Verona
1
Bologna
1
2. tempo
(1-1)
Ajoie
3
Zugo
6
fine
(1-3 : 0-1 : 2-2)
Bienne
2
Zurigo
2
3. tempo
(1-0 : 0-1 : 1-1)
Berna
0
Friborgo
3
3. tempo
(0-1 : 0-1 : 0-1)
Lakers
1
Ginevra
1
overtime
(1-1 : 0-0 : 0-0 : 0-0)
Langnau
0
Ambrì
4
3. tempo
(0-2 : 0-1 : 0-1)
Davos
3
Losanna
4
3. tempo
(2-2 : 1-0 : 0-2)
Turgovia
5
Winterthur
1
3. tempo
(1-0 : 3-0 : 1-1)
terremoto-politico-in-svezia-sfiduciato-il-premier-lofven
Keystone
Lofven
ULTIME NOTIZIE Estero
cile
4 min

La nipote di Allende ministra a 50 anni dal golpe

La rivincita di Maya. Tante donne nei posti chiave del governo
usa-russia a ginevra
42 min

Mosca provoca: “Via la Nato da Romania e Bulgaria”

L’incontro in Svizzera è l’ennesimo nulla di fatto. Il Cremlino insiste sulle sue posizioni intransigenti legate alla situazione in Ucraina
Estero
1 ora

‘Fermate lo sterminio di criceti’, bufera ad Hong Kong

La infezioni legate ai roditori potrebbero contenere una nuova mutazione del virus, giustificando l’abbattimento di migliaia di animali domestici
Estero
2 ore

Bagno di sangue nello Yemen

Un bombardamento saudita ha provocato la morte o il ferimento di oltre 200 persone
Confine
3 ore

Como, tre arresti per frode nel settore del compro oro

I beni sequestrati dalla Guardia di finanza ammontano a 383mila euro. La frode si basava su un collaudato sistema di cooperative fantasma
Estero
5 ore

Gli americani non rivogliono Biden presidente

Secondo un sondaggio, soltanto il 28% degli interpellati è per la ricandidatura
Estero
7 ore

Preti pedofili a Monaco, verifiche della Procura su 42 persone

Berlino chiede che la Chiesa ‘faccia chiarezza in modo completo e trasparente’. ‘Non è una questione interna, se c’è indizio di reato la giustizia indaga’
italia
1 gior

Quirinale, si fa sotto l’ipotesi Mattarella bis

Melina di Berlusconi nel centrodestra. Tenere il presidente attuale sembra il modo migliore di salvare la legislatura in piena pandemia.
Estero
1 gior

La Francia denuncia il genocidio degli uiguri

Pechino s’infuria per l’attacco alla viglia delle Olimpiadi invernali di Pechino
21.06.2021 - 21:450

Terremoto politico in Svezia, sfiduciato il premier Lofven

È la prima volta che capita nel Paese scandinavo. Il socialdemocratico, da sette anni alla guida del governo, bocciato dal Parlamento sul piano affitti.

a cura de laRegione

Roma – La Svezia è scossa da una turbolenza politica senza precedenti: dopo 7 anni alla guida del governo, il premier Stefan Lofven è stato sfiduciato dal Parlamento - prima volta nella storia del Paese scandinavo - con un voto che ha aperto la strada a elezioni anticipate. O ad uno stallo prolungato.

Il leader socialdemocratico è caduto sotto i colpi di una mozione presentata dalla destra nazionalista, ma la miccia è stata accesa dalla sinistra, che ha bocciato il controverso piano di liberalizzazione degli affitti. Lofven, a capo di una traballante coalizione di minoranza socialdemocratici-verdi, alla prova dell'aula è stato affossato da 181 deputati su 349, ben oltre l'opposizione: dall'estrema destra ai conservatori, dai moderati ai democristiani, a cui si è aggiunto anche il Partito della Sinistra, che fin qui aveva fornito appoggio esterno al premier. E che stavolta, invece, non gli ha fatto passare la liberalizzazione del mercato immobiliare, che avrebbe rischiato di far schizzare gli affitti, scuotendo uno dei pilastri del welfare svedese.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso

"Il governo ha rinunciato alla sinistra e al popolo", ha tuonato la leader del partito, Nooshi Dadgostar, figlia di rifugiati iraniani scappati in Svezia negli anni Ottanta. Aprendo di fatto una crisi che l'estrema destra dei Democratici Svedesi ha cavalcato, promuovendo la mozione di sfiducia contro il premier, a cui si sono accodati anche gli altri partiti. Inclusi i Moderati, partito chiave insieme ai Socialdemocratici nell'equilibrio del potere in Svezia.

Il caso affitti è stata soltanto l'ultima spia di un'insoddisfazione generale nei confronti di Lofven, premier dal 2014 ma mai così fragile in questo ultimo esperimento di governo. Un esecutivo messo in piedi a gennaio del 2019 al prezzo di 4 estenuanti mesi di negoziati, dopo le legislative. Il premier, tra l'altro, ha subito un grave colpo alla propria credibilità per il modo in cui ha affrontato la pandemia di Covid. Affidando la gestione dell'emergenza all'epidemiologo guru Anders Tegnell, che ha portato avanti la linea anti-lockdown in controtendenza con il resto d'Europa. Salvo poi fare mea culpa, dopo aver constatato che in Svezia ci sono stati più morti e contagi rispetto ai vicini scandinavi.

Una settimana per decidere cosa fare

Dopo la sfiducia Lofven si è preso una settimana per decidere cosa fare. "È in gioco l'interesse del Paese", ha spiegato in conferenza stampa per giustificare il tempo che si è concesso. E non è detto che per il 64enne ex sindacalista metalmeccanico sia finita, hanno rilevato gli osservatori, ricordando che le sue doti di mediatore gli hanno già permesso di restare a galla così tanto.

Il leader socialdemocratico potrebbe dimettersi definitivamente e affidare al presidente del Parlamento la trattativa per trovare un nuovo primo ministro. Scommettendo sul fatto di essere di nuovo lui (lo stesso Lofven si è detto disponibile a riprovarci, ma l'opzione ritenuta più probabile è un incarico al leader dei Moderati, Ulf Kristersson, che nei mesi scorsi ha aperto alla destra). In alternativa ci sarebbero le elezioni anticipate in estate, con un anno di anticipo rispetto alla scadenza naturale della legislatura. Sarebbe la prima volta dal 1958.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved