"Cambiare la Grecia, cambiare l'Italia, cambiare l'Europa". Ecco cosa chiedono i sostenitori di Syriza
Estero
25.01.2015 - 21:190
Aggiornamento : 15.12.2017 - 17:08

In Grecia stravince Tsipras e l'anti-austerità

È un "no" alla politica di austerità imposta dall'Unione europea quello che scaturisce dalle urne greche. I primi exit poll che rimbalzano da Atene a due ore dalla chiusura dalle urne sembra emergere una vittoria schiacciante di Syriza, il partito guidato da Alexis Tsipras, contrario alle rigorose misure finanziarie imposte dalla Troika europea.

Il movimento politico di sinistra guidato dal 40enne nato ad Atene e cresciuto tra le fila dei comunisti avrebbe ottenuto tra il 36 e il 38% delle preferenze (anche se i primi dati reali indicano una percentuale più vicina al 35%). Se tali cifre dovessero essere confermate, Syriza otterrebbe la maggioranza assoluta in parlamento e potrebbe così formare il governo senza dover cercare e trovare accordi con altri partiti. Tsipras diventerebbe così il più giovane premier greco da 150 anni a questa parte.

Nea Dimokratia, attuale partito di maggioranza relativa, avrebbe ottenuto il 26-28% delle preferenze.

© Regiopress, All rights reserved