Detroit Red Wings
0
NAS Predators
2
1. tempo
(0-2)
OTT Senators
0
NY Islanders
1
2. tempo
(0-0 : 0-1)
MON Canadiens
1
TB Lightning
1
2. tempo
(0-1 : 1-0)
TOR Leafs
3
COB Jackets
0
1. tempo
(3-0)
BUF Sabres
0
ANA Ducks
0
1. tempo
(0-0)
STL Blues
FLO Panthers
02:00
 
WIN Jets
CAR Hurricanes
02:00
 
CHI Blackhawks
NY Rangers
02:30
 
EDM Oilers
MIN Wild
03:00
 
nessun-morto-di-covid-a-londra-dopo-6-mesi
Londra riapre i parchi (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
11 ore

Zaki sarà scarcerato, ‘ma non è stato assolto’

Lo studente egiziano dell’Università di Bologna era stato arrestato in Egitto con l’accusa di propaganda sovversiva
Francia
14 ore

Esplosione: crolla un edificio, un morto accertato

Una donna e il suo bebè sono invece stati estratti vivi dalle macerie
Estero
1 gior

Gli Usa vogliono boicottare le Olimpiadi di Pechino

Nessun rappresentante del governo statunitense sarà presente ai Giochi invernali di Pechino. La replica: ‘Offesa al popolo cinese’
Confine
1 gior

Vigezzo: ubriaco aggredisce Carabinieri, arrestato

L’episodio si è verificato sabato notte; ubriaco, un 64enne si è scagliato sugli agenti intervenuti per calmarlo
Estero
1 gior

A New York vaccino obbligatorio per i lavoratori privati

Misura voluta dal sindaco uscente Bill De Blasio. Nel 2020 la maggiore città Usa era stata molto colpita dal coronavirus, con almeno 34mila morti
Confine
1 gior

Cabiate, ergastolo per il 26enne che picchiò a morte una bimba

Un cittadino rumeno uccise la figlia della compagna lo scorso gennaio, dopo averla violentata. La difesa ricorrerà in Appello
Estero
1 gior

Francia: giovedì si decide sul nuovo allestimento di Notre-Dame

L’ambizione è dare alla cattedrale una nuova giovinezza in vista della riapertura prevista per il 2024. Ma non mancano le polemiche
Estero
1 gior

Power Index: gli Usa i più influenti anche in Asia

È la prima volta che gli Stati Uniti rafforzano il loro potere nella regione, superando di 2 punti percentuali la Cina
Estero
1 gior

Myanmar: Aung San Suu Kyi condannata a quattro anni di carcere

Il premio Nobel per la pace è stato condannato per incitamento a disordini pubblici e per la violazione delle misure anti-Covid
Francia
2 gior

La riconquista di Zemmour parte tra proclami e scontri

Tafferugli e sedie lanciate in aria tra attivisti antirazzisti ed alcuni militanti di estrema destra. Il candidato: ‘Obiettivo, immigrazione zero’
Estero
2 gior

Londra impone il tampone anche prima della partenza

La nuova stretta sui viaggia per l’allarme Omicron scatena la protesta di compagnie aeree e tour operator
Estero
2 gior

‘Esecuzioni sommarie’, l’Occidente condanna i talebani

A quasi 4 mesi dalla presa di Kabul, le vendette dei talebani che avevano promesso l’amnistia per i nemici finiscono nel mirino degli Stati Uniti
Estero
2 gior

Germania: strage di Brandeburgo, trovata una lettera d’addio

A rivelare il dettaglio è il quotidiano tedesco Bild. Le indagini procedono con riserbo sui cinque corpi trovati ieri senza vita dalla polizia
Estero
29.03.2021 - 21:510
Aggiornamento : 22:14

Nessun morto di Covid a Londra dopo 6 mesi

Il Regno Unito scorge la fine della pandemia, ma resta cauto. “Vaccini in surplus? Vedremo, prima i britannici”

La speranza del Regno Unito ha il sorriso di Jess Warren-Basham e Jonny Cope: che dovevano sposarsi ad agosto nel sud dell'Inghilterra e lo hanno fatto oggi, con sei invitati invece dei 180 previsti, nel giorno in cui l'isola ha riaperto uno spiraglio nel muro delle restrizioni imposte dalla pandemia dopo tre mesi di lockdown, suggellando la prima tappa nel percorso graduale e condizionato - ma negli auspici "irreversibile" - che il premier Boris Johnson ha indicato passo dopo passo alla gente dell'isola, da qui al 21 giugno, per "tornare alla libertà".

