Thibault Camus
Estero
01.04.2015 - 16:330
Aggiornamento : 11.12.2017 - 18:11

Sarkozy dai giudici

L'ex presidente francese, Nicolas Sarkozy, è stato ascoltato questa mattina in qualità di "testimone assistito" nel quadro dell'inchiesta sull'ipotesi di false fatture della campagna presidenziale pagate dall'Ump. Ne ha dato notizia la procura di Parigi, citata dall'Ansa. Neppure il tempo di asaporare la vittoria alle elezioni dipartimentali, intestate a proprio merito dall'ex presidente, che già la rincorsa all'Eliseo inciampa su vecchi ostacoli giudiziari.

Sarkozy, tornato leader della destra neogollista,  è stato convocato dal Polo finanziario del tribunale di Parigi, che almeno per ora ha deciso di non metterlo sotto esame, ma di attribuirgli lo statuto di ''testimone assistito'', che gli dà la facoltà di avere un avvocato. 

Il "testimone assistito" è una sorta di status intermedio tra semplice testimone informato dei fatti e l'indagato. L'indagine in questione riguarda il pagamento, da parte dell'Ump, nell'ottobre 2013, delle sanzioni inflitte a Nicolas Sarkozy per aver oltrepassato il tetto massimo di 22,5 milioni di euro di spesa nella campagna presidenziale del 2012.

© Regiopress, All rights reserved