laRegione
caos-al-radar-spagnolo-collisione-sfiorata-tra-due-voli-ryanair
La traiettoria di volo
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
17 min

Francia, Macron potrebbe annunciare il lockdown

Il presidente francese parlerà alla Nazione questa sera alle 20. Le scuole dovrebbero rimanere aperte
Estero
2 ore

Germania, ipotesi lockdown light dal 4 novembre

La cancelliera Angela Merkel discuterà oggi la proposta con i governatori dei Land. Il provvedimento durerebbe un mese
USA
2 ore

Afroamericano ucciso, notte di disordini a Philadelphia

Proteste dopo la morte di Walter Wallace. In alcune zone si sono ripetute scene di vandalismi e saccheggi di negozi
USA
12 ore

Philadelphia, ancora un afroamericano ucciso dalla polizia

Gli agenti gli hanno sparato perché si è avvicinato a loro con un coltello. Secondo la famiglia aveva problemi mentali. Rivolte in città
Estero
13 ore

Diritto all'aborto in Polonia: scende in campo l'esercito

Monta la protesta dopo la sentenza che ha soppresso il diritto a interrompere la gravidanza. Manifestazioni coinvolgono centinaia di migliaia di persone
Taiwan
14 ore

Le armi a Taiwan ultimo atto della guerra Usa-Cina

L'accordo annunciato dal Pentagono per la fornitura di missili all'isola irrita Pechino, che chiede di interrompere ogni vendita o contatto militare.
Italia
15 ore

Coronavirus, 58 morti in Lombardia nelle ultime 24 ore

Più del 25% sul totale dei 221 decessi in Italia. 21'994 nuovi contagi a livello nazionale (su 174'398 tamponi effettuati), 5'035 nella sola Lombardia.
Estero
15 ore

Lockdown a Natale in Italia? In fumo 25 miliardi

Previsioni cupe in caso di una chiusura totale durante le feste. In Francia non si esclude il confinamento dopo 'il fallimento del coprifuoco'
Confine
18 ore

Minori non accompagnati, la Prefettura di Como cerca spazi

A ridosso della frontiera il fenomeno è sempre presente e le comunità lariane sono in difficoltà. Chiesto l'aiuto dei sindaci
Estero
18 ore

Polizia uccide un afroamericano, scontri a Philadelphia

Secondo i media, la vittima, Walter Wallace, si rifiutava di lasciar cadere un coltello. Proteste e saccheggi, 30 agenti feriti e 10 arresti
Spagna
28.09.2020 - 16:210
Aggiornamento : 17:48

Caos al radar spagnolo, collisione sfiorata tra due voli Ryanair

È successo nel 2018, ma lo si è appreso solo ora dal rapporto ufficiale. Ad accorgersi del pericolo, un controllore... francese

Due voli Ryanair con a bordo rispettivamente 184 e 160 persone hanno rischiato di scontrarsi in volo per colpa di un'anomalia nel sistema di allerta usato dai controllori del traffico aereo e delle istruzioni contrastanti date da due controllori: uno scampato incidente avvenuto nel nord della Spagna il 2 ottobre 2018 e di cui si è saputo solo ora grazie a un rapporto pubblicato dalla commissione spagnola che si occupa di investigare sugli incidenti dell'aviazione civile.

I due Boeing 737, uno partito dall'aeroporto di Santiago-Rosalía de Castro e l'altro da Siviglia con destinazione, rispettivamente, Palma de Mallorca e Tolosa, si sono quasi scontrati a mezz'aria a un'altitudine di 34mila piedi (diecimila metri), arrivando a distare l'uno dall'altro appena 2,3 miglia nautiche in orizzontale (4,2 chilometri) e 334 piedi in verticale (100 metri). Ad accorgersi del pericolo è stato un controllore francese, incaricato del settore di Bordeaux, che ha contattato uno dei colleghi spagnoli per avvertirlo di quanto stava succedendo. Il caos nella gestione della situazione da parte dei due controllori che avevano in gestione i due aerei non hanno però impedito ai due velivoli di avvicinarsi.

A evitare lo scontro è stato solo il sistema automatico Tcas Ra, appositamente installato su tutti gli aerei per evitare queste situazioni. In pratica, i due velivoli si sono accorti autonomamente del disastro imminente e hanno istruito i piloti sul da farsi.

Un caos in torre di controllo

Dalla ricostruzione delle autorità iberiche si apprende che alle 14.45 i due aerei si trovano in volo di crociera a 34mila piedi, entrambi in contatto con il controllore di Pamplona. Nove minuti più tardi, alle 14.54, il volo diretto a Tolosa viene trasferito al controllore di Saragozza, senza che nessuno si accorga del fatto che le due rotte stanno convergendo su un solo punto di navigazione (nome Gosvi) a sud est dell'aeroporto di Pamplona. Non lo rilevano nemmeno i sistemi automatici dei radar, che normalmente indicano questo tipo di conflitti ai controllori. L'allarme però non scatta. Ad accorgersi del problema, un minuto più tardi, è il controllore di Bordeaux, che ha telefona immediatamente al collega di Pamplona. "Dalla reazione [di quest'ultimo] si evince che non si fosse accorto di nulla", si legge nel rapporto. Nel frattempo gli aerei si trovavano a sole 8,7 miglia nautiche (16 chilometri) di distanza e viaggiando l'uno verso l'altro a 740 all'ora.

Dopo aver appeso il telefono con Bordeaux, il controllore di Pamplona contatta il collega di Saragozza, pure ignaro del potenziale disastro imminente. "Vuoi che faccia scendere l'aereo a 33mila piedi?", chiede il primo. "Sì per favore", risponde il secondo. Il primo quindi istruisce, senza manifestare urgenza, il volo per Palma di scendere a 33mila piedi, mentre il collega di Saragozza – preoccupato dal fatto che l'altro velivolo, secondo suo giudizio, impiegasse troppo a iniziare la manovra – chiede all'aereo sotto il suo controllo di scendere immediatamente a 32mila piedi. In quel momento, quindi, i due velivoli si trovano di nuovo sulla stessa traiettoria, discendente.

Accortisi del pasticcio, e dopo una concitata discussione, i due controllori istruiscono all'unisono i due aerei di rimanere a 34mila piedi, cosa che di nuovo mette gli aerei in pericolo. A quel punto scattano i due sistemi d'emergenza anti-collisione installati sugli aerei; dopo essersi accordati tra di loro per via elettronica, indicano al pilota del volo verso Palma di salire e a quello del volo verso Tolosa di scendere. 

Dopo aver evitato lo scontro, i due voli hanno potuto proseguire senza conseguenze.

Guarda le 4 immagini
© Regiopress, All rights reserved