i-100-giorni-di-biden-il-patriota-progressista
Joe Biden con Kamala Harris e Nancy Pelosi (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Olanda
2 ore

Cadono due gondole nel parco a tema, quattro feriti

Una giostra perde pezzi: momenti di paura questo pomeriggio al Sprookjesbos di Valkenburg, nei Paesi Bassi
Estero
4 ore

Stavolta è un guasto informatico a tenere a terra easyJet

Dopo i voli cancellati causa Covid in aprile, la compagnia low-cost fermata da problemi con i computer. Duecento decolli annullati nel Regno Unito
Estero
6 ore

La Cina contro Blinken: ‘Il suo discorso ci infanga’

La Cina reagisce alle parole del segretario di Stato americano secondo cui Pechino è ‘la sfida a lungo termine più seria per l’ordine internazionale’
Estero
10 ore

Canada, la polizia uccide un uomo armato vicino a una scuola

Un portavoce dell’Unità investigativa speciale della polizia di Toronto ha spiegato che due agenti di polizia hanno sparato all’uomo e lo hanno ucciso
Speciale Ucraina
LIVE

Fra Kiev e Mosca resta il nodo dei colloqui

Per il negoziatore russo ‘i colloqui son di basso profilo ma continuano’. Zelensky: ‘Necessario parlare a Putin’. Segui il live de laRegione
Estero
19 ore

Strage di Uvalde, morto di dolore il marito della maestra eroina

Due giorni dopo la strage che è costata la vita alla moglie Irma e ad altri 19 bambini, Joe Garcia è morto d’infarto
Estero
20 ore

Ciriaco De Mita, la politica s’inchina all’ultimo premier Dc

Morto oggi ad Avellino all’età di 94 anni. Il Presidente Mattarella, in un lungo comunicato non formale: ‘Un innovatore nel solco di Sturzo e Moro’.
Confine
22 ore

Disastro al Mottarone: ‘Fune vecchia ed errori umani’

Depositata la relazione intermedia della Commissione di indagine del Ministero dei trasporti. Poco spazio alla tesi della tragica fatalità
Estero
1 gior

Kiev: ‘Segnali di un’escalation a est’

Nel frattempo Mosca disposta a lasciar uscire dal porto di Mariupol le navi che portano grano solo se si eliminano le sanzioni. Segui il live de laRegione
Estero
1 gior

‘I poliziotti non hanno attuato protocollo post Columbine’

Dopo la strage avvenuta nel 1999 il protocollo prevede che gli agenti armati presenti sulla scena trovino l’aggressore e lo uccidano
Confine
1 gior

Milano-Zurigo in tre ore? ‘Il terzo binario va fatto’

In un’interrogazione la parlamentare comasca Chiara Braga sottolinea l’importanza di implementare la struttura ferroviaria tra Camnago e Cantù
Estero
1 gior

Il Wwf critica il ‘culto della bellezza’ per frutta e verdura

Il 40% degli alimenti prodotti globalmente non viene consumato. È come se tutto il cibo prodotto da gennaio a oggi fosse stato buttato
Estero
1 gior

Protestò in diretta contro la guerra, premiata giornalista russa

Marina Ovsyannikova ha ricevuto il riconoscimento Vaclav Havel per i diritti umani, assegnato ogni anno dall’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa
Estero
1 gior

Uk, imposta una tassa sui profitti ai giganti di petrolio e gas

La misura è temporanea e servirà a contrastare l’aumento dei prezzi dell’energia
Estero
1 gior

‘Ora andare in discoteca mi mette ansia’

Su TikTok spopola la ‘Boiler summer cup’, una sfida a punti che premia chi riesce ad adescare le ragazze ritenute in sovrappeso
Estero
1 gior

Italia, dissequestrata la storica biblioteca dei Girolamini

I sigilli vennero messi dieci anni fa nell’ambito di un’inchiesta sul furto di migliaia di volumi antichi
Estero
1 gior

Trasporto aereo, aumentano i bagagli persi o in ritardo

Sono più di quattro ogni mille passeggeri le borse e valigie smarrite, giunte tardivamente, rubate o danneggiate
Estero
1 gior

Partire, restare... l’incertezza attanaglia i rifugiati siriani

Dall’inizio della guerra in Siria nel 2011, cinque milioni di persone hanno cercato rifugio in Turchia. Ora ci sono pressioni perché rientrino in patria
29.04.2021 - 20:45
Aggiornamento : 21:43

I 100 giorni di Biden, il ‘patriota progressista’

Il professor Del Pero: ‘Accelerata su salario minimo e armi. A una crisi così profonda poteva rispondere solo in modo radicale e lo sta facendo’

Il “new new deal” del nuovo presidente più vecchio della storia degli Stati Uniti è in marcia. Se avrà la forza e la dirompenza di quello originale, firmato Franklin Delano Roosevelt, è davvero troppo presto per dirlo. Di sicuro Joe l’addormentato, com’era stata ribattezzato in campagna elettorale, si è svegliato e ha un’agenda piena, per sé e per l’America che ha in mente. Il suo discorso dei 100 giorni al Congresso “è una summa, nei toni, nell’approccio e nel tipo di retorica, del patriottismo progressista che sembra voler essere la cifra di Biden presidente”, spiega Mario Del Pero, professore di Storia degli Stati Uniti a SciencesPo a Parigi. “Biden dice: abbiamo gli strumenti per avere crescita e sviluppo e possiamo farlo promuovendo una crescita aggressiva di investimenti federali rivendicando un ruolo forte per il pubblico, in funzione di sviluppo, crescita e modernizzazione. Per questo ha messo molta enfasi sulle infrastrutture. E ancor di più sui principi di equità e redistribuzione, sulle politiche di sostegno alla famiglia e all’istruzione pubblica. Una retorica, la sua, molto patriottica, nazionalista, progressista”.

