la-piazza-contro-i-green-pass-e-un-flop
La protesta a Roma (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
ucraina
9 ore

Colpita la centrale nel Donbass dei mercenari russi Wagner

Il gruppo paramilitare opera anche in Siria, in Libia e in Africa: è accusato di crimini di guerra e di violazioni dei diritti umani.
Estero
10 ore

Rushdie, l’Iran smentisce i legami con l’aggressione

I giornali conservatori del Paese islamico dipingono però l‘accoltellatore, che si è dichiarato non colpevole, come un uomo ’coraggioso e ligio al dovere’
Kenya
12 ore

Kenya, Ruto proclamato vincitore delle presidenziali

Ma sulle elezioni non si placa la bufera: quattro dei sette membri della commissione elettorale hanno rifiutato di accettare il risultato
Italia
13 ore

Sessantamila infrazioni stradali in quindici giorni

Inizio di agosto ‘caldo’ per la Polizia stradale italiana. Già ritirate 1’055 patenti e decurtati 93’605 punti
Russia
14 ore

Brittney Griner non si arrende: presentato l’appello

I legali della star del basket condannata a nove anni di carcere in Russia per droga fanno ricorso. Slitta il possibile scambio di prigionieri
Confine
16 ore

Delitto di via Giussani, sarebbe bastato un Tso per evitarlo?

Emergono alcuni dettagli nella scia della follia che ha portato all’uccisione di un senzatetto e al ferimento di un bambino e di un ragazzo
Italia
16 ore

Tir tampona due pullman di profughi: un morto

Il conducente dell’articolato, 53enne rumeno, è morto. Una cinquantina gli immigrati coinvolti nel sinistro all’altezza di Firenze, 15 i contusi
Birmania
17 ore

Suu Kyi condannata a sei anni per corruzione

L’ex leader democratica è stata riconosciuta colpevole di quattro capi d’accusa. Probabile il ricorso dei suoi avvocati
Gran Bretagna
17 ore

Luce verde al nuovo booster aggiornato contro Omicron

Coronavirus, il nuovo preparato di Moderna, già approvato in Gran Bretagna, potrebbe richiedere una sola vaccinazione all’anno
Germania
17 ore

Caro-energia: aggravio medio annuo di 484 euro a famiglia

In Germania il rincaro sarà di 2,4 centesimi di euro (2,360 centesimi di franco) per kilowattora
Italia
17 ore

Passata l’emergenza Covid, tornano a salire i reati

Sebbene non ancora raggiunti i livelli pre-pandemici, gli atti criminosi in Italia sono cresciuti sensibilmente
Ucraina
19 ore

Guerra del grano, luce verde all’export per altre sei navi

Superati i relativi controlli, le imbarcazioni con a bordo cereali potranno lasciare l’Ucraina attraverso il corridoio marittimo umanitario
Estero
21 ore

Crolla un ponte: due veicoli precipitano nel fiume

È accaduto stamane in Norvegia. Il ‘Tretten’ collegava le due sponde del Gudbrandsdalslågen, nel Sud del Paese
italia
27.07.2021 - 20:49
Ansa, a cura de laRegione

La piazza contro i green pass è un flop

Domani si replica in dodici città italiane. Il ministero dell'Interno: ‘Attenzione alta, vanno evitati gli scontri’

Avevano annunciato trionfalmente: "saremo almeno 50mila". Ma ad urlare 'libertà libertà' in piazza del Popolo, ad attaccare la "tirannia sanitaria" - il copyright è del leader romano di Forza Nuova Giuliano Castellino - imposta col green pass, il governo "che è tutto un magna magna", i "giornalisti terroristi" erano meno di mille. Gran parte, rigorosamente e fieramente, senza mascherina.

Se la manifestazione convocata da 'IoApro' doveva servire a testare cosa pensano gli italiani all'obbligo del green pass, la risposta è arrivata forte e chiara. Il flop della manifestazione di Roma, dopo quelle convocate via social sabato scorso che invece avevano portato in piazza decine di migliaia di persone in tutta Italia, non vuol dire però che il problema di tutto l'universo che si oppone al vaccino e ai provvedimenti del governo - fatto non certo e non solo di no vax duri e puri - abbia esaurito qui la sua spinta.

