Immagine al microscopio elettronico del Coronavirus SARS-CoV-2
Confine
21.02.2020 - 07:060
Aggiornamento : 10:16

Covid-19, un ricovero in Lombardia

Un trentenne ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Codogno è risultato positivo al coronavirus. Le autorità stanno ricostruendo gli spostamenti dell'uomo

Un trentenne ricoverato all'ospedale di Codogno, nel Lodigiano, è risultato positivo al test del Coronavirus SARS-CoV-2. "Sono in corso le controanalisi a cura dell'Istituto Superiore di Sanità", ha dichiarato l'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera aggiungendo che l'italiano "è ricoverato in terapia intensiva all'ospedale di Codogno i cui accessi al Pronto Soccorso e le cui attività programmate, a livello cautelativo, sono attualmente interrotti". Il 38enne è attualmente in prognosi riservata con insufficienza respiratoria. Le sue condizioni, riporta l'Ansa, sono ritenute molto gravi.

L'uomo si è presentato giovedì al pronto soccorso. Al momento le autorità sanitarie stanno ricostruendo i suoi spostamenti. È possibile che il 38enne abbia contratto il virus a una cena con un amico rientrato dalla Cina, ma le date della cena non corrispondono al decorso della malattia; inoltre l'amico, già rintracciato dalle autorità, risulta in salute.

È in corso l'individuazione delle persone che sono state in contatto con il paziente: al momento una settantina di persone sono state sentite, sotto sorveglianza sono in particolare la moglie del 38enne, i colleghi più stretti, i medici e gli infermieri dell’ospedale di Codogno che l’hanno soccorso.

© Regiopress, All rights reserved