laRegione
Nuovo abbonamento
tiktok-potrebbe-passare-a-microsoft-per-evitare-la-messa-al-bando-negli-usa
ULTIME NOTIZIE Estero
Stati Uniti
2 ore

Ricoverato il fratello di Donald Trump: 'È molto grave'

Il presidente statunitense dovrebbe recarsi a trovarlo nelle prossime ore in un ospedale di New York
Minsk
4 ore

Bielorussia, libero il giovane vallesano arrestato a Minsk

L'uomo era stato fermato domenica in relazione alle proteste contro i presunti brogli durante le elezioni presidenziali
Francia
8 ore

Coronavirus, Parigi e Marsiglia sono 'zone ad alto rischio'

Lo hanno decretato le autorità francesi, secondo quanto riporta la stampa transalpina. I prefetti potranno adottare misure più restrittive
Stati Uniti
10 ore

Usa, il giudice a Trump: 'Mostri prove del rischio di frodi'

I repubblicani dovranno dimostrare che in Pennsylvania esiste la possibilità di brogli con il voto per corrispondenza. Trump non vuole rifinanziare le poste
Estero
19 ore

A Lourdes pellegrini con mascherina

La tradizionale visita del 15 agosto sottostà alle severe norme anti covid. Il provvedimento riguarda il santuario ma anche gli spazi esterni
Confine
20 ore

Valgrande, ritrovati i due dispersi

Vigezzo, la vasta operazione di ricerca ha permesso di localizzarli sani e salvi. Sono stati sorpresi dal maltempo e hanno perso tempo prima di ripartire
Estero
21 ore

Bielorussia, liberati 1000 manifestanti

La decisione del Governo spotrebbe essere seguita da un'indagine sui motivi che hanno portato a un così elevato numero di fermi da parte della polizia
Estero
22 ore

Italia, allarme Covid: si avvicinano i 1000 focolai

La situazione sul fronte dell'emergenza sanitaria sta peggiorando. Diminuisce il numero delle Regioni toccate, ma vanno crescendo le trasmissioni
Estero
02.08.2020 - 17:390

TikTok potrebbe passare a Microsoft per evitare la messa al bando negli Usa

La società proprietaria della popolarissima app corre ai ripari davanti alla minaccia di chiusura avanzata da Donald Trump

La società cinese ByteDance sarebbe pronta a vendere il 100% delle attività di TikTok negli Stati Uniti pur di evitare la messa al bando minacciata da Donald Trump. E Microsoft resterebbe alla finestra nonostante il presidente per ora freni, dicendosi "fermamente contrario" a una cessione del social media al colosso informatico fondato da Bill Gates.

La proposta della start up di Pechino, che ha acquistato la popolare app nel 2016, sarebbe arrivata sulla scrivania dello Studio Ovale nelle ultime ore, dopo una lunga notte di trattative e dopo che il presidente americano, parlando con i giornalisti che lo accompagnavano sull'Air Force One, aveva parlato di una decisione imminente volta a vietare TikTok negli Usa. Del resto c'è un precedente, quello del divieto posto dall'India il giugno scorso. "Perché non possiamo farlo pure noi? Ne ho tutta l'autorità", il ragionamento di Trump. E la stretta sarebbe giustificata dai rischi per la sicurezza nazionale posti dalla proprietà cinese di TikTok, accusata di usare il social media come 'cavallo di Troia' per spiare e rubare per conto di Pechino dati e informazioni personali degli utenti americani: oltre cento milioni di persone, soprattutto teenager. E soprattutto, per Trump, l'attacco a TikTok rientra nella strategia anticinese divenuta parte fondamentale della sua campagna elettorale.

"Ci preoccupa, metteremo il divieto", ha detto il presidente, che già nei giorni scorsi aveva minacciato di colpire TikTok con lo stesso trattamento riservato al colosso cinese delle tlc Huawei: l'inserimento nella 'black list' del Dipartimento del commercio, la lista nera delle aziende non gradite. Ma oscurare dai telefonini di milioni di giovani americani un' app così di successo e che nel mondo è ormai seguita da circa un miliardo di persone non è cosa semplice. Così col passare delle ore le minacce di Trump vengono lette come un tentativo di forte pressione esercitata dalla Casa Bianca perché si arrivi un totale disimpegno di ByteDance negli Usa.

La start up cinese, una delle più ricche al mondo con un valore di mercato attorno ai 100 miliardi di dollari, si era già detta disposta a una cessione parziale delle sue quote nelle operazioni americane di TikTok, ma la proposta era stata respinta. Intanto, per ingraziarsi le autorità statunitensi, TikTok ha continuato ad assumere personale americano (circa 1.500 i dipendenti Usa) tra New York, Los Angeles e Washington. E ha scelto un top manager statunitense per il posto di amministratore delegato, l'ex di Disney Kevin Mayer. Accettando l'offerta di ByteDance, la Casa Bianca riaccenderebbe le speranze di Microsoft di sbarcare nel mondo dei social. Il colosso di Redmond punta all'intera acquisizione di TikTok, ma tra le ipotesi c'è anche quella di affidare a Microsoft solo la parte della protezione dei dati degli utenti dell'applicazione. Del resto si sa, tra Donald Trump e Bill Gates non corre buon sangue, e i duri attacchi del fondatore di Microsoft contro la gestione della pandemia da parte del presidente sono oramai all'ordine del giorno.

© Regiopress, All rights reserved