momento in cui dovrebbe ritirarsi dalla politica.

Al di là di questo, nel Paese tutto è ancora da decidere. Non sono gli elettori che eleggono direttamente il capo del governo in Germania, ma i deputati, una volta che si è formata una maggioranza.

Una situazione inedita dal 1950

Questa volta, sarà particolarmente complicato formare la maggioranza,che dovrà in teoria riunire tre partiti - la prima volta che accade dagli anni ’50 - a causa della frammentazione del voto.

“La partita di poker a iniziando”, nota la rivista Der Spiegel, perché "dopo il voto, le domande essenziali rimangono aperte: chi sarà cancelliere? Quale coalizione governerà il paese in futuro?

Per i socialdemocratici, le cose sono chiare: “Quello che è certo è che molti cittadini“ hanno votato SPD. "Vogliono un cambio di governo e [...] vogliono che il prossimo cancelliere sia Olaf Scholz”, ha detto il 63enne. Ma il suo rivale di centro-destra, nonostante un risultato "deludente”, non è disposto a unirsi ai banchi dell’opposizione: “Faremo tutto il possibile per costruire un governo guidato dall’Unione” CDU-CSU, ha assicurato Armin Laschet.

In Germania, le discussioni per formare un nuovo esecutivo sono di esclusiva competenza dei partiti politici. Dopo le precedenti elezioni del 2017, l’attuale grande coalizione non ha potuto essere formata fino a più di sei mesi dopo, portando alla paralisi politica in Germania, in particolare sulle questioni europee.

Prima di Natale

Ma sia la SPD che il centro-destra hanno detto che puntano a una conclusione prima di Natale. “La Germania assumerà la presidenza del G7 nel 2022", ha detto Laschet. Ecco perché un nuovo governo deve "arrivare molto rapidamente”. Nella configurazione attuale, sono possibili diverse soluzioni per una maggioranza nel Bundestag. La SPD, con 206 seggi, potrebbe formare un’alleanza con i Verdi, che sono arrivati terzi alle elezioni con il 14,8% (118 seggi), e i liberali della FDP, un partito di destra che ha ottenuto l’11,5% (92 seggi). In alternativa, i conservatori (196 seggi) potrebbero governare con i Verdi e l’FDP.

Secondo un sondaggio Yougov pubblicato domenica sera, la maggioranza degli elettori è a favore della prima opzione. E il 43% di loro crede che Olaf Scholz dovrebbe diventare il prossimo cancelliere della più grande economia europea.

Liberali e Verdi "Kingmakers”

Tutto dipenderà dalla buona volontà di due piccoli partiti, descritti lunedì dal quotidiano Bild come “kingmakers”. Il leader della FDP Christian Lindner ha detto domenica che sarebbe “auspicabile” che il suo partito e gli ecologisti “discutano prima tra di loro” prima di decidere se allearsi con i conservatori o i socialdemocratici.

Per il più antico partito tedesco, le prossime settimane saranno un test. Durante tutta la campagna, i socialdemocratici hanno messo fine ai loro leggendari battibecchi di sinistra e di centro per dare al loro leader, l’attuale ministro delle finanze della cancelliera Angela Merkel, il loro pieno sostegno. “Ma come reagirà se il suo nuovo “eroe Olaf” dovrà rinunciare a metà del suo programma per placare la destra liberale?”, chiede il quotidiano Süddeutsche Zeitung. L’FDP non accetterà mai un aumento delle tasse per i ricchi, cosa che vogliono l’SPD e i Verdi.

E alla fine, sottolinea il giornale, la formazione di una coalizione sarà soggetta al voto dei membri della SPD, che nel 2018, tuttavia, hanno preferito nominare un duo di sconosciuti dell’ala sinistra del partito.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved