Olympiakos Piraeus
2
Tottenham
2
2. tempo
(1-2)
Club Brugge
0
Galatasaray
0
2. tempo
(0-0)
Bayern Monaco
Crvena Zvezda
21:00
 
Paris Saint Germain
Real Madrid
21:00
 
Shakhtar Donetsk
Manchester City
21:00
 
Dinamo Zagreb
Atalanta
21:00
 
Atletico Madrid
Juventus
21:00
 
Bayer Leverkusen
Lokomotiv Moscow
21:00
 
Visp
1
Sierre
0
pausa
(1-0)
Olympiakos Piraeus
CHAMPIONS UEFA
2 - 2
2. tempo
1-2
Tottenham
1-2
GUILHERME DOS SANTOS
14'
 
 
 
 
26'
0-1 KANE HARRY
 
 
30'
0-2 MOURA LUCAS
1-2 PODENCE DANIEL
44'
 
 
2-2 VALBUENA MATHIEU
54'
 
 
14' GUILHERME DOS SANTOS
KANE HARRY 0-1 26'
MOURA LUCAS 0-2 30'
44' 1-2 PODENCE DANIEL
54' 2-2 VALBUENA MATHIEU
Venue: Georgios Karaiskakis Stadium.
Turf: Natural.
Capacity: 33,310.
Referee: Gianluca Rocchi (ITA).
Assistant referees: Filippo Meli (ITA), Ciro Carbone (ITA).
Fourth official: Daniele Doveri (ITA).
Video Assistant Referee: Paolo Valeri (ITA).
Assistant Video Assistant Referee: Maurizio Mariani (ITA).
Sidelined Players: TOTTENHAM - Lo Celso (Injured).
MATCH SUMMARY: Sides last met in 1972/73 UEFA Cup.
Spurs won 4-0 at home, lost 1-0 away.
Hosts winless in 8 GROUP games: D1 L7.
Ultimo aggiornamento: 18.09.2019 20:27
Club Brugge
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
2. tempo
0-0
Galatasaray
0-0
 
 
56'
LEMINA MARIO
OPENDA LOIS
73'
 
 
 
 
73'
NZONZI STEVEN
LEMINA MARIO 56'
73' OPENDA LOIS
NZONZI STEVEN 73'
Venue: Jan Breydel Stadium.
Turf: Natural (Mixto Hybrid Grass Technology).
Capacity: 29,042.
Referee: Slavko Vincic (SVN).
Assistant referees: Tomaz Klancnik (SVN), Andraz Kovacic (SVN).
Fourth official: Nejc Kajtazovic (SVN).
Video Assistant Referee: Daniele Orsato (ITA).
Assistant Video Assistant Referee: Michael Fabbri (ITA).
Sidelined Players: GALATASARAY - Belhanda (Injured).
MATCH SUMMARY: Sides met in 2002/03 1st GROUP stage.
Brugge drew 0-0 away, won 3-1 at home.
Ultimo aggiornamento: 18.09.2019 20:27
Bayern Monaco
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
21:00
Crvena Zvezda
Ultimo aggiornamento: 18.09.2019 20:27
Paris Saint Germain
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
21:00
Real Madrid
Ultimo aggiornamento: 18.09.2019 20:27
Shakhtar Donetsk
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
21:00
Manchester City
Ultimo aggiornamento: 18.09.2019 20:27
Dinamo Zagreb
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
21:00
Atalanta
Ultimo aggiornamento: 18.09.2019 20:27
Atletico Madrid
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
21:00
Juventus
Ultimo aggiornamento: 18.09.2019 20:27
Bayer Leverkusen
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
21:00
Lokomotiv Moscow
Ultimo aggiornamento: 18.09.2019 20:27
Visp
LNB
1 - 0
pausa
1-0
Sierre
1-0
1-0 RITZ
9'
 
 
9' 1-0 RITZ
Ultimo aggiornamento: 18.09.2019 20:27
Keystone
Estero
24.11.2017 - 20:420
Aggiornamento : 11.12.2017 - 18:22

Sinai, attentato contro una moschea, almeno 235 i morti

Un attentato contro una moschea nel nord del Sinai ha provocato almeno 235 morti e 130 feriti. Lo rendono noto fonti della sicurezza e mediche egiziane. L’attacco è stato condotto piazzando una "bomba all’interno" del luogo di culto e sparando sui fedeli che fuggivano immediatamente dopo l’esplosione. La moschea attaccata si trova in un piccolo centro, Bir El Abd, e i fedeli "sono stati presi di mira da terroristi che li aspettavano davanti alla porta", hanno precisato all’agenzia italiana Ansa fonti che preferiscono restare anonime. L’attentato è avvenuto durante la preghiera del venerdì islamico. Nel Sinai settentrionale, ma soprattutto più a est, è attivo un gruppo jihadista alleato dell’Isis. 

La moschea colpita da un attentato terroristico in Egitto "è frequentata dalla tribù Sawarka, la maggiore del nord del Sinai e, in generale, conosciuta per la propria collaborazione con l’esercito e le forze dell’ordine" nella lotta contro l’Isis. Al momento del grave attentato i presenti all'interno della moschea erano almeno duecento. Il bilancio  delle vittime potrebbe di conseguenza ulteriormente aggravarsi.

Concentrato soprattutto nell’angolo nord-est del Sinai, al confine con la Striscia di Gaza, da oltre quattro anni e mezzo è in corso un conflitto a bassa intensità tra forze di sicurezza egiziane e terroristi dello Stato islamico. A combattere sono gli ex "Ansar Beit el-Maqdes", i "Partigiani di Gerusalemme", il principale gruppo jihadista egiziano basato nella penisola e ribattezzatosi "Stato del Sinai" nel quadro di un’alleanza-affiliazione con l’Isis annunciata nel novembre 2014.

"La situazione là sta migliorando, giorno dopo giorno", aveva sostenuto il presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi l’8 novembre scorso ribadendo che i terroristi sono nascosti solo in una "zona che rappresenta l’1 o 2%" del territorio complessivo della penisola del Sinai.

In un breve discorso televisivo rivolto alla nazione, il presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi – con implicito riferimento all’Isis – ha annunciato che "le forze armate risponderanno con forza brutale a questo gruppuscolo. Questo attentato non fa altro che renderci che più solidi, più forti e più uniti nella nostra lotta contro il terrorismo." (Ansa)

Potrebbe interessarti anche
Tags
moschea
sinai
isis
morti
terroristi
forze
© Regiopress, All rights reserved