laRegione
Nuovo abbonamento
Estero
01.03.2019 - 14:080

'Noi abbiamo fatto i compiti', la politica no

Ad Amburgo gli studenti tornano in piazza per chiedere un maggior impegno a tutela dell'ambiente e contro i cambiamenti climatici: “Ci state rubando il futuro” ha detto Greta Thunberg

Oltre 3'000 persone, soprattutto ragazzi e ragazze, stanno partecipando ad Amburgo a un corteo organizzato dal team tedesco del movimento studentesco giovanile Fridays for Future. Lo ha indicato la polizia della città tedesca.

I partecipanti sono in massima parte studenti delle superiori, ma anche genitori con bambini e insegnati. "Marcia ora o nuota dopo" è scritto sullo striscione di apertura. L'uscita anticipata dall'economia del carbone rispetto alla data prevista del 2030 è quello che chiedono gli studenti tedeschi al governo di Berlino.

"Molti ci dicono che siamo ideologici ma il cambiamento climatico è un fatto non è un'ideologia, e mettere in pratica delle misure è solo logico non ideologico" ha detto una studentessa dal palco di Amburgo, nella piazza del Rathausmarkt.

Si è poi fatta sentire anche Greta Thunberg, l'attivista svedese 16enne divenuta celebre dopo il suo lungo viaggio verso Davos: "Scioperiamo perché noi abbiamo fatto i nostri compiti a casa e i politici no".

"Siamo arrabbiati perchè le generazioni più vecchie ci stanno rubando il futuro e non lo accetteremo più" ha proseguito Greta. "Noi continueremo finché non faranno qualcosa, saremmo pazienti perché è il nostro futuro ma se non faranno niente, dovremo fare qualcosa noi, e lo faremo" ha continuato.

L'attivista svedese ha iniziato la scorsa estate a manifestare una volta la settimana davanti al parlamento di Stoccolma chiedendo un impegno maggiore del suo governo su clima e ambiente. Temi sui quali si sa già quello che c'è da sapere, sostiene il movimento Fridays for Future nato dal suo esempio. Il punto è mettere in atto le misure necessarie una volta per tutte, sostiene.

© Regiopress, All rights reserved