Tasse ai più ricchi

Biden, pur sapendo cha la strada è in salita, crede nel suo piano da 2,3 miliardi di dollari per le infrastrutture e quello da 1,8 miliardi di dollari per le famiglie, difendendo la sua intenzione di alzare le tasse sull'1% della popolazione. "Non imporrò alcun aumento sulle persone che guadagnano meno di 400 mila dollari. È invece ora che le grandi aziende e i più ricchi paghino la loro giusta quota. Solo quello che è giusto”, ha ribadito il presidente.

A Del Pero pare chiaro che l’asse politico americano si sia spostata verso sinistra, anche grazie alle istanze avanzate da Bernie Sanders. Ma soprattutto in seguito “al lungo lascito della crisi del 2008, che ha fatto saltare certi assunti e ha generato la rabbia di un pezzo di Paese che chiede forme di tutela e protezione sociale. Una richiesta che anche Trump, a suo modo, ha cavalcato. Ma l’eredità di Obama è importante: in un’epoca diversa creò uno stimulus economico massiccio e una riforma sanitaria che ha comunque aumentato di 10-12 milioni le persone coperte dalla sanità pubblica, una riforma popolare anche tra elettori di destra”.

Il lascito di Obama

Insomma, Biden può costruire sul lascito di Obama, “dall’ambiente alla sanità, allo stesso salario minimo, all’immigrazione. Tutti pezzi che Biden prende e rende più ambiziosi nei contenuti. Ma se Obama cercò di tendere la mano alla controparte, Biden va avanti a colpi di ordini esecutivi e di forzatura delle procedure congressuali. Con grandi idee e un piano infrastrutturale con l’alta velocità che arriva finalmente in America, un Paese dove prendere un treno è un’odissea. Sono piani che devono ancora essere approvati dal Congresso e sappiamo che saranno ridimensionati. La forma è ambiziosa, ma governare senza legiferare si può fare solo fino a un certo punto”.

Del Pero spiega che “Biden governa senza guardare ai repubblicani, che hanno portato Trump alla Casa Bianca e sono responsabili di quel che è accaduto. Sente di non avere alcun obbligo politico verso di loro. Siamo nel mezzo di una crisi sanitaria, politica, economica, con un Paese diviso e le istituzioni delegittimate e financo assaltate. O dai una risposta radicale, anche estrema, o non fai nulla”. Ritmi accelerati e forza simbolica, quindi: “L’America ha un ciclo elettorale permanente, e nel 2022 i democratici non possono permettersi di perdere nemmeno un seggio. Ma oltre ai contenuti c’è anche una simbologia molto forte, che include le due donne sedute accanto a lui, Kamala Harris e Nancy Pelosi”.

La questione armi

Sulle armi, il tema più caldo, la risposta c'è: “Ha fatto un ordine esecutivo con provvedimenti mirati, ad esempio sulle armi fantasma, ovvero la compravendita online di pezzi che assemblati che diventano armi non tracciabili. Far passare una legge molto limitante sulle armi sarà difficilissimo, ci sarà un forte ostruzionismo. E dove i repubblicani potranno far valere il loro peso, lo faranno”.

Biden, quindi, non riuscirà a far passare una legislazione a livello federale, ma la popolazione oggi è con lui, “quindi lancia il messaggio che a livello municipale e statale si può fare tanto. Negli ultimi dieci anni tantissimi Stati e città hanno introdotto misure restrittive. E l’attivismo degli Stati di fatto può bilanciare, in parte, la lentezza federale”. L’obiettivo di Biden è usare la politica come strumento pedagogico per fare in modo che almeno a livello locale si cambi passo. “Una situazione simile c’è stata col salario minimo. Obama ci provò a livello federale e non riuscì, ma tra il 2010 e il 2020, 55 città americane hanno introdotto un salario minimo municipale. Perché certi servizi fondamentali, ma sottopagati come le pulizie, devono funzionare e quelle persone non potevano essere più ignorate”.

I nemici: Russia, Cina, Trump

Biden ha poi presentato Cina e Russia in modo esplicito. “Li ha quasi ostentati come nemici, e questo è il controcanto del patriottismo progressista. Fuori dai confini americani si traduce in un lessico molto distante dal globalismo di Clinton e di Obama. Le relazioni internazionali vengono presentate in modo antagonista, d’altronde oggi la Cina è fortemente impopolare negli Stati Uniti”.

Trump, quindi, è già il passato? “Un’indicazione forte l’avremo con le elezioni di midterm, sia nei toni della campagna che nei risultati. Ma in effetti esiste una possibilità di avere tra quattro anni un’altra sfida Trump-Biden”. Ulteriormente invecchiati.

“Negli ultimi anni c’è stato un grande ricambio nella politica, con molti giovani emergenti sia su scala nazionale che a livello di sindaci - conclude Del Pero -. Per paradosso forse queste figure di bianchi della East Coast avanti con l’età, che pesano demograficamente sempre meno, riescono a essere figure di sintesi più di altre. Molto più, ad esempio, di un ispanico del Nevada”. E Biden (come Trump) non si farà da parte facilmente: “Ha appena presentato il suo New Deal e ha bisogno di otto anni per portarlo a termine”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved