laRegione
Nuovo abbonamento
muore-a-11-anni-di-covid-19-negli-usa-dei-tristi-record
Estero
10.07.2020 - 07:320
Aggiornamento : 08:54

Muore a 11 anni di Covid-19 negli Usa dei tristi record

La ragazzina è la quarta minorenne vittima di coronavirus in Florida. Negli Stati Uniti oltre 65mila casi in 24 ore.

Una ragazzina di 11 anni è morta in Florida a causa del coronavirus. Secondo quanto riporta la Cnn, che cita il dipartimento della Sanità, si tratta del quarto minorenne che perde la vita nello Stato in seguito al virus. La giovane, di cui non è stata rivelata l'identità, viveva nella contea di Broward.

La settimana scorsa era morto un bambino di 11 anni nella contea di Miami-Dade; prima di lui erano deceduti una ragazza di 16 anni nella contea di Lee e un 17enne nella contea di Pasco.

L'avanzata del coronavirus non si arresta negli Stati Uniti, che nelle ultime 24 ore hanno fatto segnare un nuovo record di contagi: oltre 65mila, secondo i dati della Johns Hopkins University. In totale i casi sono 3,11 milioni, le vittime oltre 133mila.

Bolivia, positiva la presidente ad interim 

La presidente ad interim della Bolivia, Jeanine Añez (53 anni), ha rivelato di essere risultata positiva a un test del Covid-19 e di essersi immediatamente posta in isolamento. In un video diffuso attraverso le reti sociali Añez, insediatasi il 12 novembre 2019 dopo le dimissioni di Evo Morales, ha sottolineato che "con tutti i miei collaboratori abbiamo lavorato a favore delle famiglie dei boliviani per un lungo periodo e siccome molti di loro sono risultati positivi, mi sono sottoposta a un test che ha confermato che anche io lo sono. Adesso - ha aggiunto - resterò in quarantena per 14 giorni e poi vedremo quali saranno le mie condizioni". Añez è il secondo capo dello Stato contagiato in America latina dopo il brasiliano Jair Bolsonaro.

 

Negli ultimi giorni i media boliviani avevano confermato che almeno tre ministri (Presidenza, Sanità e Miniere) erano risultati positivi al coronavirus. I medici le avevano consigliato di lavorare attraverso una piattaforma virtuale, una precauzione che però non le è stata sufficiente a evitare il contagio.

© Regiopress, All rights reserved