Strade deserte (foto: Keystone)
Estero
12.12.2018 - 10:570
Aggiornamento 11:46

Il sospettato killer di Strasburgo era già noto alla polizia

Cherif C. è ricercato da oltre 400 agenti e sembra essere ferito a un braccio. La prefettura rimodifica il bilancio: i morti sarebbero tre.

Il ricercato di Francia, si chiama Cherif C., ha 29 anni, è di origini nordafricane ma è nato a Strasburgo. Identificato, era finito già in carcere in passato per aggressione.

In seguito era stato segnalato come elemento 'radicalizzato' (Fiché S) e come minaccia per la sicurezza nazionale.

Per prenderlo la polizia ha messo in piedi una caccia all'uomo imponente, di oltre 400 unità le forze dispiegate, secondo Le Figaro. Blindato il centro storico dove nessuno è stato fatto più entrare, solo uscire.

Pattugliate palmo a palmo le strade deserte, anche con un elicottero. Il sindaco della città Roland Ries, ha subito parlato di un attentato terroristico e ha invitato tutti ad asserragliarsi dentro casa.

"Non è escluso che l'attentatore abbia lasciato il territorio" della Francia: lo ha detto il segretario di Stato agli Interni, Laurent Nunez, intervistato da radio France Inter.

La prefettura rirettifica il bilancio delle vittime

La prefettura della regione Grand-Est, dopo aver riveduto al ribasso il bilancio provvisorio dell'attentato di ieri, invia una nuova rettifica e torna sulle 3 vittime e oltre una decina di feriti.

Tags
polizia
strasburgo
bilancio
prefettura
© Regiopress, All rights reserved