Destinazione finale
Estero
24.02.2020 - 22:390

Shoah, dalle ferrovie olandesi 32 milioni ai deportati

Circa 110.000 ebrei e rom sono stati deportati ai campi nazisti a bordo dei convogli della Ns che si scusò nel 2005 e ora ripaga le vittime

La compagnia ferroviaria olandese Ns, che ha usato i treni per deportare gli ebrei nei campi di sterminio nazisti durante la Seconda Guerra mondiale, ha versato 32 milioni di euro alle vittime dell'Olocausto. Lo ha reso noto oggi la commissione responsabile dei risarcimenti, scrive l'agenzia Belga.

La compagnia Ns aveva annunciato a fine giugno 2019 che avrebbe versato degli indennizzi alle vittime o ai loro familiari. Circa 110.000 ebrei e rom sono stati deportati ai campi nazisti a bordo dei convogli della Ns che ha guadagnato circa 2,5 milioni di fiorini (1,1 milioni di euro), la moneta olandese dell'epoca.

La compagnia nel 2005 si è scusata formalmente per il ruolo avuto nelle deportazioni nazisti. Una commissione indipendente ha stimato che a beneficiare dei risarcimenti sarebbero tra le 5mila e le seimila persone, tra sopravvissuti ai lager e loro familiari. Fino ad oggi circa 4.000 domande sono state approvate.

© Regiopress, All rights reserved