30.07.2021 - 17:19
Aggiornamento: 19:41

Sicilia in fiamme, il gran caldo alimenta i roghi

Temperature fino a 40 gradi spingono i numerosi incendi che flagellano l'Isola, in particolare nel Palermitano e nel Catanese

Ats, a cura de laRegione
sicilia-in-fiamme-il-gran-caldo-alimenta-i-roghi
(Foto: Vigili del Fuoco)

Brucia la Sicilia per le alte temperature che si avvicinano ai 40 gradi e per il caldo vento che soffia sull'isola alimentando le fiamme. Interventi aerei stanno proseguendo nel Palermitano nella zona tra Piana degli Albanesi, Altofonte e San Giuseppe Jato.

"Ormai questo è un incendio unico - dicono i forestali - Siamo impegnati in massa e ci sono stati diversi operai che si sono infortunati nel corso dello spegnimento del rogo da terra". Le alte temperature e il vento che si è alzato stanno anche provocando ingenti danni alla vegetazione.

Brucia anche la Sicilia Orientale: a Catania un vasto rogo si è sviluppato nella periferia della città, tra il rione Fossa della creta e via Palermo dove diverse famiglie sono state costrette a lasciare le loro case. Nella zona si alza un'intesa nube di fumo. Chiuso al traffico l'asse dei servizi e bloccato l'accesso anche ad alcune strade. Un rogo ha distrutto lo stabilimento balneare Le Capannine del lungomare della Plaia. Sui diversi fronti sono impegnati numerosi vigili del fuoco. Rinforzi stanno arrivando a Catania da altri comandi principali della Sicilia.

Altri 15 incendi, nel Catanese, sono segnalati nella zona fra Paternò, Ragalna e Biancavilla, 14 nel Calatino e sei richieste di soccorso sono arrivate da Acireale e Giarre.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved