Ti-Press
Confine
03.05.2019 - 23:050

Portafogli smarriti: tre casi di onestà

Negli ultimi giorni a Verbania e a Como gli oggetti persi (con parecchi soldi, documenti e carte all'interno) sono stati riconsegnati

''Ho trovato questo portafogli...''. È quanto si è limitato a dire in Questura a Verbania un 58enne del posto, che pochi minuti prima a Mergozzo, comune al confine meridionale del Verbano-Cusio-Ossola, aveva rinvenuto l'oggetto dimenticato. Nel portafogli gli agenti hanno trovato documenti d'identità, carte di credito e 200 franchi svizzeri. È accaduto nel pomeriggio di ieri. I poliziotti hanno contattato il legittimo proprietario: si tratta di un ticinese che in Questura a Verbania è tornato in possesso del portafogli, con tutto quello che conteneva quando è stato smarrito. Il ticinese non ha potuto ringraziare il 58enne verbanese che nel frattempo si era allontanato.

Negli ultimi giorni a Como si sono registrati due casi analoghi. Una giovane studentessa ha riconsegnato alla polizia un portafogli trovato in città contenente – oltre a documenti di identità e carte di credito – anche 3'000 euro in contanti. Il legittimo proprietario ha premiato la ragazza con 300 euro. A Prestino, quartiere di Como, un pensionato ha trovato un portafogli con oltre 1'000 euro, restituito a chi lo aveva perso. Tre episodi con un comun denominatore che sta ad indicare come l'onesta in molti sia ancora di casa.

Potrebbe interessarti anche
Tags
portafogli
casi
documenti
carte
verbania
© Regiopress, All rights reserved