ULTIME NOTIZIE Estero
Australia
12.08.2021 - 09:50
Aggiornamento: 16:53

Coronavirus, Canberra è in lockdown

Le autorità sanitarie sono in allarme per un singolo caso. Vaccinazione a rilento

Ansa, a cura de laRegione
coronavirus-canberra-e-in-lockdown
Keystone
Le autorità temono un'impennata dei casi

Sydney - Un blocco di sette giorni è stato dichiarato giovedì a Canberra, la capitale australiana. Le autorità hanno preso questa decisione dopo la scoperta di un caso di coronavirus.

Circa 400 mila residenti saranno costretti in casa dalle 17 di giovedì (le 10 del mattino in Svizzera). Si uniranno ad altri milioni di australiani nel sud-est della terraferma che sono già costretti a rimanere a casa.

“Questo è il rischio sanitario più grave che il territorio abbia affrontato dall'inizio dell'anno e persino dall'inizio della pandemia”, ha detto il premier dell'Australian Capital Territory Andrew Barr. La persona che è risultata positiva era stata in contatto con il pubblico nel periodo in cui era contagiosa.

A differenza di molte città australiane, Canberra non è mai stata confinata dall'inizio della pandemia nel 2020.

Dieci milioni di persone confinate

L'Australia ha adottato una strategia "zero Covid", ma la variante Delta, altamente contagiosa, sembra aver cambiato le cose e gli australiani sono stanchi dei ripetuti blocchi. Più di dieci milioni di persone, che vivono nelle due città più grandi del paese, Melbourne e Sydney, sono attualmente confinate. Le autorità sperano di ridurre il numero di casi di infezione.

Un blocco di gran parte del Nuovo Galles del Sud è stato anche ordinato mercoledì, poiché le autorità si preoccupavano delle conseguenze di un'epidemia tra la popolazione aborigena, che è più vulnerabile al coronavirus.

“Sto chiedendo a tutta la nostra comunità aborigena di rimanere a casa, di fare il test se hanno dei sintomi e naturalmente di vaccinarsi il prima possibile”, ha detto Marianne Gale del Dipartimento della salute del Nuovo Galles del Sud. In questa regione, quasi 6’500 casi sono stati registrati dall'inizio dell’ epidemia di metà giugno che ha provocato la morte di 36 persone.

Sydney, la città più grande del paese, potrebbe essere confinata per almeno nove settimane e diversi sobborghi sono stati posti sotto restrizioni più severe giovedì.

Vaccinazione lenta

Per quasi 18 mesi, la strategia dell'Australia per combattere il virus, attraverso intensi test e tracciamenti, chiusure e una quasi chiusura delle frontiere, ha avuto successo. Ma la campagna di vaccinazione procede a rilento, con poco più del 20% degli australiani che hanno ricevuto due dosi.

Il paese ha finora registrato più di 37’500 casi di Covid-19 e 946 morti per la malattia su una popolazione di 25 milioni.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved