bataclan-tensione-alta-gia-al-primo-giorno-del-maxiprocesso
Massima sicurezza al palazzo di giustizia (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Confine
1 ora

Un anno fa la strage del Mottarone: ‘Abbandonati da tutti’

Lo sottolinea la madre di Elisabetta Personini e nonna del piccolo Mattia, 2 delle quattordici vittime del disastro della funivia a Stresa
Estero
4 ore

Biden: 13 Paesi in piano Indo-Pacifico. Aiuto a Taiwan se invasa

Il presidente Usa ha inoltre affermato che si sta considerando l’abolizione di alcuni dazi commerciali sulla Cina
Speciale Ucraina
LIVE

Carcere a vita per il soldato russo che uccise un civile

Il sergente Vadim Shishimarin è stato condannato da un tribunale di Kiev per l’omicidio di un uomo nella regione di Sumy. Segui il live de laRegione
la strage di capaci: 1992-2022
7 ore

‘La mafia li uccideva, poi rubava le loro parole’

A trent’anni dalla morte di Falcone restano l’orgoglio e le ferite di chi ha lottato per la verità
Estero
16 ore

Italia: ladri passano dalle fogne e rubano mezzo milione

Il colpo in una gioielleria a due passi da Ponte Vecchio a Firenze
Estero
19 ore

Armi nucleari, Giappone e Usa chiedono trasparenza alla Cina

I due Paesi stanno limando gli ultimi dettagli di una proposta che conduca Pechino a un maggiore impegno per il disarmo dei propri arsenali
Estero
19 ore

Sudafrica: ancora devastanti inondazioni sulla costa Est

Il mese scorso circa 500 persone erano già state costrette ad abbandonare le loro case
Estero
19 ore

Francia, accuse di violenza sessuale per il neoministro Abad

Il politico smentisce: ‘Queste voci riferiscono di atti o gesti che mi sarebbero semplicemente impossibili a causa del mio handicap’
Estero
19 ore

Tempesta in Germania, un morto e quasi 60 feriti

Particolarmente colpita la Renania Settentrionale-Vestfalia: un tornado ha attraversato Paderborn ferendo 43 persone venerdì
Estero
20 ore

Afghanistan, da oggi le conduttrici in tv a volto coperto

Ieri si erano ribellate all’ordine dei Talebani di nascondere il viso, ma ‘l’emittente ha subito pressioni’
Confine
22 ore

Carrozza a soqquadro: soppresso un treno diretto a Chiasso

Quattordici giovani, tra i 15 e i 21 anni, sono stati denunciati ieri dai carabinieri
Francia
08.09.2021 - 20:46

Bataclan, tensione alta già al primo giorno del maxiprocesso

Salah Abdeslam sfida i giudici e si difende attaccando. E non siamo che all'inizio. Udienze per sei mesi

Sei anni dopo, Salah Abdeslam, unico superstite dei commando kamikaze che insanguinarono Parigi il 13 novembre 2015, ha ritrovato la parola. Finora muto nel suo isolamento del carcere di massima sicurezza, il franco-marocchino è stato protagonista fin dal primo istante di quello che i francesi hanno già definito 'il processo del secolo'. Ha provocato i giudici, poi ha sfidato la sopportazione delle vittime protestando per presunti maltrattamenti.

La tensione è stata subito alta nell'aula bunker costruita per questo processo che durerà nove mesi e che vedrà alternarsi imputati, superstiti, familiari delle vittime, inquirenti, testimoni. All'ingresso, arrivato con un corteo blindatissimo dal carcere di Fleury-Merogis, Abdeslam, 31 anni, ha attirato subito gli sguardi di tutti. Gli altri co-imputati erano vestiti con camicie bianche, lui in t-shirt nera, barba folta e nera che spuntava abbondantemente dalla mascherina anti-Covid dello stesso colore, capelli pettinati all'indietro con il gel. Quando il presidente del tribunale Jean-Louis Périès, per primo, stava per prendere la parola nella sala Grand Procès – dove possono entrare fino a 3'000 persone – per chiedergli le generalità, Salah lo ha preceduto. «È una tattica, ha deciso di fare una difesa di rottura», ha spiegato a Bfm-Tv Antoine Vey, noto avvocato specialista di terrorismo. «Ci tengo innanzitutto a testimoniare che Allah è l'unico dio e che Maometto è il suo messaggero», ha proclamato il terrorista abbassandosi la mascherina. Il presidente Périès non ha perso il sangue freddo: «Di questo parleremo dopo», gli ha risposto.

Dopo aver confermato le sue generalità, rifiutando però di fare altrettanto con quelle del padre e della madre «che non hanno nulla a che vedere qui», Abdeslam ha aggiunto di aver «abbandonato la professione per diventare un combattente dello Stato Islamico». Lo show di Salah, che in oltre 5 anni di detenzione non ha detto una parola nel quadro dell'istruttoria, è proseguito poco dopo. L'uditorio era fremente, il caldo, le mascherine, i controlli estenuanti, oltre 650 poliziotti e gendarmi per filtrare e perquisire: al colmo della tensione in aula, Farid Kharkhach, 39 anni, uno degli imputati, si è accasciato, a quanto sembra per un malore. Sospettato di aver fornito i documenti falsi ai commando di terroristi che quella notte fra lo Stade de France, il Bataclan e i bistrot uccisero 130 persone e ne ferirono altre 350, Kharkhach è stato portato via e l'udienza è stata brevemente sospesa. Al rientro, di nuovo Salah è stato protagonista: «Qui è tutto molto bello, ma bisogna vedere com'è dietro – ha detto ironico Salah guardando le mura della grande aula costruita per il maxiprocesso –. Veniamo maltrattati. Sono 6 anni che vengo maltrattato, trattato come un cane e non dico niente perché so che dopo la mia morte sarò resuscitato». Parole che hanno suscitato un forte brusio, mentre dalle ultime file, dove c'erano i pochi familiari delle vittime presenti, si è levato qualche grido di protesta, uno in particolare che ha ricordato all'imputato che lamentava maltrattamenti: «Noi abbiamo avuto 130 morti! Bastardo!».

Sui presunti abusi è poi intervenuto anche l'avvocato di Kharkhach, Albéric de Gayardon, lamentando che il suo cliente già in «stato depressivo» e «indebolito», ha dovuto subire «perquisizioni fino a rimanere completamente svestito». Non c'è quindi stato bisogno di attendere i momenti che si annunciano più crudi di questo processo che si concluderà a fine maggio, e neppure l'interrogatorio di Abdeslam, previsto a gennaio. È stata tensione, rabbia e durissimo faccia a faccia tra i jihadisti e la giustizia francese fin dal primo giorno. Con un protagonista assoluto, Salah Abdeslam, che si è difeso attaccando e sembra determinato ad andare fino in fondo con la strategia della provocazione.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bataclan maxiprocesso salah abdeslam strage parigi terrorismo
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved