Fiorentina
6
Genoa
0
fine
(3-0)
Lakers
5
Langnau
3
fine
(1-1 : 1-2 : 3-0)
COL Avalanche
2
MIN Wild
2
3. tempo
(2-0 : 0-1 : 0-1)
SJ Sharks
5
LA Kings
1
2. tempo
(4-1 : 1-0)
ARI Coyotes
3
MON Canadiens
2
2. tempo
(2-1 : 1-1)
Seattle Kraken
CHI Blackhawks
23:00
 
in-israele-la-terza-dose-abbatte-contagi-e-casi-gravi
(Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
2 ore

I Paperoni del mondo due volte più ricchi

Raddoppiati i patrimoni mentre aumenta la povertà nel mondo. Per Jeff Bezos (Amazon) 81,5 miliardi di dollari in più
francia
2 ore

Zemmour condannato per incitamento all’odio

Diecimila euro di multa per alcune sue frasi razziste, Ma il leader dell’estrema destra continua la sua campagna elettorale
Estero
3 ore

Crollano le nascite in Cina, mai così poche da 70 anni

Crollate per il quinto anno di fila, scivolando nel 2021 ai minimi dalla fondazione della Repubblica popolare nel 1949
medio oriente
3 ore

Gli Huthi attaccano coi droni il petrolio degli Emirati

Raid ad Abu Dhabi degli insorti yemeniti filo-iraniani. Riad condanna
Estero
3 ore

Morta Elena Curti, l’ultima figlia di Mussolini

Aveva quasi 100 anni. Scrisse un libro di memorie e fu testimone della cattura di Dongo
africa
3 ore

Proteste contro i militari, ancora sangue in Sudan

Altri sette morti e almeno cento feriti in manifestazioni antigolpe
oceano pacifico
3 ore

Tonga isolata dal mondo, allarme per una nuova eruzione

Le isole sotto la cenere, ‘danni enormi’. Anche internet è fuori uso. Il Paese non vuole accogliere volontari dall’estero per paura della pandemia
Estero
4 ore

Due terremoti in Afghanistan: oltre ventisei morti

Le vittime rimaste sepolte nelle case crollate durante le scosse, avvenute a circa due ore di distanza. Il bilancio potrebbe aggravarsi.
Confine
10 ore

Como, famiglia sfrattata dorme 5 notti in auto. Poi gli aiuti

Si attivano i servizi sociali e la Caritas diocesana che hanno garantito un posto al dormitorio
20.09.2021 - 12:180
Aggiornamento : 12:46

In Israele la terza dose abbatte contagi e casi gravi

Ad almeno 12 giorni dal richiamo, il tasso di infezioni è di circa 12 volte minore, quello di malattia grave è inferiore di quasi 20 volte rispetto alle due dosi

I casi di contagio e di malattia grave calano "sostanzialmente" con la terza dose Pfizer. Lo sottolinea uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine, sulla base dei dati del ministero della salute israeliano. Il tasso di infezione, rileva, almeno 12 giorni dopo il ‘booster’, è inferiore di “11,3 volte” rispetto alle due dosi mentre “il tasso di malattia grave è inferiore di 19,5” volte.

Lo studio è stato condotto dal 30 luglio al 31 agosto su 1,13 milioni di over60 che avevano completato l’immunizzazione 5 mesi prima, divisi in due gruppi: quelli cui è stato somministrata la terza dose e quelli che ne hanno ricevute due

Rispetto alla variante Delta, si legge nello studio, la terza dose Pfizer “porterebbe l’efficacia del vaccino tra i soggetti che hanno ricevuto il richiamo a circa il 95%, un valore simile all’efficacia del vaccino originale riportata contro la variante Alfa”.

Tasso di decorsi gravi ridotto di quasi 20 volte

In particolare 12 giorni dopo la dose di richiamo, il tasso di infezione confermata era inferiore nel gruppo di richiamo rispetto al gruppo senza richiamo di un fattore di 11,3; il tasso di malattia grave era inferiore di un fattore di 19,5. In un’analisi secondaria, il tasso di infezione confermata almeno 12 giorni dopo la vaccinazione era inferiore al tasso dopo 4-6 giorni di un fattore di 5,4.

Secondo il metodo seguito dai ricercatori, sono stati estratti i dati per il periodo dal 30 luglio al 31 agosto 2021, dal database del Ministero della Salute israeliano, riguardanti 1.137.804 persone di età pari o superiore a 60 anni e che erano state completamente vaccinate (cioè avevano ricevuto almeno due dosi del vaccino Pfizer-BioNTech) 5 mesi prima. Nell’analisi primaria, è stato confrontato il tasso di Covid-19 confermato e il tasso di malattia grave tra coloro che avevano ricevuto un’iniezione di richiamo almeno 12 giorni prima (gruppo di richiamo) e coloro che non avevano ricevuto un’iniezione di richiamo (gruppo non di richiamo). Nell’analisi secondaria, invece, è stato valutato il tasso di infezione da 4 a 6 giorni dopo la dose di richiamo rispetto al tasso di almeno 12 giorni dopo il richiamo.

E i ricercatori sono arrivati alle conclusioni che i tassi di Covid-19 confermato e malattie gravi erano “sostanzialmente inferiori” tra coloro che avevano ricevuto un richiamo (terza) dose del vaccino Pfizer.

Nello studio spiegano anche che la malattia grave “è stata definita come una frequenza respiratoria a riposo superiore a 30 respiri al minuto, una saturazione di ossigeno inferiore al 94% durante la respirazione dell’aria ambiente o un rapporto tra pressione parziale di ossigeno arterioso e frazione di ossigeno inspirato inferiore a 300”.

Contagi ai minimi da agosto, il 70% è non vaccinato

Nelle passate 24 ore - secondo i dati del ministero della sanità - i nuovi positivi in Israele sono stati 6.456 con un tasso di positività del 5.17% a fronte di circa 130.000 test. Quello di oggi è il dato più basso registrato dallo scorso 13 agosto. I malati gravi sono 714, di cui 196 in ventilazione meccanica. Secondo i dati della sanità, circa il 70% di questi casi gravi riguardano persone non vaccinate. La terza dose è stata inoculata finora nel Paese ad oltre 3 milioni di persone.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved