NY Rangers
PHI Flyers
01:00
 
Detroit Red Wings
Seattle Kraken
01:30
 
TOR Leafs
COL Avalanche
01:30
 
OTT Senators
VAN Canucks
01:30
 
cdu-in-picchiata-raggiunta-nei-sondaggi-dall-spd
Un manifesto con il volto di Armin Laschet (Keystone)
germania
22.08.2021 - 18:070
Aggiornamento : 19:29

Cdu in picchiata, raggiunta nei sondaggi dall'Spd

I due partiti alla pari al 22%. Continuano le polemiche sull'inadeguatezza di Laschet, erede designato di Merkel

Il giorno del pareggio viene annunciato a tutta pagina, in apertura, dal sondaggio della Bild am Sonntag: conservatori e socialdemocratici tedeschi sono entrambi al 22% delle preferenze. Per l'Spd del vicecancelliere Olaf Scholz è il punteggio più alto dal dicembre 2017, per Cdu e Csu, che perdono tre punti rispetto alla settimana scorsa, il più basso mai registrato da questo rilevamento. I Verdi di Annalena Baerbock sono al 17%, i Liberali conquistano un punto e passano al 13%, l'ultradestra di Afd è al 12 (+1) e la sinistra della Linke al 7%.

Sul fronte delle preferenze personali - ma in Germania il 26 settembre si voterà per i partiti e non per il cancelliere - il socialdemocratico Scholz si conferma ampiamente in testa con il 34% delle preferenze (+5), mentre il candidato della Cdu Armin Laschet perde tre punti e cala al 12% e la verde Baerbock resta al 13. Con questi numeri sarebbero possibili diverse coalizioni: la cosiddetta "jamaika" (Unione, Verdi, Fdp ), il "semaforo" (Spd, Verdi, Fdp), la coalizione "Kenia" (Unione, Spd, Verdi) o "Deutschland" (Unione, Spd, Fdp).

Il caso manifesti

Perfino appendere i manifesti del candidato della Cdu Armin Laschet per strada imbarazza il suo partito, in vista delle elezioni di settembre in Germania. Lo ha rivelato lo Spiegel. Stando al magazine, il malcontento fra i conservatori tedeschi, alla luce del crollo dei consensi, cresce e si riflette anche in una chat dei dipendenti della centrale del partito. Qui qualcuno è arrivato a lamentarsi di "non saper dove mettere i manifesti di Laschet, per fare meno danni al partito". Alla fine, spiega, "li si appende nei quartieri in cui si immagina che ci siano comunque meno elettori".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved