©Keystone
Estero
18.08.2019 - 12:560

Una marea di ombrelli invade Hong Kong per manifestare

La marcia pacifica, non autorizzata, è stata promossa dal Civil Human Rights Front che chiede, fra le altre rivendicazioni, il ritiro della legge sulle estradizioni

Oltre a essere diventato un mare di ombrelli per la pioggia battente, Victoria Park risulta colmo di persone al punto che le vie di accesso sono intasate tanto da spingere gli organizzatori, pur pendente il divieto di marcia, a guidare fuori dal parco parte dei manifestanti.

Secondo i media locali e le immagini sui social, gli attivisti pro-democrazia sono nelle vicine Kai Chiu road e Yun Ping road, mentre la Hennessy, l'arteria principale verso il cuore delle istituzioni di Hong Kong, è piena.

La volontà, ha detto Bonnie Leung, tra i promotori per conto del Civil Human Rights Front, è di manifestare "pacificamente. La polizia ha imposto molte e inutili restrizioni, così non possiamo marciare ma abbiamo un grande numero di persone che non può essere contenuto a Victoria Park. I nostri parlamentari guideranno la folla in modo pacifico e fuori dal parco in modo che altre persone possano entrare".

Tra i messaggi al governo locale figurano il ritiro formale delle legge sulle estradizioni in Cina e l'indagine indipendente sull'uso improprio della forza da parte della polizia.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved