(Keystone)
Estero
03.09.2019 - 18:140

Boris Johnson perde la maggioranza in Parlamento

L'ex sottosegretario Philip Lee, un oppositore della Brexit, è passato al gruppo di opposizione dei Liberaldemocratici. Ma il tempo stringe

Il governo di Boris Johnson ha perso la maggioranza assoluta che lo sosteneva alla Camera dei Comuni. La coalizione Tory-Dup, la cui maggioranza si era ridotta nei mesi scorsi a un solo seggio, è stata infatti abbandonata dall'ex sottosegretario Philip Lee, un oppositore della Brexit, che è passato al gruppo di opposizione dei Liberaldemocratici. Lo ha annunciato la leader LibDem, Jo Swinson. Il cambiamento non comporta comunque l'automatica caduta del governo, salvo un voto di sfiducia dell'aula.

La settimana scorsa BoJo aveva ottenuto la sospensione delle attività parlamentari per 5 settimane (13 settembre – 13 ottobre), per impedire al Parlamento di ostacolare la Brexit e un eventuale 'no deal'. Ora quindi Westminster ha pochissimo tempo per impedire il no deal e ottenere dall'Ue una proroga della scadenza d'uscita.

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved