Keystone
Estero
01.07.2018 - 16:300

Migranti, Unhcr: 2'500 riportati in Libia nell'ultima settimana

L'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati: "Oltre 10 mila persone sono state salvate o intercettate dalla Guardia costiera libica da gennaio"

La situazione dei migranti riportati a terra in Libia "è in drammatico aumento": solo nell'ultima settimana, dal 21 al 28 giugno, sono state sbarcate 2'425 persone in operazioni di salvataggio e intercettazione. Con punte - è il caso del 24 giugno - fino a quasi mille in un solo giorno.

L'allarme arriva dall'ultimo rapporto settimanale dell'Alto commissariato dell'ONU per i rifugiati (Unhcr) in Libia, presente per l'assistenza e i primi soccorsi nei punti di sbarco e nei centri dove vengono poi trasferiti i migranti.

Nell'indicare in "oltre 10'000 i rifugiati e migranti salvati o intercettati" dalla Guardia costiera libica nei primi sei mesi dell'anno (al 28 giugno), il rapporto Unhcr diffuso ieri precisa che i 2'425 migranti raccolti in mare nell'arco di una settimana sono stati fatti sbarcare ad Al Khums (459), Tagiura (86) e soprattutto alla base navale di Tripoli (1'880). La soglia del migliaio è stata sfiorata proprio nella capitale libica il 24 giugno con uno sbarco da 947 persone.

Il rapporto segnala fra l'altro che l'Unhcr continua a rimodernare la "struttura di raccolta e partenza" (Gdf) di Tripoli per renderla operativa "per metà luglio" e ospitare "fino a mille persone".

Tags
unhcr
giugno
libia
settimana
ultima settimana
rapporto
rifugiati
© Regiopress, All rights reserved