accuse-senza-prove-persino-fox-taglia-la-portavoce-di-trump
Kayleigh McEnany al podio per ribadire le posizioni di Trump (Keystone)
Usa
10.11.2020 - 12:010
Aggiornamento : 11.11.2020 - 15:27

'Accuse senza prove', persino Fox taglia la portavoce di Trump

Il network americano più orientato verso il presidente interrompe la diretta alle prime accuse di brogli sistematici: 'Non trasmettiamo disinformazione'

Fox News interviene sulle dichiarazioni di un presunto voto illegale nelle presidenziali americane e, durante la conferenza stampa della portavoce della Casa Bianca, decide di 'tagliare' il collegamento perché 'non possiamo trasmettere disinformazione'.

"Queste elezioni sono ben lontane dall'essere finite, e al contrario dei nostri avversari, noi non abbiamo niente da nascondere", ha iniziato la portavoce della Casa Bianca Kayleigh McEnany in conferenza stampa. "Vogliamo che ogni voto legale sia conteggiato e vogliamo che ogni voto illegale...", stava proseguendo, suggerendo dunque che ci fosse stata una frode elettorale significativa nelle elezioni. A quel punto l'anchorman di Fox News, Neil Cavuto, decide di intervenire e interrompe il collegamento con la conferenza stampa. "Penso che dobbiamo essere molto chiari", la Casa Bianca "sta accusando la controparte di frode e di voto illegale", ha detto Cavuto. "A meno che non abbia le prove per sostenere una tesi del genere, non posso continuare a mostrarvi in tutta onestà questo servizio. È un'accusa esplosiva sul fatto che la controparte abbia truffato", ha aggiunto.

È dalle prime ore successive all'Election Day che il presidente Usa Donald Trump continua a sostenere che vi sono stati 'importanti brogli', senza tuttavia fornire prove. Per cercare di trovarle è stato aperto un call center.

© Regiopress, All rights reserved