il-papa-in-iraq-la-fraternita-piu-forte-del-fratricidio
Bergoglio in Iraq (Keystone)
07.03.2021 - 10:27
Ansa, a cura de laRegione

Il Papa in Iraq: 'La fraternità più forte del fratricidio'

Visita di Bergoglio nel nord del Paese devastato da guerre e conflitti armati. Un viaggio storico, dopo che Giovanni Paolo II non vi era riuscito.

Il Papa a Mosul, nel nord dell'Iraq, prega per le vittime della guerra e dei conflitti armati. "Qui a Mosul le tragiche conseguenze della guerra e delle ostilità sono fin troppo evidenti. Com'è crudele che questo Paese, culla di civiltà, sia stato colpito da una tempesta così disumana, con antichi luoghi di culto distrutti e migliaia e migliaia di persone, musulmani, cristiani, yazidi che sono stati annientati" dal terrorismo "e altri sfollati con la forza o uccisi!". "Oggi, malgrado tutto, riaffermiamo la nostra convinzione che la fraternità è più forte del fratricidio, che la speranza è più forte della morte, che la pace è più forte della guerra".

A Piazza delle Chiese sono ancora visibili le macerie della guerra. Le strade e le chiese della città portano i segni della devastazione. Mosul è blindata, con strade vuote e una massiccia presenza di militari e polizia. "Il tragico ridursi dei discepoli di Cristo, qui e in tutto il Medio Oriente, è un danno incalcolabile non solo per le persone e le comunità interessate, ma per la stessa società che si lasciano alle spalle", ha detto Bergoglio. "Un tessuto culturale e religioso così ricco di diversità è indebolito dalla perdita di uno qualsiasi dei suoi membri, per quanto piccolo. Come in uno dei vostri tappeti artistici, un piccolo filo strappato può danneggiare l'insieme".
 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
iraq mosul papa francesco
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved