usa-l-intevista-sfogo-di-trump-su-fox-news
Il presidente uscente degli Stati Uniti (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Stati Uniti
2 ore

‘Aveva provato a chiamare i soccorsi, ma lui le ha sparato’

Massacro di Uvalde, lo straziante racconto delle piccole vittime della follia omicida del diciottenne
Estero
2 ore

Adesione alla Nato, delegazioni di Svezia e Finlandia in Turchia

Ankara appoggerà la candidatura dei Paesi scandinavi solo se questi rinunceranno al sostegno al gruppo armato Pkk
Speciale Ucraina
LIVE

Zelensky apre ai negoziati. Ma a patto che la Russia si ritiri

Orrore a Mariupol: rinvenuti duecento cadaveri tra le macerie di un rifugio. Segui il live de laRegione
Vaticano
7 ore

‘Basta col traffico indiscriminato delle armi!’

Al cordoglio per le vittime in Texas si unisce Papa Bergoglio. ‘Impegniamoci tutti perché tragedie così non possano più accadere’
Stati Uniti
8 ore

Foto di armi al compagno pochi giorni prima della strage

Dal racconto di altri studenti, il killer veniva spesso deriso per gli abiti che indossava e la situazione finanziaria della famiglia
Stati Uniti
9 ore

Texas, si aggrava il bilancio della sparatoria: 21 i morti

L’ira del presidente Biden: ‘Perché vogliamo vivere con questa carneficina? Perché continuiamo a consentire che questo accada?’
Stati Uniti
18 ore

Texas, spara in una scuola e uccide quindici persone

Tra le vittime quattordici bambini e un insegnante. Morto anche il sospetto autore della strage
svolta in vaticano
19 ore

Per la Cei Bergoglio sceglie Zuppi, ‘prete di strada’

Bassetti lascia la presidenza. Sul tavolo dei vescovi il dossier degli abusi
terrorismo
19 ore

L’Isis era pronto a uccidere Bush a Dallas

Il piano, che avrebbe dovuto scattare lo scorso anno è stato sventato dall’Fbi. Fermato un iracheno.
Estero
1 gior

Calano le borse e i 50 super-ricchi bruciano il... Pil svizzero

Da inizio anno i più facoltosi del pianeta hanno perso 563 miliardi di dollari. Cifra pari al prodotto interno lordo del nostro Paese
Confine
1 gior

Raggira il fisco e investe in caffè. Imprenditore in manette

L’inchiesta ha condotto gli inquirenti anche a una società con sede in Ticino. L’accusa è di autoriciclaggio
italia
1 gior

Macché eruzione sull’Etna: è solo un fenomeno meteorologico

Il vulcanologo Boris Behncke fa chiarezza: ‘L’assenza di vento fa salire il fumo verticalmente, ingannando chi lo osserva’
Stati Uniti
29.11.2020 - 19:35
Aggiornamento : 22:00

Usa, l'intevista-sfogo di Trump su Fox News

In quasi un'ora di intervista (genuflessa), il presidente degli Stati Uniti ammette le sconfitte legali e ora se la prende con i giudici

Ats, a cura de laRegione

"Spero ci sia ancora una strada per la vittoria, ma è dura arrivare davanti alla Corte Suprema". Lo sfogo di Donald Trump va in onda di domenica mattina sull'amata-odiata Fox News, nella prima intervista dalle elezioni.

Intervista trasformatasi fin dalle prime battute in un vero e proprio comizio telefonico durato circa un'ora, con la conduttrice Maria Bartiromo che nemmeno prova a fare la giornalista: invece di porre qualche domanda, si limita a dare assist alle asserzioni, per ora senza prove, del presidente uscente.

La giornalista non fa la giornalista: è bufera sui social

"È stato un colloquio di lavoro per una sua assunzione a Newsmax", ha ironizzato su Twitter l'ex portavoce del presidente Bill Clinton, riferendosi alla rete televisiva conservatrice che Trump vorrebbe acquistare per fare la concorrenza proprio a Fox. E in molti fanno anche notare che in quell'ora non si è mai parlato della pandemia proprio nel giorno in cui gli Stati Uniti registrano il raddoppio dei casi a novembre, a ben 4 milioni di nuovi contagi.

Le ammissioni sul fallimento dell'offensiva legale

Quest'ultimo, pur ribadendo la sua assoluta indisponibilità a concedere la vittoria a Joe Biden, per la prima volta è sembrato ammettere che l'offensiva legale scatenata nel tentativo di ribaltare l'esito del voto è destinata a fallire. Del resto l'ultimo schiaffo è arrivato dalla Corte Suprema della Pennsylvania che ha respinto l'ennesima richiesta dei repubblicani, quella di bloccare la certificazione dei risultati.

'È colpa dei giudici che non ci fanno presentare le prove'

Così il presidente uscente degli Stati Uniti se l'è presa con i giudici. "Queste elezioni sono state le più truccate di sempre, una frode assoluta contro il popolo americano", ha ribadito, "ma non ci permettono di mostrare le prove, dicono al presidente degli Stati Uniti che non ne ha la possibilità. Ma che razza di sistema giudiziario abbiamo?". "Io vorrei avanzare un'unica grande causa con le prove incredibili e le centinaia e centinaia di dichiarazioni giurate che abbiamo raccolto - ha aggiunto - ma non ce lo permettono".

Grande frustrazione, dunque, da parte del presidente uscente. Ma questo non vuol dire che nei prossimi giorni non ci saranno ulteriori tentativi da parte della campagna di Trump: "Ma dobbiamo muoverci molto velocemente", ha insistito, ben sapendo che il 14 dicembre, data in cui il collegio dei grandi elettori ufficializzerà la vittoria di Biden, si avvicina. Se dovesse andare così, Trump ha già spiegato che lascerà la Casa Bianca, anche se la sua battaglia è destinata a continuare. Di fatto, per molti osservatori, è proprio da qui che partirà la campagna elettorale per la possibile ricandidatura nel 2024.

Ora tutti in Georgia

Ma prima per Trump e i repubblicani c'è da portare a casa i ballottaggi per i due seggi che restano ancora da assegnare al Senato. Per i democratici, se dovessero vincere, si tratta di un voto decisivo per assicurarsi il controllo dell'intero Congresso. Non è un caso se Trump sabato prossimo sarà proprio in Georgia, la roccaforte conservatrice che però quest'anno lo ha tradito, facendo compiere a Biden un'impresa che nemmeno a Barack Obama era riuscita.

Intanto il prossimo presidente...

Il presidente eletto intanto nelle prossime ore riceverà il primo briefing ufficiale sulla sicurezza e lavora per mettere a punto squadra di governo e agenda dei primi cento giorni alla Casa Bianca. Cento giorno in cui Biden comincerà a rottamare anche la stretta sull'immigrazione operata da Trump con oltre 400 decreti. Tra i primissimi atti di Biden, spiegano dal suo transition team, lo stop alla costruzione del muro col Messico e l'abolizione del 'travel ban' da alcuni Paesi musulmani. Ma si pensa anche al l blocco dei rimpatri forzati per almeno cento giorni e all'istituzione di una task force per riunire le famiglie di immigrati. Insieme al segretario per l'Homeland Security Alejandro Mayorkas, il primo ispanico a ricoprire quel ruolo, Biden invierà poi al Congresso una legge che indichi un percorso di cittadinanza per 11 milioni di immigrati irregolari e un provvedimento per rafforzare il programma per i Dreamer.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
donald trump usa2020
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved