appello-respinto-alexey-navalny-resta-in-carcere
Keystone
Videolettere dal carcere
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
5 ore

La Ue: basare le regole per i viaggi sulla persona, non su zone

Il Consiglio Ue ha adottato oggi la raccomandazione che chiede che chi possiede un certificato Covid valido non sia sottoposto a ulteriori restrizioni
Estero
7 ore

L’ Asia centrale colpita da un massiccio blackout

L’interruzione di corrente in seguito a un incidente sulla rete in Kazakistan sta interessando anche Uzbekistan e Kirghizistan
Estero
10 ore

Cameroon-Comore di Coppa d’Africa, 8 morti e feriti per la ressa

La tragedia, riferisce la Bbc online, è avvenuta fuori dallo stadio Paul Biya della capitale Yaounde, sede di un ottavo di finale
italia
20 ore

Schede bianche, fumata nera

Non emerge nessun nome dalla prima votazione per il Quirinale. Draghi incontra Salvini e parla con Letta, la sua candidatura prende forma
ucraina
21 ore

La Nato schiera navi e jet, la guerra è più vicina

Biden fa evacuare una parte dell’ambasciata a Kiev, valuta l’invio di truppe e chiama gli alleati europei
wikileaks
22 ore

Assange potrà fare ricorso contro l’estradizione

Il giornalista avrà un’ultima possibilità. Per ora resta in Gran Bretagna
medio oriente
22 ore

Siria, 850 bambini in trappola nel carcere preso dall’Isis

Unicef e Save The Children lanciano l’allarme, oltre 150 i morti
caso pedofilia
22 ore

Ratzinger si corregge: ‘Partecipai a una riunione’

Il papa emerito ha ritrattato una dichiarazione relativa al dossier sui 4 casi di abusi nella diocesi di Monaco
Burkina Faso
22 ore

Presa di potere con la forza in Burkina Faso

Si chiude con un colpo di Stato una giornata caotica, iniziata con l’arresto del presidente Kaboré
Haiti
23 ore

Terremoto ad Haiti: almeno due le vittime

Il sisma, di magnitudo 5.3, è stato seguito da una decina di scosse minori, fra cui una di assestamento di magnitudo 5.1
28.01.2021 - 21:190
Aggiornamento : 21:46

Appello respinto: Alexey Navalny resta in carcere

Raffica di fermi e perquisizioni tra i suoi collaboratori. Lui: ‘Illegalità per intimidire me e chiunque altro’.

a cura de laRegione

Mosca – Alexey Navalny resta dietro le sbarre. Il tribunale della regione di Mosca ha respinto l'appello contro l'arresto imposto all'avversario numero uno di Putin proprio mentre un'ondata di fermi e perquisizioni si è abbattuta sui più stretti collaboratori del dissidente e l'opposizione prepara per domenica una nuova protesta di massa per chiedere la sua liberazione.

Navalny ha seguito l'udienza in collegamento video dal carcere in cui è rinchiuso e quando ha preso la parola non le ha certo mandate a dire. "Non è solo illegalità, ma un'illegalità di carattere dimostrativo volta a intimidire me e chiunque altro", ha dichiarato commentando i suoi guai con la giustizia che tanti ritengono di matrice politica. "Sì, il potere è dalla vostra parte adesso, e ora avete la possibilità di mettermi in manette, ma non sarà così per sempre", ha proseguito il trascinatore delle proteste anti-Putin prendendo di mira le autorità russe.

Anni di carcere?

L'arresto confermato oggi in tribunale riguarda i 30 giorni di custodia in carcere inflitti a Navalny in un processo molto criticato svoltosi direttamente nella stazione di polizia dove il dissidente si trovava in stato di fermo. Ma il principe dell'opposizione russa rischia di rimanere in cella per parecchi anni. Sulla sua testa pendono infatti almeno quattro inchieste e il 2 febbraio inizierà il primo processo a suo carico, quello che lo vede accusato di non essersi presentato dal giudice di sorveglianza a Mosca come previsto da una controversa sentenza del 2014 in cui gli era stata concessa la sospensione condizionale della pena.

Ora il servizio penitenziario chiede che gli sia revocata la condizionale e che l'oppositore sconti in carcere la vecchia condanna a tre anni e mezzo nonostante sia stato in Germania da agosto a gennaio per curarsi dopo un avvelenamento per il quale si sospettano i servizi segreti del Cremlino. La testata investigativa ‘Bellingcat’ a dicembre ha fatto i nomi di quelli che dice essere agenti segreti di un'unità speciale forse coinvolta nel caso Navalny, e ieri ha pubblicato una nuova indagine in cui sostiene che questo stesso gruppo di 007 potrebbe essere coinvolto in tre omicidi.

Nuove manifestazioni domenica

Navalny è stato arrestato non appena ha rimesso piede a Mosca il 17 gennaio e la sua detenzione - fermamente condannata da Usa e Ue - è stata contestata sabato con una mega protesta a cui hanno partecipato decine di migliaia di persone in tutta la Russia. La polizia ha risposto con i manganelli e con un mare di arresti: il bilancio aggiornato è di oltre 4'000 fermi. Ed è proprio a questi cortei, e forse anche a quelli in programma domenica, che sembrano legate le recenti grane giudiziarie dei principali collaboratori di Navalny, ufficialmente accusati di aver violato le norme anti-Covid.

Tra le persone arrestate in questi giorni ci sono anche il fratello dell'oppositore, Oleg, e la legale del Fondo Anticorruzione di Navalny, Liubov Sobol. È stata arrestata anche Anastasia Vasilyeva, la dottoressa che guida il sindacato Alleanza dei Medici. Ma quando i poliziotti si sono presentati a casa dell'oftalmologa lei ha dimostrato tutto il suo sangue freddo e li ha accolti suonando Beethoven al pianoforte. In un video pubblicato su internet da diversi media la si vede impegnata al piano mentre una funzionaria le legge il mandato di perquisizione. "Non mi applaudite?", chiede poi con ironia agli agenti non appena finito di suonare.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved