Estero
10.08.2018 - 15:030
Aggiornamento 18:59

California in fiamme, forse per tutto agosto

La totale assenza di precipitazioni fa protrarre lo stato di allerta. Bruciati ettari di terra, case e vite umane. Scatta lo stato d'emergenza in due contee

Migliaia di case inghiottite dalle fiamme, centinaia di migliaia di ettari distrutti e 8 vite umane è il temporaneo bilancio degli incendi. A detta di alcuni esperti, vista l'assenza di precipitazioni, il fuoco potrebbe durare per tutto il mese di agosto.

Non si placa l’inferno di fuoco che sta devastando la California. Il governatore Jerry Brown ha dichiarato lo stato di emergenza per due contee vicino a Los Angeles per un incendio che sta mettendo in pericolo migliaia di abitazioni, con le fiamme che interessano un’area di circa 4000 ettari di terreno. L’Holy Fire, scoppiato lunedì, ha colpito le contee di Orange e Riverside, e le fiamme sono state contenute solo per il 5%. Ed è solo l’ultimo dei circa 16 roghi scoppiati nel Golden State. In azione ci sono oltre mille vigili del fuoco, dieci elicotteri e sette aerei, come riferiscono i media. Il Carr Fire invece, giunto alla terza settimana, ha già carbonizzato oltre 72’000 ettari di terreno e 1600 strutture, ed è contenuto al 50%. Secondo un modello sperimentale utilizzato da National Weather Service, inoltre, il fumo degli incendi in California si sta diffondendo per migliaia di chilometri, fino a New York, a circa 4800 chilometri di distanza.

Tags
fiamme
agosto
california
© Regiopress, All rights reserved