Già nelle prossime ore si replica e stavolta a convocare la piazza è il 'Comitato libera scelta', una onlus composta da "liberi cittadini" che si definisce "apartitica, apolitica, aperta a chiunque intenda sostenere la piena liberta di scelta in materia sanitaria". "Chi tace acconsente! Se anche tu sei contrario all'obbligo del green pass ora è il momento di dimostrarlo" è lo slogan con il quale è stata convocata una fiaccolata, sempre a piazza del Popolo a Roma e in almeno altre 12 città, da Milano a Palermo, da Padova a Rovigo, da Bologna a Trento. Saranno pure apartitici e apolitici. E però sulla pagina Facebook c'è l'elenco di quelli che ci saranno. I leghisti Bagnai, Siri, Borghi e Pillon; il fuoriuscito a cinquestelle Paragone e Paolo Becchi, l'ex ideologo del Movimento che si è allontanato da Grillo nel 2015. Ha dato il suo pieno appoggio pure Red Ronnie, anche se non ci sarà: "sono su una nave che mi riporta in Sardegna" ha scritto su Facebook aggiungendo: "appoggio totalmente questa pacifica affermazione che la libertà è qualcosa vitale come l'ossigeno per respirare. Stiamo attraversando il periodo più buio nella storia dell'umanità".

L'attenzione alle piazze resta dunque alta, soprattutto per il rischio che tra i manifestanti possano infiltrarsi movimenti e gruppi, dall'estrema destra agli antagonisti, con l'unico intento di alzare la tensione. Anche per questo le indicazioni date dal Viminale a prefetti e questori sono state chiare: evitare ad ogni costo lo scontro e convogliare le manifestazioni in luoghi più controllabili e sicuri per la gestione dell'ordine pubblico, intervenendo a posteriori con sanzioni, per chi non indossa la mascherina, e denunce. Digos e Scientifica hanno ripreso le manifestazioni di sabato e i primi provvedimenti sono già scattati a Piacenza, Genova, a Livorno. E così si farà per tutte le altre.

Una linea che è stata seguita anche per il sit in a piazza del Popolo dove i manifestanti hanno tentato, invano, di organizzare un corteo fino a Montecitorio per poi accontentarsi di una passeggiata fino a Trinità dei Monti. Ma solo dopo aver ribadito al microfono il solito elenco di accuse a governo, media e politici. "Ci hanno messo l'uno contro l'altro, a noi, - urlano dal palco - non loro che sono tutto un magna magna. Li dobbiamo mandare tutti a casa, non esiste destra, sinistra, centro, sono tutti dei venduti". La piazza applaude e rincara la dose: "in galera". Biagio Passaro, il ristoratore di Modena diventato uno dei leader del movimento ci tiene a far sapere che lui il Covid l'ha avuto e si è pure vaccinato. "Non vogliamo andare contro chi si vaccina, ma il governo non può porre un marchio o una certificazione alle persone". A decine sono in diretta su Facebook, Tik Tok, Instagram. Perché così si "condivide l'informazione genuina" e non si ascoltano le notizie di quei "buffoni" dei media.

I bersagli preferiti sono Mario Draghi "Dragonball", Roberto Speranza e il virologo Roberto Burioni. I volti del premier e del ministro sono disegnati sotto un mirino. La scritta sul cartello dice: "o togliete il pass o non passate al 2022". "Qui ci sono tutti gli italiani liberi e ribelli - urla Castellino - Oggi gli italiani si dividono in due categorie, non c'è destra e sinistra, non ci sono fascisti e non ci sono gli antifascisti, ci sono gli italiani in lotta. Questa tirannia sanitaria ha semplificato la scelta: o si è contro il green pass o si è con il green pass. Il popolo unito non conosce sconfitta". Potevano mancare i complottisti? No, non potevano. Salvatore Rainò, medico allergologo, sostenitore dell'omeopatia. "Il coronavirus è sempre esistito. Poi ci sono i germi quelli cattivi che ce li fanno cadere dal cielo e ce li mettono nelle acque". Domani si replica.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
flop governo green pass italia piazze protesta
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved