Estero
03.12.2018 - 07:270

L'estrema destra entra nel parlamento dell'Andalusia

Pur restando il primo partito, i Socialisti – che da 36 anni governano la regione spagnola – perdono il 5%. In calo anche i Popolari, cresce Ciudadanos

Nel voto in Andalusia, la sinistra perde la maggioranza, mentre l'estrema destra entra per la prima volta nel parlamento regionale: una "svolta storica", la definiscono i media spagnoli, nella regione che da 36 anni è stata ininterrottamente governata dai socialisti.

Secondo i dati forniti a scrutinio quasi concluso, il Partito socialista (Psoe) – pur restando il partito più votato – crolla dal 35,43% del 2015 al 27,97% di oggi. I suoi 33 seggi su 109 (ne aveva 47 nella scorsa legislatura), insieme ai 17 ottenuti da Adelante Andalusia, risultano insufficienti a guadagnare la maggioranza assoluta (55).

Il partito di estrema destra Vox ottiene, invece, al suo debutto, il 10,96% dei voti, guadagnando i suoi primi 12 seggi.

Drastico calo anche per il Partito popolare che ottiene il 20,75% dei voti (26,76% nel 2015) e 26 seggi, mentre Ciudadanos balza in avanti dal 9,28 al 18,26%, passando da 9 a 21 seggi.

Le elezioni di oggi in Andalusia erano considerate anche un banco di prova per il governo socialista spagnolo di Pedro Sanchez.

Tags
andalusia
partito
destra
seggi
estrema destra
parlamento
estrema destra entra
destra entra
© Regiopress, All rights reserved