laRegione
Nuovo abbonamento
milioni-di-persone-di-nuovo-sotto-lockdown
Estero
14.07.2020 - 21:280

Milioni di persone di nuovo sotto lockdown

La diffusione del coronavirus non si arresta, California, Texas e Florida tornano a chiudere

Torna il lockdown per milioni di persone nel mondo mentre la curva dei contagi da Covid-19 si impenna in molti Paesi e anche i più refrattari sono costretti a fare i conti con una pandemia che non accenna a calare o con il timore di una seconda ondata che non promette sconti. Gli Usa contano quasi 60 mila nuovi casi in 24 ore che portano il totale a oltre 3,36 milioni e il bilancio dei morti a 135.582. E molti Stati sono costretti a fare retromarcia chiudendo di nuovo gran parte delle attività essenziali che stavano riaprendo, a partire da California, Texas e Florida dove in una sola giornata si sono registrati oltre 30 mila nuovi malati. Il contagio è in aumento in almeno 35 stati e la contea di Miami emerge come il nuovo epicentro della pandemia: 132 vittime in un solo giorno e aumento esponenziale delle infezioni in uno stato dove a fine agosto dovrebbe svolgersi la convention repubblicana. Los Angeles è a un passo da diventare 'red zone' e a New York, dopo la prima giornata di 'zero morti', il governatore Andrew Cuomo ha detto di temere seriamente una recrudescenza.

Sembra lontana anni luce l'auspicata immunità di gregge in Gran Bretagna. E, dopo la Scozia, l'Inghilterra annuncia l'introduzione, per bocca del ministro della Sanità Matt Hancock, dell'obbligo di copertura del volto in tutti i negozi a partire dal 24 luglio che si aggiunge alla norma già in vigore nei trasporti pubblici e negli ospedali. A convincere il riluttante governo tory, oltre all'attuale bilancio di 45 mila morti, anche un rapporto che ipotizza un totale di 120 mila decessi a fine inverno 2021.

Sempre in Europa, la Spagna cerca di limitare la moltiplicazione dei nuovi focolai, e dopo il lockdown di sei milioni di persone in Catalogna, arriva da mezzanotte l'obbligo delle mascherine in tutti gli spazi pubblici aperti e chiusi dell'Andalusia, incluse spiagge e piscine. Dopo l'aumento di malati e morti torna il lockdown anche in Iran. È il governatore di Teheran, Anushirvan Mohseni Bandpei, ad annunciare lo stop di una settimana per moschee, scuole, centri culturali, palestre, saloni di bellezza e bar nella capitale e in altre dieci province ad alto rischio. Allarme alto anche in India, al terzo posto nel mondo per numero di contagi con oltre 900 mila casi. Almeno un terzo del Paese è sottoposto di nuovo a restrizioni e misure di contenimento: l'ultimo in ordine di tempo a ripristinare il lockdown totale è lo Stato del Bihar fino al 31 luglio. Secondo il ministero della Salute il Bihar conta circa 18 mila positivi, ma le autorità sanitarie prevedono un nuovo innalzamento della curva anche per il massiccio rientro di centinaia di migliaia di persone dalle megalopoli più contagiate.

© Regiopress, All rights reserved