Estero
22.05.2019 - 15:290

Milano, uomo sospettato di aver ucciso il figlio di due anni

Il bimbo è stato trovato senza vita in un appartamento nel quartiere San Siro con evidenti segni di violenza. Il padre è dipinto come un tipo irascibile e violento.

Dramma in un appartamento del quartiere San Siro a Milano, dove un bambino di due anni è stato trovato privo di vita. Il cadavere sarebbe stato rinvenuto sul divano con evidenti segni di violenza. Fortemente sospettato per la morte del piccolo risulta il padre 25enne il quale, dopo avere avvertito i soccorsi, ha abbandonato l'appartamento lasciando la moglie da sola ad aspettare l'arrivo dei soccorritori. Le indagini si sono subito concentrate sul 25enne nato a Firenze di origini croate, rintracciato e fermato dalla polizia nella tarda mattinata, in zona Giambellino. È accusato di infanticidio.

Secondo quanto riporta il sito web del Corriere della Sara, sul corpo del bimbo sarebbero stati trovati segni di strangolamento, lividi e una ferita alla testa, la cui natura non è stata ancora chiarita. I piedi erano fasciati, sembra per tagli precedenti causati da cocci di bottiglia. 

'Se lo avessi incontrato prima, lo avrei ammazzato'

«Se lo avessi trovato prima della polizia lo avrei ammazzato, non c'è dubbio» – ha raccontato allagenzia Ansa il prozio del sospettato, che alla notizia si è precipitato davanti al portone dello stabile dove abita la famiglia nella speranza di poter vedere un'ultima volta il piccolo. «Si merita l'ergastolo. E' un tipo irascibile e violento, la mia famiglia non gli parla da due anni». 

Potrebbe interessarti anche
Tags
anni
due anni
milano
appartamento
segni
© Regiopress, All rights reserved