Un percorso segnato da un netto calo di contagi, ricoveri e morti, con Londra che domenica per la prima volta non ha riportato nemmeno un decesso per Covid dopo sei mesi di lutti, in un Paese che in cifra assoluta ha fatto pure registrare in totale oltre 126.000 vittime in un anno. E reso possibile sia dagli effetti del terzo confinamento nazionale, introdotto il 4 gennaio erga omnes, mettendo da parte le distinzioni fra zone rosse, arancioni o gialle per fronteggiare il dilagare aggressivo della cosiddetta 'variante inglese' del virus; sia da una campagna di vaccinazioni condotta a velocità doppia rispetto a chiunque altro in Europa: senza guardare in faccia a nessuno, ma anche senza esitare nel finanziare le ricerche fin da subito, nel firmare contratti in anticipo con le case farmaceutiche, nel pretendere "l'esclusiva" ove possibile, nell'organizzare una macchina efficiente di somministrazione capillare di massa giunta ormai a 34,4 milioni di dosi iniettate (inclusi 3,7 milioni di richiami), nell'assumersi rischi e responsabilità sulle scelte o sulle scommesse da fare.

Un anno fa Johnson ricoverato

Uno scenario che, finché dura, permette adesso a BoJo e al suo governo di passare all'incasso. Come confermano le parole con cui il primo ministro è tornato a parlare alla nazione da Downing Street, con al fianco gli inseparabili professori Chris Whitty e Patrick Vallance, consiglieri medico-scientifici in capo del Regno, per annunciare quello di oggi come "un grande giorno". Sebbene non senza martellare sulla necessità di non abbassare la guardia di fronte all'ondata che continua a montare "oltre Manica" in vari Paesi dell'Ue. Un tono prudente, ma che ha comunque il sapore della rivincita dopo mesi di critiche alla gestione iniziale dell'emergenza, di previsioni infauste (quanto affrettate) sul suo destino politico oltre che personale e a un anno esatto da un drammatico ricovero in terapia intensiva prima della Pasqua del 2020. Tanto più sullo sfondo di una raffica di sondaggi recenti che rilanciano il Partito Conservatore addirittura al di sopra del risultato del trionfo elettorale conseguito al grido di 'Get Brexit done' nel dicembre 2019 e proiettano i consensi personali del suo scapigliato timoniere a distanza di sicurezza da quelli del moderato quanto sbiadito leader dell'opposizione laburista, Keir Starmer.

Ora tutto sta - e non è detto sia facile, nonostante le rassicurazioni - a non perdere l'impulso nella corsa ai vaccini, dove Londra cerca di resistere (anche con un nuovo contratto per la produzione in Inghilterra di 50-60 milioni di dosi dell'americana Novavax) al contrattacco dell'Ue nel braccio di ferro per l'approvvigionamento da AstraZeneca; e nel contempo - esattamente come gli Usa di Joe Biden - s'impegna a condividere un ipotetico surplus con altri Paesi solo quando avrà completato la copertura della sua intera popolazione adulta over 18 con una prima dose entro la scadenza fissata del 31 luglio. Mentre sulla trincea delle 'riapertura' occorrerà fra quadrare il cerchio fra i richiami scientifici alla cautela suggeriti soprattutto dal rischio varianti e le esigenze d'individui e aziende che a milioni invocano ossigeno nelle attività economiche come nella vita personale.

Per ora la tappa numero uno verso l'uscita dal tunnel - dopo il ritorno a scuola d'inizio marzo - si limita al ripristino in Inghilterra della 'regola del 6' (che amplia la possibilità dei contatti sociali fino a 6 persone o a due nuclei familiari), alla fine del bando sullo sport all'aperto (tennis, golf, calcetto) e a poco altro. Mentre restano chiusi esercizi commerciali non essenziali, pub, ristoranti (salvo l'asporto), cinema, teatri, piscine indoor, palestre. Per negozi e parrucchieri la riapertura, se tutto andrà bene, scatterà il 12 aprile, quando tornerà a essere consentito inoltre il servizio solo all'aperto in pub e ristoranti; per cinema, teatri, locali al chiuso e tifo sportivo fino a 10.000 persone se ne riparlerà invece il 17 maggio. E per i viaggi internazionali o gli eventi di massa una speranza di normalizzazione appare improbabile prima del 21 giugno. Sempre a patto che il "nemico invisibile" non riservi altri guai.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved