Confine
08.11.2019 - 16:420

Cinque nuovi treni pronti a sfrecciare sul confine

Circoleranno sulla linea Chiasso-Como-Milano-Rho dal prossimo mese di gennaio. L'annuncio oggi a Milano

Cinque nuovi treni ad alta capacità doppio piano 'Caravaggio' con cinque carrozze, dal prossimo gennaio entreranno in servizio sulla linea Chiasso-Como-Milano-Rho. Lo ha annunciato l'assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, durante un incontro a Milano con gli enti locali, i comitati dei pendolari e le associazioni dei consumatori. Complessivamente sono 15 i nuovi treni che entreranno in servizio il prossimo anno.

Oltre a quelli ad alta capacità, destinati alla linea transfrontaliera che detiene due record, uno positivo (la più utilizzata), l'altro negativo come ben sanno i pendolari comaschi e ticinesi (quella che assomma il maggior numero di ritardi e soppressioni) ne entreranno in servizio dieci a media capacità Donizetti, sulle linee Colico-Chiavenna, Lecco-Sondrio e Lecco-Bergamo, linee che sono molto al di sotto dei valori medi di puntualità. La consegna dei 15 nuovi treni avverrà entro il 30 giugno del prossimo anno.  ''La decisione di dove allocare i primi treni nuovi è di ordine squisitamente tecnico – ha spiegato Terzi –. Il piano prevede una graduale immissione di nuovi convogli in tutte le zone della Lombardia, andando a rinnovare progressivamente la flotta vetusta ereditata da Trenitalia che ha un'età media di 32 anni con punte di 45, mentre i treni conferiti da Regione e già in servizio hanno un'età media di 9 anni. Inizierà un nuovo modo di viaggiare. Treni nuovi significa maggior comfort, maggior sicurezza, maggior efficienza. In particolare potranno essere ridotte le cause dei disservizi che derivano dall'inadeguatezza del materiale rotabile, perché diminuirà la probabilità di guasti ai treni. Lo sforzo di Regione però deve essere accompagnato da un impegno altrettanto significativo da parte di Rfi: se la rete non viene adeguatamente mantenuta e potenziata, i treni nuovi possono certo migliorare la qualità del servizio ma non determinare quel salto di qualità che i lombardi aspettano da troppo tempo".

Nel programma di Regione Lombardia c'è un investimento di 1,6 miliardi di euro per l'acquisto, entro il 2024, di 176 nuovi treni.

© Regiopress, All rights reserved