si-schianta-aereo-militare-nelle-filippine-almeno-45-morti
I resti dell'aereo (Keystone)
04.07.2021 - 20:30
Aggiornamento: 20:47

Si schianta aereo militare nelle Filippine: almeno 45 morti

Polemiche sui mezzi in dotazione all'esercito. Tra le vittime ci sono anche tre civili

Si è lasciato dietro uno strascico di morti, feriti e polemiche sullo stato dei mezzi in dotazione dell'esercito, impegnato in una strenua battaglia contro il gruppo islamista Abou Sayyaf, l'ultimo grave incidente aereo avvenuto nelle Filippine. Un C-130 militare con un centinaio di persone a bordo, quasi tutte giovani reclute, si è schiantato al suolo in fase di atterraggio nel sud del Paese, apparentemente per un'avaria.

È esploso andando a fuoco e, nello sforzo di estrarre il maggior numero di persone, si è lottato tra le fiamme, con un crescente bilancio di vittime attestato in serata ad almeno 45 morti e decine di feriti. Tra i morti anche tre civili.

L'incidente è avvenuto intorno a mezzogiorno nella base militare situata sull'isola di Jolo, nella provincia di Sulu. L'aereo da trasporto era partito da Cagayan de Oro, nell'isola meridionale di Mindanao. Scendendo, ha mancato la pista di atterraggio schiantandosi tra le palme da cocco, vicino a una cava, in una zona scarsamente popolata. Alcuni soldati sono riusciti a lanciarsi dal velivolo in fiamme prima dell'impatto. E' stato, secondo il maggiore generale William Gonzales, comandante della Sulu Joint Task Force, uno degli incidenti aerei più gravi mai avvenuti nel Paese. Tra i morti ci sono 42 soldati e tre civili, secondo l'esercito filippino; sono invece stati trasportati in ospedale 49 soldati e quattro militari feriti. Cinque membri delle forze armate sono ancora dispersi.

"Si è trattato di un incidente e non di un attentato", ha detto il portavoce delle forze armate, il generale Edgard Arevalo, alla radio Dbb. Il portavoce dell'Aeronautica, il tenente colonnello Maynard Mariano, ha annunciato l'apertura di un'inchiesta per determinare le cause dello schianto. Le foto diffuse dalla Joint Task Force Sulu mostrano la coda danneggiata dell'aereo e detriti fumanti dalla sezione posteriore della fusoliera. Altre foto in rete ritraggono il relitto distrutto dalle fiamme.

La maggior parte dei militari a bordo era poco esperta, aveva ricevuto un breve addestramento ed era stata inviata sull'isola come parte di una task force antiterrorismo nella regione a maggioranza musulmana, una battaglia che sta molto a cuore agli Stati Uniti ma condotta con scarsi mezzi. Il senatore filippino Richard Gordon ha sottolineato che questo incidente è il quarto di quest'anno, insinuando che i mezzi militari acquistati con denaro pubblico non siano efficienti. Poche settimane fa nelle Filippine un elicottero Black Hawk era caduto durante un volo di addestramento notturno, uccidendo le sei persone a bordo.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
aereo filippine incidente
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved