laRegione
grate-anti-senzatetto-como-boccia-la-mozione-della-lega
San Francesco
ULTIME NOTIZIE Estero
Confine
53 min

Barista oscura vetrate per restare aperto dopo mezzanotte

Il titolare di un bar a Trento accusato di aver violato le norme anti Covid sull'orario di chiusura impedendo la visione dell'interno.
Confine
1 ora

Como, clienti senza mascherina picchiano gestori di rifugio

I gestori dell'Alpe di Colonno sono stati aggrediti con i bastoni da trekking alla richiesta di indossare la mascherina nel locale
Confine
2 ore

Vigezzo, niente Mercatini di Natale

Dopo 22 edizioni, la decisione di rinunciarvi per quest' anno a causa dell'emergenza sanitaria
Estero
2 ore

Gallarate, baby manifestanti anti-lockdown

Sindaco: 'Non erano imprenditori preoccupati, ma ragazzini con voglia di far casino. Uno spettacolo vergognoso, hanno bisogno di educazione'.
Confine
5 ore

Reddito di cittadinanza, ma non dice che il marito lavora in Svizzera

La coppia residente in Provincia di Como ha percepito l'aiuto in Italia per due anni. La donna rischia sei anni di carcere
Confine
6 ore

Elicottero precipita a Cervinia: un morto e un ferito ora a Berna

L'incidente è accaduto a 3'000 di quota, in una zona impervia, e ha coinvolto un velivolo privato avvistato proco prima di mezzanotte
Estero
15 ore

Il Cile vota l’addio alla Costituzione di Pinochet

Lunghe code oggi davanti ai seggi dopo mesi di proteste. Il ‘sì’ alla riforma è dato per favorito.
Estero
18 ore

Mini-lockdown in Italia, stato d’emergenza in Spagna

Il presidente del Consiglio Conte sottolinea l’urgenza: stop ai ristoranti alle 18, chiusi palestre, cinema e teatri. Il premier Sanchez: avanti così fino a maggio.
Estero
19 ore

Dopo Erdogan anche il premier pachistano attacca Macron

Si estende al mondo musulmano lo scontro tra Francia e Turchia provocato dalla polemica sulle vignette di Maometto
Confine
22 ore

Piemonte (con Verbania), stato d'emergenza per 12 mesi

Per i danni causati dal maltempo d'inizio mese. Ma i soldi di Roma non bastano...
Ponte Chiasso
1 gior

Migrante si lancia dal traliccio, non voleva tornare in Marocco

La sua caduta è stata in parte attutita da un pompiere e da un poliziotto. Era stato espulso dalla Svizzera e dall'Italia
Estero
1 gior

In vigore il trattato che proibisce le armi nucleari

Ratificato da 50 paesi, è il primo accordo vincolante che vieta lo sviluppo, i test, la produzione, l'uso e la minaccia di questo tipo di offensiva
Confine
13.10.2020 - 17:120

Grate anti-senzatetto, Como boccia la mozione della Lega

Il Consiglio comunale ha detto no alla proposta con 9 voti favorevoli, 17 contrari e 4 astensioni. Landriscina: ‘Ho un piano’

Il consiglio comunale di Como ha bocciato a larga maggioranza la mozione presentata dalla Lega e appoggiata solamente dalla lista Rapinese Sindaco che chiedeva l’installazione di una cancellata anti-senzatetto davanti al portico dell’ex chiesa di San Francesco. Luogo in cui da anni don Roberto Malgesini, il prete di strada, ucciso lo scorso 15 settembre in piazza San Rocco con tre coltellate da un senzatetto, al mattino era solito consegnare la colazione a clochard e migranti. Sei giorni prima l'assessore ai servizi sociali del comune di Como, Angela Corengia, era stata al centro di grosse polemiche in quanto era stata ripresa da un video mentre sotto il portico dell'ex chiesa toglieva e buttava su un giardinetto la coperta di un senzatetto.

Le parole del sindaco Landriscina

La bocciatura della mozione leghista, dopo una lunga discussione, è stata ratificata con un risultato nettissimo: 30 consiglieri presenti in aula, 4 astenuti (la civica Insieme per Landriscina e il sindaco stesso), 9 favorevoli, 17 contrari. Prima della votazione è intervenuto il sindaco Mario Landriscina: “Se pensate che io sia così imbecille da non avere un piano vi sbagliate: ce l’ho un piano. Mi pregio di non prendere ordini da nessuno, mi riserverò di operare secondo le vostre decisioni ma con le mie modalità”. In fase di dichiarazioni di voto, il consigliere Alessandro Rapinese ha ribadito che “quel cancello non risolve i problemi del mondo, è vero, ma almeno risolverà i problemi di chi vive lì e salverà quell’area. A tutto c’è un limite e quella zona è arrivata a un limite che non è più tollerabile”.

Gli interventi dei gruppi

Per Fratelli d’Italia, il capogruppo Matteo Ferretti ha sottolineato il parere contrario affermando che “questa non è una soluzione, ma sposta il problema soltanto di qualche metro. Bisogna applicare la legge, il Regolamento di polizia urbana, ma non trasferire il problema ad altre aree delle città”. L'ex magistrato Vittorio Nessi (Svolta Civica) ha invitato la giunta a “prendersi carico del problema di San Francesco, anche dei clandestini” ribandendo il no alla grata. La consigliera Patrizia Lissi (Pd) ha affermato che “non si è mai visto un degrado così in città; nessuno nega i problemi dei residenti della zona, ma cosa ha portato l’amministrazione in questi tre anni, che tipo di sicurezza? Reale o percepita? I problemi si affrontano, ma non raccontando bugie: noi siamo contrari al cancello”.

Per la Lega è intervenuto Claudio Borghi citando il Parco della Vetra di Milano, fino a pochi anni fa uno dei luoghi più malfamati della metropoli. “Poi – ha detto il consigliere e deputato leghista – il sindaco Formentini propose il cancello: si alzarono polemiche come quelle che si sentono a Como ma la recinzione arrivò e ci fu un’immediata trasformazione: quell’area che era un cratere nel cuore di Milano è una delle aree più belle della città. Quindi ovviamente votiamo a favore del cancello a San Francesco”. Contraria Forza Italia. “Noi confermiamo il voto contrario – ha detto il capogruppo Enrico Cenetiempo –. Riteniamo che costringere i senzatetto ad allontanarsi con un cancello significhi soltanto spostare altrove il problema. Continueremo a combattere per il dormitorio”. Fabio Aleotti, Movimento Cinque Stelle: “La cancellata a San Francesco è solo un bieco simbolo, non c’entra nulla la protezione del monumento che troverebbe d’accordo tutto il consiglio comunale”. Bruno Magatti (Civitas): “Questa amministrazione ha lavorato sempre per il tanto peggio tanto meglio. Ma le persone non possono essere cancellate, semplicemente si spostano”.

© Regiopress, All rights reserved