Estero
01.01.2019 - 22:150

Bolsonaro s'è insediato presidente del Brasile

Il nuovo leader ha promesso di lavorare per 'un patto nazionale' e di combatere 'contro l'ideologia di genere'

 

Jair Bolsonaro si è insediato oggi come presidente del Brasile, insieme al suo vice, il generale Hamilton Mourao. Lo ha proclamato il presidente del Senato, Eunício Oliveira, durante la cerimonia solenne nella sede del potere legislativo a Brasilia.

Bolsonaro, 38/o presidente del Brasile, ha promesso oggi che lavorerà per creare "un patto nazionale" che permetta di "tracciare nuovi sentieri per un nuovo Brasile", nel suo primo discorso ufficiale dopo essersi insediato come capo di Stato, durante una sessione solenne nel Parlamento di Brasilia. Fedele ai temi della sua campagna elettorale -segnata da costanti richiami ai valori conservatori - Bolsonaro ha assicurato che grazie al suo governo il Brasile "sarà liberato dalle restrizioni ideologiche", rispetterà "la sua tradizione giudeo-cristiana" e "combatterà contro l'ideologia di genere", senza "discriminazioni né divisioni".

Il neopresidente brasiliano ha assicurato anche che ha scelto la sua equipe "in base a considerazioni tecniche" e non per appartenenza a un partito, che nel passato è stata "l'origine dell'incompetenza e della corruzione" e ha promesso di promuovere un "circolo virtuoso" in campo economico, che serva per rilanciare la crescita e la fiducia dei mercati esteri, attraverso "riforme strutturali" che garantiscano "la sostenibilità dei conti pubblici", così come "meno regolamenti e meno burocrazia". Nel suo breve discorso - durato appena una decina di minuti - Bolsonaro si è anche riferito alla questione della sicurezza pubblica, confermando che intende ampliare il "diritto alla legittima difesa", nonché "onorare coloro che sacrificano la loro vita in nome della sicurezza di tutti".

"Congratulazioni al presidente Jair Bolsonaro, che ha appena fatto un grande discorso di inaugurazione. Gli Usa sono con te!": lo ha twittato il presidente Usa commentando dopo l'intervento di insediamento da parte di Bolsonaro, ammiratore ed emulo di Donald Trump e della sua politica nazionalistica.

Moglie Bolsonaro fa discorso nella lingua dei segni  - La moglie del nuovo presidente brasiliano Jair Bolsonaro, Michelle, ha partecipato oggi in modo inatteso alla cerimonia di insediamento del marito, con un messaggio di ringraziamento nella lingua dei segni, prima ancora del primo discorso pronunciato dal capo di Stato dopo aver ricevuto la fascia presidenziale dal suo predecessore, Michel Temer. Dal "parlatorio", il palco per i discorsi ufficiali del Palazzo del Planalto, sede dell'esecutivo, la moglie di Bolsonaro ha ringraziato i brasiliani per la "solidarietà" che gli hanno espresso "durante i momenti difficili passati di recente da mio marito", in riferimento all'attentato subito nel settembre scorso, durante la campagna elettorale. "Le elezioni hanno dato voce a chi non è stato ascoltato, e la voce nata dalle urne ha parlato chiaramente: il cittadino brasiliano vuole sicurezza, vuole pace e vuole prosperità", ha detto Michelle, aggiungendo un messaggio speciale per i non udenti e gli altri portatori di handicap, a cui ha promesso che il nuovo governo "riconoscerà il vostro valore e rispetterà i vostri diritti". Devota fedele di una chiesa battista, la moglie di Bolsonaro è nota per la sua capacità di usare il linguaggio dei segni, che usa frequentemente per accompagnare riti religiosi.
   

Tags
bolsonaro
presidente
brasile
discorso
moglie
segni
sicurezza
presidente brasile
usa
stato
© Regiopress, All rights reserved