(Keystone)
Estero
17.10.2018 - 16:280
Aggiornamento : 16:51

Esplosione in un college in Crimea: 19 morti e 40 feriti

Scartata l'ipotesi di un atto terroristico. L'autore della strage sarebbe un alunno, poi suicidatosi. Pochi giorni fa aveva ottenuto il porto d'armi

Una forte esplosione è stata registrata questa mattina all'istituto professionale di Kerch, in Crimea; quello che in un primo tempo sembrava essere un atto terroristico, ora considerato come "omicidio", ha provocato la morte di 19 persone, mentre i feriti sarebbero circa 40, in massima parte adolescenti. "L'esplosione avvenuta nell'istituto è stata causata da un ordigno non identificato”, stando al Comitato antiterroristico nazionale. Lo stesso Comitato sta prendendo tutte le misure necessarie per chiarire le cause dell'esplosione. Fonti citate dalla Tass specificano che lo scoppio sarebbe avvenuto nella mensa.

"Oltre 200 militari del distretto militare del sud e circa 10 mezzi pesanti sono stati inviati a Kerch su ordine del comandante delle forze armate del distretto per aiutare i servizi di emergenza della città a ripulire le macerie provocate dall'esplosione". L'ordigno "conteneva elementi metallici", fa sapere dal canto suo il Comitato Investigativo russo, citando i dati preliminari. È stata aperta un'indagine.

"L'attacco è stato portato a termine da uno studente iscritto al quarto anno dello stesso istituto e che in seguito si è tolto la vita", ha reso noto il governatore della regione, Sergei Aksyonov senza darne il nome e precisando che il suo corpo è stato ritrovato nella biblioteca del secondo piano. Il killer di 18 anni aveva ottenuto il porto d'armi da caccia da pochi giorni. Lo ha riferito il Comitato della Crimea per i diritti del bambino secondo quanto riportato dall'agenzia Interfax.

Putin: 'Una tragedia'

Il presidente russo Vladimir Putin ha rivolto le sue "condoglianze alle famiglie delle vittime" della strage, definendola una "tragedia". Il leader del Cremlino ha assicurato che "le autorità sanitarie faranno del loro meglio per garantire una pronta guarigione ai feriti". I risultati dell'indagine che è stata aperta, ha detto ancora Putin, "saranno resi pubblici".

Potrebbe interessarti anche
Tags
esplosione
feriti
crimea
comitato
putin
istituto
© Regiopress, All rights reserved