laRegione
Nuovo abbonamento
usa-nuovo-record-dei-casi-covid-trump-tutto-sotto-controllo
'Stiamo gestendo la crisi' ha affermato il presidente Usa Donald Trump (foto Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
1 ora

A Lourdes pellegrini con mascherina

La tradizionale visita del 15 agosto sottostà alle severe norme anti covid. Il provvedimento riguarda il santuario ma anche gli spazi esterni
Confine
2 ore

Valgrande, ritrovati i due dispersi

Vigezzo, la vasta operazione di ricerca ha permesso di localizzarli sani e salvi. Sono stati sorpresi dal maltempo e hanno perso tempo prima di ripartire
Estero
3 ore

Bielorussia, liberati 1000 manifestanti

La decisione del Governo spotrebbe essere seguita da un'indagine sui motivi che hanno portato a un così elevato numero di fermi da parte della polizia
Estero
5 ore

Italia, allarme Covid: si avvicinano i 1000 focolai

La situazione sul fronte dell'emergenza sanitaria sta peggiorando. Diminuisce il numero delle Regioni toccate, ma vanno crescendo le trasmissioni
Estero
5 ore

Coronavirus, per 'Le Monde' le cifre sono falsate

Secondo quanto dichiarato dal ministero della Sanità francese al quotidiano, l'aumento delle trasmissioni del virus è da ricondurre ai residenti vacanzieri
Estero
5 ore

Israele e Emirati Arabi 'verso uno storico accordo di pace'

Così il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha definito la recente intesa siglata con gli Emirati Arabi Uniti. Ora si auspica un suo allargamento
Estero
6 ore

Italia, da oggi test obbligatori per alcuni rientri

Dovranno sottoporsi a tampone chi ritorna da Croazia, Grecia, Malta e Spagna. Nei prossimi giorni test rapidi in aeroporto
Rio de Janeiro
8 ore

Brasile, Cristo Redentore disinfettato riapre al pubblico

Dopo mesi di chiusura a causa della pandemia, sabato sarà di nuovo accessibile. Oggi il luogo è stato accuratamente sanificato
Estero
8 ore

Cina rileva coronavirus nel pollo spedito dal Brasile

Il virus è stato scoperto in un lotto di ali di pollo congelate nella città di Shenzhen, nel sud della Cina
Estero
02.07.2020 - 21:120

Usa, nuovo record dei casi Covid. Trump: 'tutto sotto controllo'

Il presidente sdrammatizza la situazione affermando, in conferenza stampa, che la gestione della crisi è in atto e che 'il virus sparirà'

"Stiamo gestendo la crisi, stiamo mettendo la situazione sotto controllo, andrà tutto bene": Donald Trump si presenta in sala stampa alla Casa Bianca e sdrammatizza la nuova ondata di coronavirus in Usa, trascinato dall'entusiasmo per l'economia americana che "torna a ruggire", con numeri "record" per Wall Street e i nuovi posti di lavoro.

"Alcune aree che erano state colpite duramente stanno facendo ora molto bene, altre che stavano facendo molto bene vedono ora divampare i contagi ma stiamo spegnendo le fiamme", rassicura, sostenendo che gli Usa hanno fatto meglio di Europa e Cina.

"Il virus sparirà", ha garantito in una intervista alla Fox, dove ha fatto anche una apparente marcia indietro sulla mascherina che non usa mai: "Nessun problema, una volta ne ho indossata una nera, sembravo il Cavaliere solitario, e la indosserei se fossi in un gruppo senza distanziamento sociale ma io sono sempre testato, come chi mi incontra". Però si è detto scettico sulla necessità di renderla obbligatoria a livello nazionale. "Non ce n'è bisogno", ha confermato il suo vice Mike Pence, spiegando che la linea dell'amministrazione resta quella di lasciare la decisione ai singoli stati.

La realtà è preoccupante: aumento dei contagi di quasi l'80 per cento nelle ultime due settimane

Ma la realtà appare molto più preoccupante di come la dipinge il tycoon. Nelle ultime due settimane i contagi in Usa sono aumentati di quasi l'80% e nelle ultime 24 ore hanno superato per la prima volta i 50 mila casi (52'982 per l'esattezza), sfiorando un totale di 2,7 milioni di malati. Secondo Anthony Fauci, il noto immunologo della task force della Casa Bianca contro il covid-19, potrebbero essercene 100mila al giorno se si continua a non rispettare le linee guida degli esperti. Dati record di nuovi casi si registrano anche in singoli Stati, come la Florida (oltre 10 mila), il Texas, la California, l'Arizona. Ma la tendenza all'incremento riguarda ben 37 Stati, solo in due c'è un calo mentre in altri 11 l'andamento è piatto. I decessi complessivi sono oltre 128mila, anche se la mortalità si è ridotta, forse perché si ammalano persone più giovani - e quindi più forti - o il sistema sanitario è più attrezzato.

Timori per il 4 luglio e i festeggiamenti per l'Indipendenza

I timori più forti ora sono legati al 4 luglio, la festa per l'Independence day, che potrebbe diventare un detonatore di nuovi focolai. Per questo le autorità sanitarie hanno invitato la gente a stare a casa, evitate gite, feste, assembramenti per i tradizionali fuochi d'artificio. Come quelli cui assisterà Trump sul Mall della capitale, dove sono attese alcune centinaia di migliaia di persone, e il giorno prima davanti al monumento ai quattro ex presidenti sul monte Rushmore.

Alcuni Stati (ri)prendono misure restrittive

Alcuni Stati hanno cominciato a fare marcia indietro reintroducendo alcune restrizioni. La California, per esempio, ha messo in lockdown 19 delle sue 58 contee, compresa quella di Los Angeles, e ha ordinato a bar e ristoranti di chiudere le loro attività all'interno e a servire i clienti solo all'esterno. Si sta valutando anche l'ipotesi di sospendere i tradizionali spettacoli pirotecnici. New York invece rallenta la sua riapertura.

 

© Regiopress, All rights reserved