laRegione
lockdown-a-natale-in-italia-in-fumo-25-miliardi
Poco da festeggiare (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Argentina
9 ore

L'Argentina sfila per Diego, caos ai funerali a Baires

Sospesa la veglia funebre per gli scontri a Buenos Aires. In serata il trasferimento del feretro nel cimitero Jardin di Bella Vista
Estero
11 ore

Etiopia, ultimatum scaduto: pronto l’assalto finale al Tigrè

Il premier Abiy Ahmed annuncia l’attacco definitivo alla regione ribelle. Il Fronte di liberazione tigrino promette una difesa a oltranza.
Estero
12 ore

Turchia, oltre 330 condanne all’ergastolo per i militari golpisti

Pene severissime al maxi-processo contro gli autori del tentativo di colpo di stato nel 2016. Le dovranno scontare in regime di carcere duro.
Argentina
12 ore

Maradona, è polemica sui soccorsi: 'Ambulanza in ritardo'

Secondo l'avvocato del calciatore, sarebbe arrivata dopo mezz'ora: Poi 'lasciato solo dai sanitari per 12 ore'
Regno Unito
12 ore

Covid: vaccino Oxford (AstraZeneca) richiede studi ulteriori

Lo ha ammesso il Ceo della casa farmaceutica anglo-svedese Pascal Soriot in un'intervista alla Bloomberg
Francia
13 ore

Francia, protesta dei vescovi per limite di 30 in chiesa

Il premier Castex conferma il limite di 30 persone per le cerimonie religiose. I vescovi: 'Tratta la fede di milioni di credenti come accessoria'
Confine
18 ore

Dal lago di Como spuntano 2mila proiettili

Di vario calibro e di recente fabbricazione: sulle confezioni c'erano i codici a barre ancora integri e leggibili
Italia
21 ore

Compra un involtino e trova dentro un pezzo di dito

Aperta un'inchiesta dalla Procura di Ravenna: disposta l'analisi del Dna con quello che sembra essere compatibile con una falange umana
Estero
27.10.2020 - 18:270

Lockdown a Natale in Italia? In fumo 25 miliardi

Previsioni cupe in caso di una chiusura totale durante le feste. In Francia non si esclude il confinamento dopo 'il fallimento del coprifuoco'

In Italia un eventuale lockdown durante le feste di fine anno manderebbe in fumo 25 miliardi di euro di spesa delle famiglie: i conti sono nel rapporto Censis-Confimprese "Il valore sociale dei consumi", che indica inoltre nel Natale l'orizzonte massimo di tenuta psicologica degli italiani di fronte a nuove restrizioni.

Secondo il rapporto, sommando le nuove restrizioni al primo lockdown, viene stimato un crollo dei consumi nel 2020 di 229 miliardi (-19,5% in termini reali in un anno), a cui sarebbe associato un taglio potenziale fino a 5 milioni di posti di lavoro.

Il solo retail subirebbe una sforbiciata di 95 miliardi di fatturato (-21,6%) e rischierebbe la perdita di oltre 700.000 posti. "La situazione della distribuzione e del commercio in generale è già durissima oggi, con chiusure solo parziali - ha commentato Mario Resca, presidente di Confimprese - perché da quando, appena una settimana fa, si è cominciato a parlarne, la flessione è stata immediata, i clienti si sono diradati e la distribuzione, la ristorazione e il commercio hanno già intravisto i giorni bui di marzo e aprile".

E la chiusura dei centri commerciali nei fine settimana in alcune regioni "non risolve nulla, perché concentra i già scarsi clienti durante gli altri giorni della settimana, con disagi maggiori" ha aggiunto.

Restringendo lo sguardo al solo Quadrilatero della moda di Milano, ad esempio, si scopre che nel 2020 il numero di visitatori unici è sceso del 57% rispetto agli oltre 8 milioni del 2019 (stranieri -78%), nonostante la ripresa della cosiddetta fase 2.

Nel frattempo oggi è stato registrato un nuovo record per contagi e vittime nelle ultime 24 ore. I positivi sono 21.994 a fronte di 174.398 tamponi. I morti sono 221, secondo i dati del ministero della Salute.

'Francia non esclude lockdown nazionale'

Dinanzi al "fallimento del coprifuoco" il governo francese dal canto suo "non esclude più un confinamento totale del Paese": è quanto scrive questo pomeriggio il sito internet del quotidiano Le Figaro.

In particolare, dopo aver studiato la "possibilità di agire localmente nelle zone di allerta massima", il presidente Emmanuel Macron e il premier Jean Castex studiano ora la possibilità di una "risposta nazionale", precisa il giornale.

"Dal momento in cui si considera che la situazione di oggi è simile alla situazione del marzo scorso, non vedo come potremmo dire che le stesse cause non producono gli stessi effetti", afferma una fonte vicina al presidente, che ha parlato con lui diverse volte nella giornata di oggi.

"Dall'inizio della crisi sanitaria un'unica soluzione ha funzionato contro l'epidemia: il confinamento", aggiunge la fonte citata da Le Figaro, "prendendo atto del fallimento del coprifuoco annunciato circa due settimane fa".

© Regiopress, All rights reserved