ULTIME NOTIZIE Estero
Stati Uniti
1 ora

‘Se Mosca userà l’atomica risponderemo in modo deciso’

A dirlo oggi il consigliere del presidente americano
Serbia
2 ore

‘Non accetteremo l’esito dei referendum in Donbass’

Dopo la Turchia, anche il Paese balcanico prende le distanze dalle strategie di Mosca
Confine
4 ore

Como, la vista del lago scompare da piazza Cavour

Continuano i lavori per le paratie anti-esondazione. Le baracche da cantiere resteranno a ridosso della biglietteria fino alla prossima primavera.
Conflitto Russia/Ucraina
5 ore

Chiamati alla leva quasi tutti i tartari di Crimea

In soli tre giorni sono state 1’500 le convocazioni alla mobilitazione distribuite alla comunità tartara
Corea del Nord
9 ore

Lanciato missile balistico nel Mar del Giappone

La guardia costiera nipponica non ha segnalato incidenti che abbiano riguardato navi o imbarcazioni
italia
9 ore

Mafia: 34 anni fa l’uccisione di Mauro Rostagno

Il giornalista si era a lungo impegnato a denunciare le infiltrazioni mafiose nel tessuto politico del Trapanese
Italia
10 ore

Urne aperte, italiani pronti al voto

Quasi 51 milioni di cittadini devono scegliere i 600 membri di Camera e Senato. Si voterà in una sola giornata: i seggi chiuderanno questa sera alle 23
Estero
12 ore

Malgrado i correttivi, Nutriscore è fuorviante

Sono le conclusioni a cui giunge l’ong a tutela dei consumatori Safe, secondo cui questa classificazione degli alimenti ‘produce nuove distorsioni’
Venezuela
12 ore

Da patrona del Venezuela orientale a protettrice dei coralli

Il rispetto per la Vergine della Valle prevale su tutto: niente più reti a strascico nella zona, che diventa sede di un museo sommerso
27.05.2021 - 19:44

Biden mette sul tavolo 6mila miliardi di dollari

Il New York Times rivela i contorni della maxi-manovra. Yellen: non possiamo continuare ad agire come se fossimo nel 2010.

biden-mette-sul-tavolo-6mila-miliardi-di-dollari
Keystone
Biden

Washington – Joe Biden mette sul piatto una manovra da 6mila miliardi di dollari pronta ad entrare nella storia, con una spesa pubblica federale mai così elevata dai tempi della Seconda guerra mondiale. Un bilancio monstre che nelle intenzioni del presidente statunitense deve servire non solo a tirare fuori l'America dalle sabbie mobili della crisi, ma a combattere il rischio reale di un declino economico e sociale.

E a ricostruire da cima a fondo un Paese che vuole mantenere la sua leadership mondiale e vincere la corsa per la competizione con la Cina.

"Una manovra al passo coi tempi", l'ha definita il segretario al Tesoro Usa Janet Yellen, esortando il Congresso ad "aumentare il passo della spesa". Una spesa che per l'ex numero uno della Federal Reserve, la banca centrale statunitense, è stagnante da almeno un decennio, e assolutamente insufficiente ad affrontare le sfide di oggi, soprattutto dopo le ferite inferte da una pandemia globale senza precedenti nell'era moderna: "Non possiamo continuare ad agire come se fossimo nel 2010". Se si vuole una svolta bisogna agire con coraggio, l'appello rivolto ai repubblicani già sul piede di guerra.

Cambio di marcia senza precedenti

Ma Biden con la sua prima finanziaria (le cui linee sono state anticipate dal New York Times) vuole imprimere un cambio di marcia senza precedenti rispetto agli ultimi decenni, a suo modo con l'obiettivo di fare di nuovo grande l'America come recita lo slogan simbolo del predecessore. Ma le differenze con Donald Trump sono enormi. A partire dalla copertura finanziaria prevista per sostenere la maxi manovra del nuovo inquilino della Casa Bianca: quell'aumento delle tasse soprattutto per le grandi società e gli americani più ricchi che tante resistenze incontra anche tra i democratici.

La previsione è di rastrellare così tante entrate fiscali come non accadeva dai tempi del secondo mandato di Bill Clinton, rafforzando anche la lotta all'evasione e all'elusione fiscale. Soldi con cui Biden intende portare avanti il suo American Jobs Plan da oltre 4mila miliardi di dollari, le cui due gambe sono il piano per l'ammodernamento delle infrastrutture e quello per le famiglie. Dunque investimenti per strade, ponti, reti idriche, banda larga, auto elettriche, ricerca. Ma anche asili, scuole, sanità, assistenza sociale, congedi parentali o per malattia retribuiti a livello nazionale. Continueranno ad aumentare anche le spese del Pentagono, ma ad un ritmo inferiore rispetto al passato.

Debito pubblico al 117%

Tutto ciò costerà un aumento del deficit federale che arriverà a 1800 miliardi di dollari nel 2022, nonostante il rimbalzo dell'economia e una ripresa che per l'amministrazione Usa sarà la più veloce mai registrata dagli anni '80. A lievitare a livelli che riportano all'era della Seconda guerra sarà anche il debito pubblico, che nelle previsioni sfonderà il tetto del 117%.

Se ci saranno da convincere e non poco i repubblicani, Wall Street al momento sembra reagire positivamente, anche sulla scia dei buoni dati sull'andamento del Pil e dell'occupazione. Intanto proprio i repubblicani hanno presentato un contro piano da 920 miliardi di dollari sulle infrastrutture. Piano già bocciato dalla Casa Bianca.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved