Confine
12.05.2019 - 13:550

Il bivacco della droga e i clienti ticinesi

Anche valuta svizzera nel sequestro operato dai carabinieri nei boschi fra Como e Fino Mornasco

Nel bivacco della droga, scoperto ieri, nei boschi fra Como e Fino Mornasco, i carabinieri hanno sequestrato cento grammi di eroina, materiale per il confezionamento delle dose, 1'200 euro e 250 franchi svizzeri.

La presenza della valuta svizzera alimenta un sospetto, fors'anche scontato, considerato i numerosi precedenti: fra i clienti degli spacciatori c'erano anche tossicodipendenti ticinesi.

I carabinieri della compagnia di Como e della stazione di Fino Mornasco hanno scoperto una tenda nascosta tra gli alberi. Gli spacciatori sono riusciti a sfuggire all'arresto. Non si esclude che possano essere stati avvisati da qualche vedetta.

La scoperta del bivacco nei boschi tra Como e Socco di Fino Mornasco lo si deve alle segnalazioni giunte ai carabinieri da cittadini della zona che avevano notato un via vai sospetto. «La collaborazione dei cittadini è molto importante. Lo dimostra il fatto che nelle ultime settimane abbiamo scoperto numerosi boschi della zona, soprattutto nella fascia a ridosso del Canton Ticino», afferma il maggiore Francesco Donvito, comandante la compagnia carabinieri di Como.

Potrebbe interessarti anche
Tags
carabinieri
boschi
mornasco
fino mornasco
fino
bivacco
droga
clienti
ticinesi
© Regiopress, All rights reserved