laRegione
Nuovo abbonamento
trump-dal-bunker-ordina-di-usare-la-forza
ULTIME NOTIZIE Estero
Confine
1 ora
Erbonne in festa per il compleanno dell'ultima nata
Daniela Cereghetti è nata il 12 luglio 1970. Da allora nella piccola frazione collegata da un ponte alla Valle di Muggio, non ci sono più stati lieti eventi
Estero
2 ore
Duda ipoteca il successo nelle presidenziali polacche
I risultati a spoglio quasi ultimato danno per ormai certo il suo successo ai danni di Rafal Trzaskowski
Estero
2 ore
Quattro alpinisti in difficoltà sul Monte Bianco
Soccorso alpino valdostano impegnato in due distinti interventi. Tutti i protagonisti sono stati tratti in salvo
Estero
3 ore
Più casi di violenza domestica durante la pandemia
In aumento i casi in Australia. Per due terzi delle vittime, gli attacchi sono cominciati e peggiorati durante la pandemia
Estero
4 ore
Porto Rico, l'isola che Trump voleva vendere
Nel 2017, dopo l'uragano, il presidente degli Stati Uniti aveva preso in considerazione anche questa eventualità
Estero
5 ore
Diciotto feriti a bordo di una nave militare americana
Prima un'esplosione e poi un incendio a bordo del natante. Ignote per ora le cause dell'incendio
Estero
5 ore
In 24 ore poco meno di 60 mila nuovi negli Stati Uniti
Coronavirus, il numero totale di casi negli Usa ha superato quota 3,1 milioni. E in Messico oltre 35 mila le vittime
Estero
15 ore
In Polonia, testa a testa tra Duda e Trzaskowski
Molto probabilmente a fare la differenza saranno gli indecisi, circa il 7,7%. Un pugno di voti deciderà chi sarà il nuovo presidente
Estero
16 ore
Record di contagi negli Usa, Trump cede alla mascherina
La pandemia accelera in tutto il mondo. Più casi in Italia, lockdown in Catalogna per otto comuni, test in Francia per chi arriva da Paesi a rischio
Estero
01.06.2020 - 20:120
Aggiornamento : 20:31

Trump dal bunker ordina di 'usare la forza'

Il presidente statunitense accusa i governatori di non reprimere a sufficienza le proteste per l'uccisione di George Floyd

Gli agenti del Secret Service venerdì sera hanno subito capito che la tensione attorno alla Casa Bianca stava montando pericolosamente e che, di fronte alla crescente marea di manifestanti, ben poco avrebbero potuto fare in attesa dell'arrivo degli uomini della Guardia Nazionale. Così, tra le mura dello Studio Ovale, la clamorosa decisione: trasferire d'urgenza Donald Trump e la sua famiglia nell'angusto bunker situato proprio sotto gli appartamenti presidenziali. Lì Trump, insieme alla first lady Melania e al figlio Barron, è rimasto per circa un'ora, mentre la protesta divampava a Washington, con scene di guerriglia urbana, e in oltre 40 città americane. Una folla enorme che per tutto il weekend ha continuato a scendere in strada per chiedere giustizia di fronte all'atroce morte di George Floyd, il 46enne afroamericano ucciso a Minneapolis per mano della polizia.

Un brutto colpo all'immagine di Trump, preteso commander-in-chief che non solo viene smascherato nella sua mancanza di leadership, ma che di suo aggiunge elementi di destabilizzazione a un quadro di tensione altissima. La sua discesa - anche se solo per precauzione - nella struttura a prova di bomba atomica, immaginata per proteggere il presidente dalle emergenze più gravi e per resistere ad attacchi nemici in tempi di guerra o ad aggressioni terroristiche, ne simboleggia il disastro Era infatti dagli attentati dell'11 settembre 2001, quando alla Casa Bianca c'era George W.Bush, che non si ricorreva al bunker.

Ecco allora che l'ira di Trump è esplosa nella teleconferenza con i governatori dei vari Stati americani, dopo la sesta notte di proteste degenerate quasi ovunque in scontri e devastazioni, da Minneapolis a Boston, da Los Angeles a Philadelphia, da Seattle a Chicago. Anchea New York i manifestanti più accesi hanno vandalizzato e saccheggiato molti negozi soprattutto nell'area di Soho. Mentre in Iowa si è sparato, con due morti tra i manifestanti e un agente ferito. Oltre 4.000 gli arresti dall'inizio delle proteste, mentre proprio attorno alla Casa Bianca ben 50 agenti del Secret Service sono rimasti feriti. Così in tutta Washington sono stati decretati altri due giorni di coprifuoco, dalle sette di sera alle sei del mattino.

Il presidente, usando toni duri e brutali, ha dato degli "idioti" a quei governanti locali che secondo lui stanno dimostrando debolezza: "Dovete dominare! Se non lo fate sprecate solo il vostro tempo. E se non arrestate quei manifestanti e non li lasciate in carcere per un lungo periodo di tempo vi travolgeranno!", ha urlato, come testimonia l'audio diffuso da alcuni media. "Dovete usare la forza", ha continuato, mentre la Casa Bianca spiegava che per il presidente è ora di ripristinare "l'ordine e la legalità". Toni diametralmente diversi quelli scelti da Barack Obama, che in un lungo articolo postato su Twitter ha sottolineato come le proteste rappresentino "la legittima frustrazione per decenni di fallimenti nel tentativo di riformare la polizia in America, anche se - ha aggiunto - non ci sono scuse per le violenze". Ma per l'ex presidente "la maggioranza dei manifestanti è pacifica, coraggiosa, responsabile e merita rispetto e sostegno, non condanna". La vera sfida, insomma, è "trasformare questo momento in un vero punto di svolta che porti a un cambiamento reale". Quel 'change' che ha ispirato tutta la sua carriera politica: "Dobbiamo lottare per assicurarci un presidente, un Congresso, una giustizia che veramente riconoscano il ruolo corrosivo che il razzismo continua a rivestire nella nostra società".

© Regiopress, All rights reserved