CAL Flames
2
ANA Ducks
3
fine
(1-1 : 1-0 : 0-1 : 0-1)
ARI Coyotes
4
STL Blues
7
fine
(1-1 : 1-5 : 2-1)
polizia-cinese-fa-irruzione-nel-giornale-d-opposizione
La polizia nella lobby del giornale (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
germania
8 ore

Axel Springer licenzia il direttore della Bild

La decisione a seguito di “ricerche sul comportamento” di Reichelt, che non avrebbe “separato in modo chiaro la sfera professionale e quella privata”
Estero
8 ore

Ungheria, un outsider per sfidare Orban

Peter Marki-Zay guiderà il fronte unito delle opposizioni al voto 2022: ‘Ringrazio gli elettori, ora sfidiamo il regime’
Estero
11 ore

Ballottaggi in Italia, il Pd conquista anche Roma e Torino

In mano al centrosinistra tutti i capoluoghi di regione. Trieste unica eccezione. Letta: vittoria trionfale
Estero
12 ore

Russia e Nato ai ferri corti, Mosca rompe le relazioni

Mosca ‘sospende’ il lavoro della sua missione permanente alla Nato come rappresaglia per l’espulsione di otto funzionari accusati di spionaggio
Confine
13 ore

A Varese riconfermato il sindaco di centrosinistra

Al ballottaggio passa Davide Galimberti. Sconfitti il candidato del centrodestra e la Lega di Salvini
Estero
13 ore

Morto di Covid Colin Powell, ex segretario di Stato di Bush

L’84enne fu il primo afroamericano a ricoprire il ruolo di capo di Stato maggiore prima di divenire segretario di Stato sotto George W. Bush
Confine
14 ore

Una pista ciclabile di 5 km lungo il Ceresio più selvaggio

Risorge il progetto di cui si parla da 25 anni da Osteno a Santa Margherita di Valsolda dopo il via libera al finanziamento degli enti preposti
Estero
14 ore

Comunali in Italia, il centrosinistra avanti a Roma e Torino

Gli exit poll danno in vantaggio Gualtieri nella capitale e Lo Russo sotto la Mole. Trieste in bilico
Estero
15 ore

È morto Angelo Licheri, cercò di salvare Alfredino nel pozzo

Licheri si offrì volontario e si fece calare a testa in giù per 45 minuti nel pozzo in cui era caduto il bambino di Vermicino, ma senza successo
Estero
16 ore

Escort a Berlusconi, per Tarantini 2 anni e 10 mesi definitivi

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna all’imprenditore pugliese per aver portato escort nelle residenze dell’ex premier fra il 2008 e il 2009
hong kong
17.06.2021 - 21:420

Polizia cinese fa irruzione nel giornale d'opposizione

Cinque arresti all'Apple Daily. Le proteste: ‘Ormai la libertà di stampa è appesa a un filo’

Una retata compiuta da 500 agenti ha decapitato i vertici dell'Apple Daily, il popolare tabloid pro-democrazia del tycoon Jimmy Lai e della sua società editrice Next Digital, i cui titoli sono stati sospesi in Borsa: il blitz della polizia di Hong Kong, mai effettuato su scala così vasta contro i media, è partito nel pieno della notte con l'arresto del direttore del quotidiano Ryan Law, dell'amministratore delegato della holding Cheung Kim-hung e di altri tre alti dirigenti.

Poi, al mattino, sono stati portati tutti in manette nella redazione del quotidiano dove, una volta bloccati ingressi e uscite, sono stati identificati tutti i giornalisti e perquisiti i computer e gli uffici. Malgrado gli avvertimenti, il blitz è finito in streaming sull'account di Facebook dell'Apple Daily, a testimoniare l'ultimo pesante colpo in nome della legge sulla sicurezza nazionale imposta a giugno 2020 dalla Cina all'ex colonia britannica.

La libertà di stampa di Hong Kong è "appesa a un filo" e "sta subendo una stretta mirata da parte del regime", ha scritto lo stesso giornale in un messaggio sulla sua app, ma "tutti i membri di Apple Daily rimarranno saldi e fermi" al loro posto. Un proposito complicato dato che il raid ha portato al congelamento di asset equivalenti a 2,3 milioni di dollari di proprietà di tre società collegate al tabloid mettendo a rischio la stampa della pubblicazione: si tratta di Apple Daily Limited, Apple Daily Printing Limited e Ad Internet Limited.


Il tycoon Jimmy Lai, recentemente arrestato (Keystone)

Il tycoon arrestato

Jimmy Lai, il 72enne tycoon dei media pro-democrazia, è in carcere da fine 2020 per una serie di accuse e condanne sulla partecipazione a manifestazioni illegali legate alle proteste pro-democrazia del 2019. Su di lui pende anche la contestazione più pesante di "collusione" con uno Stato straniero. Quest'ultima, punibile anche con l'ergastolo, è alla base del blitz odierno.

In una conferenza stampa il sovrintendente senior Steve Li ha appunto parlato di arresti effettuati per "collusione con un Paese straniero o con elementi esterni per mettere in pericolo la sicurezza", in violazione della legge sulla sicurezza nazionale. "Abbiamo trovato nel quotidiano e nella sua versione Internet, finora, oltre 30 articoli che chiedono a Paesi e istituzioni stranieri di imporre sanzioni a Hong Kong e alla Repubblica popolare. Anche in inglese e cinese", ha spiegato Li. "Questo è complotto, non stiamo parlando di lavoro mediatico o giornalistico, stiamo parlando di un complotto in cui gli indagati hanno usato il lavoro giornalistico per colludere con un Paese straniero o elementi esterni per imporre sanzioni o atti ostili", ha detto il segretario alla Sicurezza, John Lee, sollecitando i giornalisti a rispettare la legge.

La Gran Bretagna ha accusato la Cina di attaccare le "voci dissenzienti", chiedendo il rispetto della libertà di stampa. "I raid e gli arresti nella redazione di Apple Daily mostrano che Pechino sta usando la legge sulla sicurezza nazionale per colpire le voci dissidenti e non per occuparsi della sicurezza pubblica", ha denunciato su Twitter il ministro degli Esteri Dominic Raab. Una richiesta destinata a cadere nel vuoto, come quella contenuta nel comunicato finale di domenica del summit dei leader del G7 tenuto in Cornovaglia.


Copie dell'Apple Daily fresche di stampa (Keystone)

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved