06.08.2018 - 07:10
Aggiornamento: 12:16

Indonesia, sale il numero delle vittime del sisma

Il bilancio fa stato di un centinaio di morti ma molte zone non sono ancora state raggiunte dalle squadre di soccorso. Mentre la terra continua a tremare

a cura de laRegione
indonesia-sale-il-numero-delle-vittime-del-sisma
(Keystone)

Continua inesorabilmente a salire il bilancio delle vittime del sisma che ha colpito, domenica, l’Indonesia, in particolare l’isola di Lombok. Stando all’ultimo bilancio ufficiale i morti sono pi`ù di 140  e i feriti alcune centinaia. Ma il gran numero di dispersi fa temere il peggio. I soccorritori sono al lavoro per cercare eventuali sopravvissuti al terremoto di magnitudo 6,9 sviluppatosi ad appena 10,5 km di profondità, sulle coste nord dell’isola di Lombok. Secondo un portavoce dell’Agenzia di gestione delle catastrofi indonesiana, vi sarebbero anche due morti nella vicina isola di Bali. Le scosse di assestamento, intanto, si susseguono. Una scossa ha infatti raggiunto una magnitudo di 5,3, creando ulteriore panico tra la popolazione locale e i turisti, che hanno abbandonato le case strade per cercare rifugio in strade e piazze. Stando a quanto affermato dal capo del Distretto di Lombok Nord, 80% del territorio è stato fortemente danneggiato dalle scosse di assestamento e servono “al più presto macchinari e uomini per scavare nelle macerie, tra queste anche quelle dei luoghi di culto, in quanto temiamo che via siano delle persone intrappolate negli edifici crollati”.

La fuga dei turisti

Prosegue, intanto, anche la fuga dei vacanzieri da Lombok e dalle isole vicine. Secondo i dati forniti dalle autorità locali sarebbero 900 le persone (indonesiane e straniere) in attesa di poter essere trasferite altrove o rimpatriate. Duecento avrebbero già trovato posto a bordo di aerei appositamente messi a disposizione a tale scopo. Ma sull'isola di Mataram, dove si trova uno degli aeroporti, si sono formate lunghe colonne di persone in fuga, alcune delle quali in stato di choc o ferite, riferiscono le emittenti televisive indonesiane.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved