Confine
21.08.2019 - 09:210
Aggiornamento : 10:02

Nubifragio, disagi viari sulla provinciale 14

Sassi franati sulla strada dei frontalieri che porta alla dogana di Gandria. Stamane è percorribile a senso unico alternato

Disagi viari per il nubifragio che si è abbattuto ieri sera attorno alle 20 in Alta Valle Intelvi. La provinciale 14, conosciuta anche come la strada dei frontalieri che si recano al lavoro passando dalla dogana di Gandria-Oria Valsolda, dopo essere stata chiusa al traffico all'altezza di Osteno, stamane è percorribile a senso unico alternato (una corsia è stata liberata). La provinciale 14 sulla quale sono caduti una cinquantina di metri cubi di sassi e terriccio è stata interessata anche dall'esondazione di una roggia dopo le due gallerie in sasso. La carreggiata è stata ostruita anche da una ventina di alberi caduti sotto le forti raffiche di vento. Chicchi di grandine grandi come noci sono stati segnalati a Claino con Osteno, a Castiglione. Il maltempo ha anche toccato l’Alto Lago tra San Siro e Cremia. I vigili del fuoco per tutta la notte sono stati impegnati per una frana a Carlazzo. Tra Claino con Osteno e Castiglione si contano un centinaio di autovetture danneggiate dalla grandine. Nel luogo in cui è parzialmente chiusa la provinciale 14 stamane si è recato un geologo per un sopralluogo. Non si esclude che in giornata possa essere riaperta pure la corsia ancora chiusa.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved